BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Dote scuola, una presa in giro i criteri di assegnazione”

Bisognerebbe preoccuparsi di come vengono assegnati i buoni, non basarli sulla dichiarazione ISEE, che non viene controllata mai.

Più informazioni su

Un lettore critica i criteri di assegnazione della dote scuola: "Prima di preoccuparsi di come vengono spesi di buoni, bisognerebbe preoccuparsi di come vengono assegnati, perchè basarli sulla dichiarazione ISEE, che non viene controllata in nessun modo, mi sembra davvero una presa in giro".

Egregio Sig. Direttore,
si parla tanto in questi giorni di come la Dote Scuola sia stata utilizzata per scopi diversi da quelli per cui era stata pensata, ma nessuno parla mai dei criteri con i quali viene assegnata.
Credo che buona parte dell’utilizzo errato che ne viene fatto, dipenda proprio da questo: viene assegnata a chi non ne ha veramente bisogno.
Lavoro come dipendente a tempo pieno e mia moglie come dipendente part- time.
Il mio nucleo famigliare è composto da 4 persone (2 figli in età scolare), e in 20 anni di matrimonio ho risparmiato qualche soldo.
Di fronte all’evidenza che chiunque al mio paese ha diritto alla dote scuola, provo a farne richiesta.
Risultato: con il mio reddito, due figli, un saldo bancario di circa € 70.000, sono troppo ricco.
Ora, lavorando in un esercizio che accetta la dote scuola, le chiedo: perchè io no, e alcuni miei clienti imprenditori che vengono a fare la spesa con l’Audi Q7 invece sì?
Mi può star bene che mi si dica che i miei risparmi sono troppi per chiedere la Dote Scuola, ma non posso certo credere che chi ha un’attività in proprio, con parecchi dipendenti, e un’auto che vale come il mio appartamento, sia più "povero" di me.
Forse, prima di preoccuparsi di come vengono spesi di buoni Dote Scuola, bisognerebbe preoccuparsi di come vengono assegnati, perchè basarli sulla dichiarazione ISEE,
che non viene controllata in nessun modo, mi sembra davvero una presa in giro per i pochi fessi che dichiarano il vero.
Cordiali Saluti.
Mario

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il giudice

    per @ 13 marilena
    La legge è legge, anche se è sbagliata, perchè è stata promulgata da parlamento sovrano eletto democraticamente dal popolo.
    Se ciò non fosse saremmo la classica repubblica delle banane, dove vige di solito una brutale ed omicida dittatura.
    Se secondo Lei i metodi di conteggio ISEE non funzionano a dovere, renda la cosa di pubblico dominio in modo da migliorarli.
    Ma mi creda ci sarà sempre qualcuno che si lamenterà dei nuovi criteri di conteggio, tipicamente Italiano.

  2. Scritto da LUNAROSSA

    e’ una vergogna la dote scuola legata all’isee e’ da eliminare ritengo piu giusto premiare il merito e non chi e’ più bravo a evadere e a prendere in giro chi veramente a bisogno

  3. Scritto da formigoni a casa

    Carissimo Mario 59.Purtroppo è vero,verissimo.!. e queste norme esistono da molto tempo.Ecco perchè noi cittadini comuni dobbiamo rimanere informati su ciò che i nostri rappresentanti ,NOMINATI,non eletti legiferano.!.E non essere “beoni” e credere solo ciò che ci vogliono far sapere con l’informazione faziosa che le loro TV,quelle del Padrone, sig. B,ci propinano quotidianamente con i TG taroccati di Minzolini.Aprire gli occhi.!.serve a far si che si possa vivere in una società + democratica.!

  4. Scritto da formigoni a casa

    Errata corrige.
    Il reddito come detto sotto dal N° 10….!!!!

  5. Scritto da Marco Cimmino

    Per la cronaca, la Gabanelli non è infallibile e neppure “super partes”. Però, siccome in Rai e fuori dalla Rai sta sulle scatole a tutti, l’imperativo della sua redazione è: documentate tutto, controllate tutto, accertatevi di tutto. Se così non fosse, alla prima pipì fuori dal vaso li avrebbe tutti addosso. Per cui, tutto si può dire di Report, ma non che racconti balle: è una trasmissione di una serietà calvinista, almeno su cifre, dati e tabelle. Rara avis in tv!

