BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Barolo apre il museo del vino

Cinque piani di esposizione negli spazi del castello Falletti. C'è tutto per stupire non solo il palato ma anche gli occhi dei visitatori.

Più informazioni su

Da oggi il vino ha il suo museo, che apre i battenti a Barolo. E dove se no. Nei suggestivi spazi del castello Falletti, l’esperto di allestimenti museali François Confino ha ideato un’esposizione pirotecnica che si snoda lungo cinque piani. Il visitatore resta a bocca aperta già all’entrata, dove ci si imbatte in clienti divini: seduti al bancone di un immaginario bar ci sono Gesù, Buddha e il Dio Sole degli Atzechi. "WiMu" (Wine museum) è nato per stupire, non solo il palato ma anche gli occhi del visitatore. Le installazioni stravaganti si sprecano, c’è persino una fantasmagorica mano meccanica per accarezzare le galline. Un divertissement di Confino, che però ha fatto sul serio quando si è trattato di disegnare il pannello didattico che illustra il percorso del vino in 90 tappe. WiMu è insomma una meta obbligata per gli "enonauti", ma anche per i profani che si vogliono avvicinare ai piaceri di Bacco. Il museo, costato 7 milioni di euro, propone infatti anche una vasta enoteca, dove gustare più di cento etichette. In più, per affinare i sensi, c’è la possibilità di entrare in stanze di degustazione dove vengono proposti giochi di confronto tra sapori e profumi. Immancabile anche lo spazio riservato ai film con il vino attore protagonista, da "Un’ottima annata" a Sideways.  Il museo avrà anche un ruolo attivo, perché calamiterà eventi enogastronomici. Sarà un centro di gravità che attirerà gli appassionati del buon bere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.