BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Se il preside del Lussana non gradisce….

La notizia del mancato avvio della sperimentazione con l'I-Pad non è piaciuta al professor Quarenghi che ha telefonato infuriato in redazione.

Più informazioni su

Dopo la pubblicazione della notizia della mancata partenza della sperimentazione degli I-Pad abbiamo ricevuto in redazione una telefonata sgradevole da parte del preside del Liceo Lussana. Forse perchè abituato a parlare sempre da dietro, o dall’alto, di una cattedra, il professor Cesare Quarenghi si è lanciato in una filippica conclusa, nonostante si sia al primo giorno di scuola, con tanto di voto. "Se chi ha scritto l’articolo fosse stato un mio allievo gli avrei dato un voto molto negativo". Non ha aggiunto che avrebbe infilato sulla testa del malcapitato anche il cappello con le orecchie da asino, ma ci è mancato poco.
Spiacenti per lui, non abbiamo più l’età per frequentare la sua scuola. Magari avremo avuto cattivi maestri e ancor più sciagurati professori. Una cosa, tuttavia, i nostri docenti ci hanno insegnato: ad avere rispetto della verità. Che in questo caso, anche se dispiace al focoso preside (aspetto caratteriale che non intacca il suo indubbio valore), è racchiusa nell’articolo che abbiamo pubblicato.
La sperimentazione annunciata con comunicati e conferenze stampa non è iniziata in contemporanea con l’avvio delle lezioni. Ci sono ancora problemi tecnici da risolvere. Questione di pochi giorni e tutto funzionerà come promesso. Saremo i primi ad esserne lieti.
Intanto, registriamo, come pensiamo faranno anche altri organi di stampa, che ad oggi gli I-Pad rimangono spenti. Il ritardo di qualche giorno non sconvolge nessuno. Ci chiediamo, però, se non fosse il caso di rendere tutto operativo prima di annunciare l’iniziativa. Ci chiediamo se l’attivazione della rete wireless non fosse propedeutica all’utilizzo degli apparecchi tecnologici. Se si sapeva che mancava perchè non più tardi di due giorni fa, in occasione di una pomposa conferenza stampa, non è stato precisato? Bastava un pizzico di chiarezza e di sincerità. Bastava dire: la sperimentazione inizierà il 27 settembre o il 4 ottobre o vattelapesca. Non essendo stato chiarito, era ovvio che si intendesse concomitante con l’apertura delle scuole. Così non è stato. Abbiamo titolato "Falsa partenza", senza aggiungere altro. Una semplice fotografia della realtà. Apriti cielo. Tanta virulenza ci porta quasi a pensare di aver toccato un nervo scoperto. Ma avendo già rimediato un brutto voto al primo giorno di scuola non vorremmo che il professor Quarenghi ci bocciasse al secondo. Auguriamoci che almeno nel valutare gli studenti del Liceo ci sia più equilibrio.   

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nemo

    Va bene tutto, iPad, nuove tecnoclogie wifi ovunque, ma perchè invece di spendere soldi in tecnica non li investiamo in contenuti?
    Come sempre o propaganda o interessi di pochi!!

  2. Scritto da Mill

    E’ rimasto lo stalinista che era, è solo passato sotto padrone.
    Autoritarismo e intolleranza non l’hanno abbandonato.

  3. Scritto da s.agostino

    Chissà che bile quando il professor Quarenghi avrà visto l’articolo di oggi di Zapperi sul Corriere.
    E che nervi saranno venuti al critichino San Tomaso quando ha visto che sanno scrivere correttamente iPad

  4. Scritto da mitiar1

    mai amato particolarmente il buon Cece, mio preside anni fa, vorrei far notare una piccola cosa.
    il preside non ha fatto una conferenza stampa lamentandosi di BGnews… si è lamentato, sia pure in malo modo, privatamente.
    mai farlo con un (..) giornalista, che rende tutto pubblico.
    a volte anche lo stile fa la sua parte. in tal senso bgnews ne ha avuto pochino…
    per il resto, critiche sensate, ma ripetizione di quanto già detto nell’articolo :)

  5. Scritto da Ex studente ancora incazzato

    Il mio giudizio sul Sig. Quarenghi è estremamente negativo, sia come docente, che come uomo. Grazie a Lui ho interrotto gli studi al Lussana. Non mi stupisco della reazione avuta col giornale. Sono passati tanti anni ed ancora oggi spero di incontralo per dirgli ciò che penso della sua reggenza, ma soprattutto per dirgli in faccia che sono riuscito comunque a diventare avvocato, nonostante lui e nonostante la pessima esperienza avuta al Lussana.

