BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I due assessori: “Una decisione sbagliata”

Il “licenziamento” arrivato nella serata di giovedì è stato un fulmine a ciel sereno per Giovanni Rigon, assessore all’Innovazione del Comune di Treviglio.

Più informazioni su

“Sto ancora metabolizzando la notizia”. Il “licenziamento” arrivato nella serata di giovedì è stato un fulmine a ciel sereno per Giovanni Rigon, assessore all’Innovazione del Comune di Treviglio. Un siluramento arrivato a pochi mesi dalle elezioni e che non convince l’esponente del centrosinistra. “Non so se ci sono motivazioni politiche alla base di questa decisione – spiega – trovo strano che un sindaco decida di mandare a casa un assessore a pochi mesi dal voto. Io ho sempre fatto il mio lavoro nel migliore dei modi”. Il primo cittadino Ariella Borghi lamenta ritardi nell’attuazione di alcuni progetti. “Non dipende solo da me – continua Rigon -. I rapporti con gli altri enti non sono sempre facili. Le variabili per fare andare in porto un progetto sono molte”.
La rottura con l’assessore all’Ambiente Alice Tura era ormai nota. Non ha mai digerito il piano di governo del territorio che l’amministrazione bassaiola sta per approvare. “Ho da sempre sollevato criticità per quanto riguarda un ambito residenziale previsto nel Plis che abbiamo approvato in questi anni. L’ipotesi di queste aree contrasta con il principio stesso del parco. L’ho sempre detto e ne sono convinta tuttora. Non ho tessere di partito in tasca, non devo obbedire a qualcuno. Da una parte mi spiace perché sono stati quattro anni intensi, in cui abbiamo lavorato molto. Dall’altro punto di vista sono contenta perché ho rafforzato la mia convinzione che le dimissioni sono la scelta più giusta. Il gioco non valeva la candela”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bobo

    Spero non corrisponda al vero il fatto che l’espulsione di Rigon sia dovuta al fatto che questi abbia preteso e attuato un concorso appalto per i lavori cimiteriali, fino ad ieri svolti con semplice chiamata diretta ad un solo artigiano, già consigliere comunale e compagno di partito del sindaco

  2. Scritto da red

    Brava Tura

  3. Scritto da dino

    Non conosco l’assessore Tura perche’ in questi anni nessuno sapeva di lei,invece di Rigon sono solidale con il sindaco anche se ci ha pensato troppo per il suo esonero.