BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ultima a Pescara fu una festa-promozione

Nel 2006 doppia rimonta dei nerazzurri di Colantuono (con in tasca il biglietto per la A): Soncin e Osvaldo rimediano un 2-2 nell???ultima trasferta stagionale.

Più informazioni su

PESCARA-ATALANTA 2-2
Reti: 5’ st Cammarata (P), 8‘ st Soncin (A), 13’ st Bonfiglio (P), 36’ st Osvaldo (A).
Pescara (4-2-3-1): Tardioli; Gimenez, Gonnella, Zoppetti, Pesaresi; Luisi (28’ st Cinelli), Tognozzi; Vigna, Bonfiglio (24’ st Gautieri), Croce (36’ st Baù); Cammarata. In panchina: Avramov, Delli Carri, Aquilanti, Ciofani. All. Sarri.
Atalanta (4-4-1-1): Ivan; Adriano, Rivalta, Terra, Bellini; D’Agostino (1’ st Osvaldo), Migliaccio, Marcolini, Ariatti; Lazzari (20’ st Bombardini); Soncin (31’ st Ventola). In panchina: Calderoni, Bergamelli, Stucchi, Manzoni. All. Colantuono.
Arbitro: Brighi di Cesena (Lulli-Giachero; Giancola).
Note: spettatori 2.956 (1.591 paganti, 1.365 abbonati) per un incasso di 24.303 euro (14.949 euro ai botteghini, 9.354 euro la quota abbonati). Ammoniti Cammarata, Pesaresi, Tognozzi, Bellini e Terra. Angoli 4-3 per l’Atalanta. Recupero 1’+4’.

Domenica 21 maggio 2006. Poco pubblico all’ "Adriatico" con folta rappresentanza di tifosi bergamaschi. Sarri si affida all’ormai collaudato 4-2-3-1, Tardioli preferito ad Avramov tra i pali, in difesa Gimenez e Pesaresi sulle fascie, coppia centrale formata da Zoppetti e Gonnella; a centrocampo conferma per il duo Luisi-Tognozzi; Cammarata unica punta supportata da Croce,Vigna e Bonfiglio, che vince all’ ultimo il ballottaggio con Gautieri. Nell’ Atalanta Colantuono da’ via libera al turnover con Ventola in panchina e Zampagna addirittura in tribuna. L’ex Lanciano Soncin (nella foto) unico terminale offensivo supportato dal giovane Lazzari. Presenti in campo dal primo minuto gli ex Ivan e Terra, in particolare il difensore è stato accolto tra gli applausi dal suo ex pubblico.
LA CRONACA
Primo tempo avaro di occasioni da gol con entrambe le squadre che badano a non scoprirsi.
Per scovare la prima azione pericolosa bisogna andare al 24° minuto con un gran tiro di Lazzari dai 25 metri che finisce alto sulla traversa. Al 29° risponde il Pescara con un destro di Zoppetti dalla lunga distanza che termina di poco alto. Cammarata al minuto 39 su preciso cross di Vigna dalla sinistra colpisce debolmente di testa fra le braccia di Ivan.
All’ ingresso delle squadre per il secondo tempo, curioso episodio con la squadra biancazzurra che al coro "Pescara sotto la curva!", accontenta i propri sostenitori andando a raccogliere gli applausi della Nord. E’ un Pescara diverso quello che si ripresenta in campo per la seconda frazione di gioco, piu’ convinto e motivato che subito sblocca il risultato con Cammarata che di testa su gran cross di Pesaresi mette la sfera nell’angolino sinistro dove Ivan non puo’ arrivare, 1-0; la gioia per il gol appena realizzato dura poco perche’ Soncin al 52° minuto, innescato da un passaggio delizioso di Lazzari, batte con un preciso destro Tardioli in uscita. I biancazzurri si rituffano in avanti e subito trovano la rete del nuovo vantaggio con il solito Pesaresi che trova il corridoio giusto per Bonfiglio che scattato sulla linea del fuorigioco, trafigge il portiere orobico. A partire dal 74° minuto, girandola di sostituzioni: Luisi e Croce infortunati (si parla di distorsione al ginocchio per entrambi) lasciano il posto rispettivamente a Cinelli e Bau’. La partita prosegue senza particolari sussulti fino al 79° quando Osvaldo, appena entrato, prima fallisce un’incredibile occasione a porta vuota, poi, sul susseguente angolo battuto da Bombardini trova di testa la deviazione vincente che consente all’Atalanta di agguantare il pareggio. Da qui è accademia fino al triplice fischio finale, anche se all’ ultimo minuto i bergamaschi vanno vicini al vantaggio con Ventola ma sarebbe stato davvero troppo. Alla fine applausi per tutti e cori in favore di Maurizio Sarri. 2-2 è il risultato piu’ giusto che soddisfa entrambe le squadre: il Pescara consolida la sua posizione a centro classifica mentre l’ Atalanta si avvicina al record di punti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tomas

    rivogliamo soncin quello si che era uno che lottava e sudava per la maglia che indossava,dove è finito?

  2. Scritto da pancio

    chi vuole scommettere( non si vince di sicuro ) già detto tempo fà…parole..parole.. 3 partite 2 gol 1 su rigore poi il vento poi la pioggia domani sarà il caldo……auguri