  6. Scritto da ugo

    Lui in pensione ed a casa il suo corpo docente che non doce proprio niente.

  7. Scritto da Piera

    Menomale che hon ho iscritto mia figlia al Lussana !

  8. Scritto da castigat ridendo mores

    “e che cavolo! mi avevano detto che sto ipad faceva tutto da solo…”
    :-P

  9. Scritto da Luca

    Tutti sanno che Cece è sempre stato un fascistone (quantomeno nei modi) mi ricordo quando pretendeva di presenziare alle assemblee studentesche per condizionare con la sua presenza la discussione… d’altra parte si è ulteriormente inacidito anni fa quando gli hanno negato la carica di preside al Sarpi. Da allora l’unica cosa che gli interessa è comparire sui media per far vedere quanto è bravo e moderno… senza rendersi conto che dal punto di vista didattico il Lussana sta cadendo a pezzi..

  10. Scritto da Baudelaire

    Questo preside ha sempre confuso l’autorevolezza con l’autoritarismo.

  11. Scritto da IPod nano

    Questo preside si conferma “vecchio” per le nuove tecnologie come gran parte della nostra classe politica ma come si fa a non sapere che l’IPad va in rete con il wi-fi!!!! Povera Italia non arriveremo mai al livello dei paesi del nord Europa!!

  12. Scritto da firma

    E chi al Lussana ha lavorato dietro le quinte sa che gli iPad sono l’ennesima buffonata.

  13. Scritto da che strano

    questo preside non si smentisce mai…….

  14. Scritto da il giudice

    Manca la sigla a piè appunto/corsivo, grazie.

  15. Scritto da mrs jones

    Quando i commenti di un giornale non sono firmati si attribuiscono alla direzione.

  16. Scritto da il giudice

    Lo sapevo già grazie, intuendo chi è l’autore era solo per stamparlo ed archiviarlo, sarà per il prossimo “mrs jones”.

  17. Scritto da professione dirigente ?....

    “più equilibrato”… Esattamente: l’equilibrio non è mai, MAI, stato il forte dell’attuale dirigente del Lussana

  18. Scritto da stella

    già già … e chi ha fatto il lussana negli ultimi 20 anni sa di cosa stiamo parlando …

  19. Scritto da Mauro

    Potete anche non pubblicarmi ma vi prego di smetterla di chiamarlo I-Pad fate brutte figure, si scrive iPad e in nessun altro modo. grazie.

  20. Scritto da s. tommaso

    mamma mia, che brutte figure. Si scrive senza trattino. ma come si fa a commetere errori così gravi? Dai, chissenefrega se agli studenti non funzionano. Si scrive iPad, suvvia. Questo è ciò che conta. Che bestie ignoranti, i giornalisti. E che bravo questo Mauro. ha capito proprio tutto.

  21. Scritto da S.

    quoto stella…
    il cece non si smentisce mai….!!

  22. Scritto da Tiziano Trivella

    “Tanta virulenza ci porta quasi a pensare di aver toccato un nervo scoperto.”
    Sono tanti i nervi scoperti dei dirigenti scolastici, in questi ultimi anni. Ormai vien detto spesso anche ufficialmente (o vien fatto capire) – soprattutto agli insegnanti – che è meglio tacere sui bilanci bucati della scuola, sulla mancanza di carta igienica e di detersivi, sulla scarsità dei materiali didattici, delle cartucce per stampanti, della carta per fotocopie,..
    E’ una questione d’immagine. Se pure falsa.