BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Camerata Benito Mussolini: presente” Al cimitero va in scena la messa fascista fotogallery

La benedizione di padre Giulio Tam sulla tomba di Gino Lorenzi si conclude con l’invocazione del duce. E’ il momento che tutti i presenti aspettano per onorare alla loro maniera, con il saluto romano, i camerati uccisi dopo la Liberazione.

Più informazioni su

“Camerata Benito Mussolini: presente”. La benedizione di padre Giulio Tam sulla tomba di Gino Lorenzi si conclude con l’invocazione del duce. E’ il momento che tutti i presenti aspettano per onorare alla loro maniera, con il saluto romano, i camerati uccisi dopo la Liberazione. Al cimitero di Bergamo poco più di una cinquantina di nostalgici si sono ritrovati come ogni anno a commemorare i “martiri” della Repubblica sociale italiana. La stessa “celebrazione”, se così si può chiamare, in cui l’anno scorso si è consumato il blitz della “Bergamo antifascista” con uno striscione calato improvvisamente da una gru posta dietro l’altare. Stavolta, considerato anche lo spiegamento di forze messo in atto dalla questura, tutto è filato liscio. Padre Tam arriva con un’ora di ritardo, ma i presenti aspettano diligentemente sotto il sole. Non mancano teste rasate, magliette con messaggi inequivocabili, stendardi della X mas. Una volta montato l’altare, inizia il rito in stile preconciliare con il prete lefebvriano impegnato in formule latine volto verso il tabernacolo. Lettura del Vangelo, poi una breve omelia, in cui il prete sospeso a divinis esorta “a combattere contro l’invasore straniero, confidando nella benedizione di Maria vergine”. Niente comunione, solo l’”ite missa est” finale e poi la benedizione sulla tomba di Lorenzi. E’ qui che i camerati più irriducibili sfoggiano i saluti romani, compreso l’assessore del Comune di Seriate Gabriele Cortesi, mentre alcuni anziani nostalgici stanno a guardare.

Il blitz: gli antifascisti incatenano manichini fucilati

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da berto ricci

    @39 Non ho capito se ci sei o ci fai o semplicemente in questi anni ti sei bevuto tutto quello che la stampa di regime vendeva come verita’ assoluta . Non ti dice nulla il traffico di armi che transitava per tutto lo stivale che arrivava direttamente dal medio oriente? Non ti dice nulla l’accordo con i palestinesi? non ti dice nulla l’ira del mossad? continua a credere a quello che ti dicono e goditi la tua ignoranza

  2. Scritto da walter Audisio

    @38 illuminacci chi sono i mandanti della strage di bologna?

  3. Scritto da vitaliano ravagli

    Farsi prendere mentre si sta tentando di scappare in svizzera travestito da soldato tedesco, è morire con onore? Il torturatore ed il torturato, sono eguali? Chi combatte per la libertà e la democrazia e chi combatte al servizio dell’occupante tedesco, sono uguali? Siete nati così o lo siete diventati a forza di respirare liquami fognari?
    Ora e sempre RESISTENZA!

  4. Scritto da greatguy

    cari sinistroidi di…… visto che nesuno ha chiesto niente a nessuno e che nessuno ha fatto male o creato disturbo a nessuno….vi chiedo: MA VI COSTA COSI TANTO FARVI I C…I VOSTRI??? MA QUANDO VOI FATE LE VOSTRE PAGLIACCIATE IN PIAZZA (per qualsiasi motivo e spesso non sapete nemmeno xche ma l’importante è protestare) NOI VENIAMO A ROMPERE??? E ALLORA FATEVI I VOSTRI E NON ROMPETECI…..

  5. Scritto da walter Audisio

    @27 la tua fonte è notoriamente detta”Lo Sciacallo” e non aggiungo altro,forse a Bologna sono stati gli alieni,mambro,fioravanti e licio gelli erano a messa ,CIA ,MOSSAD,GLADIO, P2 tutte notoriamente comuniste,ma per piacere

  6. Scritto da giovanni locatelli

    guardalo lì ancora il greatguy, guarda che argomentazioni: ognuno deve poter fare quel c… che vuole. Bravo, bene, bis. Chissenefrega dei reati. A meno che siano i sinistrorsi a commetterli, perchè allora il Benito in sedicesimo insorgerebbe insieme ai suoi camerati. Sono fuori dalla storia, in buona compagnia con paciani e rifondarolki, ma non se ne rendono conto. Continuano a rompere loro alle persone per bene. E questo giornale gli dà anche spazio.

