BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Di Pietro a Clanezzo: “Berlusconi terrorista politico”

"Che se ne fa l'Italia di un presidente del Consiglio che va all'estero per parlare male del suo Paese?". Lo ha detto questa mattina Antonio Di Pietro a Clanezzo.

Più informazioni su

"Che se ne fa l’Italia di un presidente del Consiglio che va all’estero per parlare male del suo Paese e delle sue istituzioni, a cominciare dall’istituzione più importante che è la magistratura, a quella che rappresenta l’intero popolo, cioè il presidente della Camera?". Lo ha detto questa mattina Antonio Di Pietro a margine dell’incontro tra i coordinatori dell’Italia dei Valori al castello di Clanezzo. "Un presidente del Consiglio che si comporta in questo modo è un terrorista politico e non una personalità da mantenere nel posto dove si trova".
"Sono orgoglioso di non essere come De Mita – ha detto Di Pietro rispondendo alle critiche giunte ieri da Ciriaco De Mita, intervenuto alla festa nazionale dell’Udc. "Sbirro è un poliziotto che si batte per la legalità. Sono orgoglioso di battermi per la legalità, mentre De Mita è quello che ha rovinato la prima Repubblica indebitandola e facendola crescere nel segno dell’ illegalità e della corruzione. Sono orgoglioso di non essere come De Mita".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gty

    è dI Pietro quello da mantenere!!

  2. Scritto da Wannamarchi

    @23 walter
    controllerò, fino ad ora non ho trovato nessuna sentenza di condanna, ma solo le solite cose uscite dalla penna di Feltri e Belpietro. Comunque controllerò, anzi se lei fosse gentile di citare le sentenze di condanna a Di Pietro e i suoi “adepti”, lo faccia, altrimenti cade nel gossip come @ Mercedes.

  3. Scritto da bergamasco

    per tornare a di pietro,ha fondato da 15 anni un partito che se raccoglie molti voti teoricamente potrebbe governare il paese,ma io non gli ho mai sentito fare o pronunciare un programma di come governerebbe lui l’italia,si limita solo ad attaccare berlusconi(e quando non ci sarà con chi se la prenderà???) e a difendere i magistrati,gli stessi che ogni tanto arrivano con le loro sentenze assurde,e della figlia petardara del magistrato toscano come si pronuncerebbe?

  4. Scritto da polpopaul

    L’Italia è un paese per vecchi, ed un vecchio la guida con vecchi sistemi.

  5. Scritto da walter semperboni

    cara vanna,controlla quel che di pietro e i suoi adepti fanno e poi mi dirai

  6. Scritto da Valerio

    @17
    Avercene di vecchi così….. con quella carica. I giovani non gli stanno dietro

  7. Scritto da Mercedes

    @7 Wannamarchi
    La fonte? “Repubblica”, “L’Unità” , “Il Corriere”, “La Stampa”, “Famiglia Cristiana” dekll’epoca per i giornali di sinistra; “Il Giornale”, “Libero”, “panorama”, “Il Secolo”, per i giornali di destra.
    Non ho l’elenco dei quotidiani esteri dell’epoca, ma penso che come fonti siano sufficienti.
    Lasciamo perdere poi il giudizio finale della magistratura, giocava in casa

  8. Scritto da Mercedes

    @16 Wannamarchi
    Lo scandalo sta proprio in questo : che i Fini con le loro case e i Di Pietro con le loro macchine si ergono a paladini della onestà contro Berlusconi. Lo lascino fare a qualcun altro che non ha scheletri negli armadi

  9. Scritto da Wannamarchi

    @20 Mercedes
    Mi dispiace, ma non sono sufficienti. Citi le date, il giornalista, la sentenza che condanna Di Pietro per peculato, corruzione… Un giornale può scrivere quello che vuole (Berlusca dice che in Italia c’è troppa libertà di stampa, quando criticano lui, perché quando i suoi giornali criticano gli altri allora va bene), ma bisogna citare anche le sentenze, perché potrei dire che Berlusca è “mafioso”, ma senza prove e sentenze di condanna… Anzi, Bossi lo chiamava “mafioso” già nel 1998

  10. Scritto da Wannamarchi

    @10 walter semperboni
    Sig. Walter, se di pietro è il mago otelma, Berlusconi è Wanna Marchi, non smentirà il VOSTRO CAPEZZONE, che 2 anni prima di entrare nel PDL di Berlusconi diceva: “Berlusconi è come Wanna Marchi e Tremonti è il suo Mago do Nascimento” (aprile 2006).
    @7 Mercedes
    Sig. Mercedes citi la fonte e le prove, altrimenti finisce nel gossip.
    I Berluscones vedono le case di Fini, le macchine di di pietro e non si accorgono di Berlusca che ha usato il Parlamento x evitare la galera.

