BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

AlbinoLeffe-Varese 3-1, prima vittoria per i seriani fotogallery

La Celeste porta a casa il primo successo della stagione dopo una prestazione non brillante grazie alle reti di Piccinni, Salvi e Torri.

Più informazioni su

ALBINOLEFFE-VARESE 3-1
RETI
: 3′ pt Neto Pereira, 16′ pt Piccinni, 35′ st Salvi, 38′ st Torri.
ALBINOLEFFE: Tomasig; Luoni, Lebran, Piccinni, Garlini; Martinez (36′ pt Hetemaj) Passoni, Previtali, Foglio (33′ st Salvi); Bombardini (38′ st Momente); Torri. All. Mondonico.
VARESE: Moreau; Pisano, Pesoli, Camisa, Pugliese; Zecchin (11′ st Mustacchio), Corti, Buzzegoli (14′ st Frara), Carrozza (23′ st Osuji); Cellini, Neto Pereira. All. Sannino.
Arbitro: Merchiori di Ferrara.

 

Il risultato forse è un po’ bugiardo, la prestazione non è ancora convincente. Però all’AlbinoLeffe servivano già punti per non staccarsi in anticipo dal treno salvezza. Contro il Varese ne arrivano tre e questa è la cosa più positiva della giornata seriana. Poi c’è di buono anche il carattere della banda di Mondonico, capace di ribaltare completamente il risultato dopo il fulmineo vantaggio ospite. A far da contraltare, però, c’è un gioco che non entusiasma e una serie di elementi ancora acerbi.
La partita è subito in salita per la Celeste: dopo tre giri di lancette Garlini e Piccinni si fanno infilare in velocità dal brasiliano Neto Pereira, che entra in area da destra e supera Tomasig con un preciso diagonale. Ancora Neto Pereira, poco dopo, si incunea nella lentissima difesa seriana ma manda di poco alto con un pallonetto. L’AlbinoLeffe prova a reagire ma fatica a riorganizzarsi e a rendersi pericoloso. Serve quindi un episodio per tornare subito in partita: al 17’ Moreau respinge in qualche modo la punizione di Previtali, Piccinni è il più lesto di tutti e di testa insacca il pareggio. La pallida Celeste inizia a prendere colore, e al 28’ Garlini sciupa da pochi passi la grossa occasione del raddoppio dopo un’altra punizione di Previtali.  Al 34’ Zecchin con una strana palombella da fuori area per poco non uccella Tomasig. Mondonico prova la carta Hetemaj al posto  di Martinez, arretrando Passoni in una difesa che passa a tre più due, per garantire maggior filtro in mezzo al campo. La ripresa si apre con la girata aerea di uno spento Cellini al 9’, che esalta i riflessi di Tomasig. Al 13’ Bombardini pesca Luoni in mezzo all’area, il quale con un piattone manda di poco fuori. Il Varese si getta in avanti alla ricerca del gol del sorpasso e Torri, al 22’, in contropiede spreca malamente l’occasione del sorpasso. Ci pensa però il nuovo entrato Salvi a regalare il raddoppio ai seriani, con una deviazione in area su sponda di Bombardini. Il Varese accusa il colpa e poco dopo la Celeste ne approfitta per affondare di nuovo: ancora Bombardini, incontenibile oggi, serve un pallone d’oro a Torri che insacca il gol che chiude di fatto la partita e regala all’AlbinoLeffe tre grosse boccate di ossigeno.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da W L'ITALIA

    Se l’Albinoleffe si salva e’ perche’ ha quel volpone di Mondonico.L’esperienza non e’ acqua.