  7. Scritto da Antifascista militante

    tornate nelle fogne

  8. Scritto da Francesco

    Credo di appartenere culturalmente al mondo della destra sociale ma non capisco il senso di queste manifestazioni. Non voglio fingere di non sapere che alla Nostra storia appartenga anche il Fascismo. Ciascuno puo’ portare dentro di se affetti e ragioni diverse ma perdersi in ideologie e revanchismi novecenteschi non aiuta nessuno. Dovremmo invece guardare al futuro e lavorare alla costruzione di una nuova pace sociale che sappia contenere e non espellere le diversita’. W l’Italia!

  9. Scritto da wka

    non vedo dove sia il problema,ci sono stati fascisti che il giorno dopo sono diventati comunisti ed hanno cambiato colore di casacca cosi velocemente che nemmeno loro se ne sono accorti.
    l articolo dice una cosa “i camerati uccisi DOPO la liberazione” cosa significa? uccisi a guerra finita?cioè a tradimento?se cosi che brave persone questi “partigiani”.

  10. Scritto da cuìn

    30, quindi implicitamente ammette che si tratta di una pagliacciata. ne sia orgoglioso!

  11. Scritto da Ivaldi

    Ecco chi era Gino Lorenzi:

    http://www.youtube.com/watch?v=VhtBZgJpTQw

  12. Scritto da berto ricci

    chi ancora crede che a bologna la bomba l’han messa i fascisti e’ comolice perche’ si ostina ancora a coprire i veri colpevoli , scaricando per intero la colpa su colpevoli di comodo . Le vittime di bologna vengono uccise ancora una volta ed una volta ancora.

  13. Scritto da simone pianetti

    Magistrati comunisti? O piuttosto magistrati ciechi? Il vs. art. vale come esposto, come testimonianza di una serie di reati da appurare e perseguire, nel nome della legge. Compito della magistratura è perseguire i reati. Compresi quelli delle forze dell’ordine, che dovevano intervenire e identificare i presenti. Non avendolo fatto, anche loro si sono resi responsabili di reato. Basta con l’interpretazione delle leggi, basta con l’impunità ai fascisti, o si interviene o si arriverà allo scontro.

  14. Scritto da walter Audisio

    @ Morgan e fare una bella denuncia per apologia del fascismo???

  15. Scritto da d.c.

    Sì, quello con la camicia bianca in prima fila è proprio Cortesi, ex consigliere provinciale di An. Che vergogna. Ma soprattutto che coerenza. Se crede in quei valori perchè sta nel Pdl? E il Pdl non ha proprio niente da dire? Su, coraggio, vogliamo sentire cosa ne pensano i vari Saffioti, Fontana, Jannone. E Alessandra Gallone, la senatrice che conosce bene Cortesi, sicura di non aver nulla da dire?

  16. Scritto da Beppe Quarti

    Al circolo o come si chiama la sezione o sede di San Pellegrino di Rifondazione Comunista nemmeno troppo tempo fà hanno fatto una conferenza/apologia sulla “Volante Rossa”, ossia su dei “bravi signori” che hanno seguitato fino alla fine degli anni ’40 , ben dopo la fine della guerra a uccidere anticomunisti non necessariamente fascisti ma spesso anzi ex partigiani delle formazioni bianche. Ognuno ricorda i suoi morti.Ognuno ha le sue radici.Poi vabbè, si sa che vige la doppia morale, no ?

  17. Scritto da 211

    Ma quanto starnazzano oggi gli sbirri della reazione rossa!
    Peggio delle guardie che , quando gli fa comodo, chiamano a loro difesa.
    Sarà perchè gli operai li hanno abbandonati ?
    Antifascismo ultimo tram sul binario morto

  18. Scritto da walter Audisio

    @211 di sicuro qualcuno gli sbirri non ha bisogno di chiamarli li ha sempre al suo fianco,anche quando faceva saltare la stazione di bologna o qualche banca,per gli operai non ci preoccupiamo,sappiamo aspettare.

  19. Scritto da gigi

    quindi oltre all’ex vicepresidente della provincia, conte Grumelli Pedrocca, abbiamo anche l’assessore Cortesi di Seriate; altri politici presenti? Non credo sia un caso, vuoi vedere che esiste una “cricca” di politici locali che spingono questi eventi? E magari fanno squadra comune in determinate circostanze?

