BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I videogiochi “sparatutto” allenano i riflessi

Lo ha stabilito una ricerca universitaria. Chi combatte i cattivi sullo schermo impara a prendere decisioni più velocemente.

Più informazioni su

Sparare a un mostro o a un nemico virtuali aiuta a prendere decisioni anche nella vita reale. Lo dice Daphne Bavelier dell’University of Rochester, la cui ricerca ha stabilito che i videogiocatori sono più risoluti della media. Il discorso vale specialmente per coloro che, impugnando il joystick, amano aggirarsi in un labirinto e sparare ai "cattivi" che appaiono improvvisamente sulla scena. Insomma, gli specialisti dei giochi tipo "Doom" si abituano a compiere in fretta le scelte nella quotidianità. "A differenza dei paradigmi di apprendimento standard, che hanno una specifica soluzione, nei videogiochi d’azione le situazioni non si ripetono quasi mai", sottolineano gli autori. "Per questo motivo, occorre capire istante per istante qual è il comportamento più efficace".
Bavelier e colleghi hanno confrontato le capacità di giocatori di videogame d’azione con quelle di non giocatori: ai partecipanti veniva mostrata una schiera di punti in movimento in varie direzioni, con la richiesta di individuare la direzione primaria del moto. I videogiocatori sono risultati i migliori nelle risposte, sia per velocità sia per accuratezza e si sono dimostrati i migliori nel capire se i suoni provenissero da destra o da sinistra. Gli shooter game insomma allenano i riflessi. Può servire a sopravvivere meglio. Anche nella vita reale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.