  11. Scritto da marilena

    bravo di pietro! Sei l’unico che ha il coraggio di dire ad alta voce delle verità che tanti pensano ma non dicono perchè sono degli ignavi o dei cortigiani…Per 2 lo spazio sui giornali l’ha comprato per denunciare al mondo la deriva della democrazia in italia per colpa di un prepotente che pensa di poter piegare tutti ai suoi capricci da dittatorello…

  12. Scritto da bergamasco

    sono 15 anni che di pietro dice sempre le stesse cose.bla bla bla,ma non arriva mai a capo di nulla.ma quale è il suo scopo nella politica?che ci è andato a fare?sicuramente prende più soldi di quando era in magistratura.e poi affermare che i magistrati sono l’istituzione più pulita dell’italia??ma scendi dalla pianta e finiscila di considerarti l’unico incorruttibile d’italia….ma va laaaaaaaaaa

  13. Scritto da walter semperboni

    Ma smettila di pietro,non sei nulla di più che un mago otelma,prestato alla politica..lo sai da chi sei rappresentato in Lombardia?Dal signor piffari che in quanto a “malandrinate”non è secondo a nessuno..non siete portatori di nessun valore se non quello della disonestà!!!

  14. Scritto da LUIGI BELOTTI

    Valevi “qualcosa”,come magistrato… Poi, sceso in politica,
    hai costruito una tua POLTRONA personale,e ora soffri di protagonismo come tanti.Torna in germania a svolgere il tuo primo
    lavoro,e lascia in pace noi bergamaschi lavoratori come sempre,così con te avremo rompiscatole e lazzaroni in meno,insieme ai grillini,centri sociali ecc…Di tutti voi,facciamo volentieri a meno. Una domanda.: perchè non fai questi comizi al tuo paese natio,in piazza,invece che qui in un “CASTELLO” sfarzoso.?

  15. Scritto da marilena

    tutti quelli che sono intervenuti con commenti contro di pietro non hanno trovato che motivazioni squallide e volgari. Andate a leggere il discorso di oggi del dittatore, una vergogna unica, un pupazzo parlante…

  16. Scritto da a.c.

    trattare della politica del proprio paese anche all’estero non è cosa di Berlusconi, ma lo fanno tutti, anche i capi di stato, e anche italiani.
    Detto questo, qui non si tratta di parlar male, ma di dire la verità, dire le cose come stanno.
    Ma Di Pietro magistrato amava la verità, Di Pietro politico la nega.

  17. Scritto da W L'ITALIA

    Cara Marilena lei mi e’ simpatica nelle sue convinzioni, anche se per me sono fuori dal mondo,le do’ atto che continua imperterrita nelle sue ideologie ed e’ sempre educata nello spiegarsi,a differenza della maggior parte degli estremisti di sinistra.Per questo dico W MARILENA

  18. Scritto da cuìn

    13, “detto questo”… ha qualche esempio?

  19. Scritto da W L'ITALIA

    DiPietro ridicolo.

  20. Scritto da Mercedes

    @4 viola
    meno quando si fa regalare le mercedes, e poi, preso con le mani nella marmellata, provvede a pagarle con scatole di scarpe pieni di soldi

  21. Scritto da Parlar male

    Non parla mele del suo paese, parla male di personaggi come Di Pietro

  22. Scritto da George Orwell

    Forse ricordo male… ma non era stato proprio di pietro pochi mesi fa a comprare uno spazio sui giornali inglesi per insultare le istituzioni italiane???

  23. Scritto da avanti tutta

    di pietro vai avanti così che ti stai annullando da solo…………………ridicolo un personaggio del genere

  24. Scritto da viola

    tra tanti omuncoli della nostra politica,Di Pietro è un gigante x onestà e intelligenza, ma soprattutto rispetta le istituzioni e il popolo italiano a differenza di chi fa vergognare gli italiani

  25. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Scommetto che il giorno che Berlusconi non sarà più in politica pure Di Pietro smetterà perchè non avrà più nulla da dire..Povero uomo.Fare un partito non per la nazione ma per dare contro ad una persona…Me lo immagino Di Pietro che la sera va a letto e non dorme perchè pensa a Silvio..povero Antoniuccio.E vattela a magnà ‘na pizza cor Cavaliere che fate a pace…