  20. Scritto da 211

    Amore e Coraggio non sono soggetti a processo.
    L’importante non è vincere o perdere.
    Ma come si vince e come si perde.
    Con Onore o con la vergogna di aver svenduto l’Italia al Crimine Organizzato (USA)
    Onore ai Caduti della RSI .
    E Pace ai Morti.
    Tutti

  21. Scritto da Hazet 36

    Questo per chiarire di che ricordo dei caduti si tratta. Ch le forze dell’ordine, in sfregio alla costituzione, intervengano a difendere questi individui, al posto di schiaffarli in galera, da il senso della variabilità del concetto di legalità in questo paese.
    I saluti romani e l’appassionato richiamo al duce nulla hanno a che fare con la pietà per i caduti, quindi sti fascisti la smettano di frignare nascondendosi, da vigliacchi quali sono sempre stati, dietro le bare dei morti.

  22. Scritto da carlo salvioni

    L’apologia di fascismo è un reato tuttora punito dal nostro ordinamento. Le forze del’ordine presenti a questa pagliacciata hanno l’obbligo di riferire all’Autorità Giudiziaria alla quale spetta l’apertura di un procedimento penale a carico dei responsabili. Ci aspettiamo che Polizia e Magistratura facciano il loro dovere.

  23. Scritto da El Merendeiro

    C’è pure l'”amico” Conte GRUMELLI PEDROCCA…

  24. Scritto da marino foletta

    questa non è una radunata sediziosa?
    o il fatto che manchi il blu sulle bandiere nere cambia leggi e regolamenti?
    certo che il (non) prete avrebbe potuto mettere una tonaca pulita…

  25. Scritto da cittadina sempre piu' indignata!!

    Se le forze di polizia ecc…venissero usate per proteggere i cittadini dalla mafia e malavita e non per questa banda di nostalgici patetici sarebbe meglio!!!! la lega naturalmente tace o forse anche loro hanno fatto un salto a trovare putin!!!!!!!!!!!!!

  26. Scritto da Fotomodello (?)

    Sono in debito con Bergamonews perchè da tempo ormai non devo più andare dal fotografo prima di rinnovare i documenti.
    L’ultima volta sulla gru. Questa di spalle.
    Grazie, davvero, di cuore e un affettuoso saluto a tutti (per inciso… Hazet… ti trovo un filino “arrugginito “… però ti voglio bene lo stesso).
    Comunque il mio profilo migliore è il destro.
    ;-P

  27. Scritto da dave AG

    Onore eterno a chi NON ha tradito!!!

  28. Scritto da Capire

    No. Va in scena il giornale cretino

  29. Scritto da il legionario

    Queste goliardate fanno più male che bene al movimento di rinascita nazionale.
    Lasciamo le pagliacciate ai bolscevichi e accoliti.

  30. Scritto da karajan

    Io inviterei tutti quelli che non hanno il cervello disoccupato, a non commentare d’ora in poi queste porcate e lasciar fare madre natura, visto che le forze dell’ordinr non fanno rispettare la legge. A proposito, il Questore come la pensa??

  31. Scritto da Sfigati

    Quattro sfigati nostalgici,,,,,,,,,,con un prete altrettanto sfigato…..

  32. Scritto da il legionario

    per @ 11 karajan
    I questori ed i prefetti sono di destra, ma per ovvi motivi lo tengono segreto.

  33. Scritto da il legionario

    per @ 9 capire
    Meglio “cretino ” ma libero, che intelligente ma servizievole fino al disgusto.

  34. Scritto da Ragazzo di dx

    Le forze dell’ordine potrebbero anche non esserci se i soliti 4 comunisti se ne stessero a casa loro… Questa era una messa in commemorazione a Gino Lorenzi e che piaccia o meno, non si disturbava nessuno a differenza di quanto sono soliti fare i rossi…A Noi!!!

  35. Scritto da Madre natura

    @11D’accordo con Karajan: madre natura provvede, ma anche con i partigiani

  36. Scritto da walter Audisio

    Non si commemora un assassino,sono solo dei pagliacci.
    L’apologia del fascismo è un reato previsto dalla legge 20 giugno 1952 n°645,probabilmente il questore non ne è al corrente.
    ora e sempre resistenza

  37. Scritto da Morgan Cortinovis

    il terzo da sinistra è l’assessore ai servizi sociali della città di Seriate…scandaloso..Gabriele Cortesi…….

  38. Scritto da mario59

    Pensavo che l’apopogia di fascismo fosse un reato contro la costituzione…ma forse è meglio così…almeno in questo modo è possibile sapere quali sono le persone da tenere sott’occhio.