  6. Scritto da formigoni a casa

    Cimmino……grazie della tua solidarietà.!

  7. Scritto da morgana

    Dote Scuola é servita ad elargire denaro alle scuole private… mentre la scuola pubblica nel frattempo viene fatta a pezzi…. Per quanto riguarda i criteri é risaputo che, per Dote scuola come per tante altre cose, gli evasori godono spudoratamente di benefici che ai lavoratori dipendenti sono negati perché l’indicatore ISEE “supera” il limite fissato…..

  8. Scritto da mario59

    @ 10 BB
    Dico che, se quanto afferma corrisponde alla realtà, siamo in un paese nelle mani di ipocriti vergognosi, ad iniziare dalla chiesa, che predica tanto la povertà (degli altri) ma su politiche vergognose come questa, ci mangia a sua volta…non bastavano i tagli alla scuola pubblica a favore di quelle private..ora anche questa vergognosa porcheria…a questo punto il termine paritarie, mi pare proprio fuori ogni luogo.
    Si capisce come sempre di più questo governo, con la benedizione della chiesa, punta a far studiare solo i figli di chi ha i soldi.

  9. Scritto da Sara

    il calcolo dell’isee viene utilizzato per ottenere molti contributi o ad esempio per le tasse universitarie. Purtroppo a mio avviso non considera la situazione reale delle famiglie,ad esempio il fatto che io ho una casa e che sono a metà mutuo per l’isee significa che io sono proprietaria di circa metà immobile, non considera che comunque la mia rata la verso tutti i mesi, che sia al primo o al trentesimo anno di mutuo!

  10. Scritto da Stella

    Per lavoro preparo le certificazioni ISEE e posso confermare che sicuramente una famiglia come quella del lettore supera come indicatore ISEE quella di un povero artigiano/imprenditore che denucnia pochissimo, ha soldi in conto correnti intetstai ad altre persone e magari sta pagamendo il umutuo per l’ultimo capannone da 700.000 euro che si è comprato. Queste certificazioni sono assolutamente ingiuste eprchè favoriscono evasori e furboni!

  11. Scritto da Formigoni a casa

    Caro sig Mario.Queste sono le norme introdotte. In lombardia dal governo di comunione e liberazione ,i cottolici di don Giussani,con a capo formigoni ed il suo sottosegretario Lupi.Questi sono al governo,eletti dal popolo”Bue”da 15 anni.Le sinistre facevano vero wuelfar.Questi si sono accomodati e stanno banchettando

  12. Scritto da il giudice

    La presentazione di una isee falsa è reato perseguibile penalmente ed oltre tutto va rilasciata da persona certificata che si assume tutte le eventuali sanzioni pecuniarie e penali.
    Ed anche se 120 euro al giorno d’oggi sono molti, penso non ne valga la pena.
    In quanto all’assegnazione più o meno meritevole, questa è la legge, giusta o sbagliata che sia.

  13. Scritto da il giudice per @ 10 BB

    Già facendo riferimento alla rai 3 tutto il tuo giusto ragionamento si sbilancia troppo, decidi tu da che parte.

  14. Scritto da BB

    Se non ricordo male(vedi servizio di rai3 – Iacona o Gabanelli) ci sono due redditi distinti che permettono di avere un contributo per la scuola; quello della pubblica deve essere inferiore ai 15458 euro; quello per le scuole paritarie deve essere inferiore a 46597 euro; chiaramente a tutto vantaggio delle scuole private e cattoliche; onestamente non è giusto. Anzi; mi sembra un’indecenza!! E voi che ne dite?

  15. Scritto da Governo nazionalpopolare

    I criteri di assegnazione sono demagogicamente assurdi. Sono stati istituiti dal governo nazional popolare Prodi

  16. Scritto da marilena

    per 9 giudice. E chi controlla se l’isee è falsa? Stella 7 spiega molto bene come funziona il meccanismo perverso, lei vuole difendere gli evasori mettendo in discussione anche report solo perchè è di rai3. E’ una trasmissione che si documenta e non racconta balle, ci vuole un bel coraggio per ragionare come lei…

  17. Scritto da federica

    Concordo pienamente. Anch’io con mio marito, lavoratori dipendenti, due figli in età scolare, con la casa in proprietà, un mutuo da pagare, qualchè risparmio da parte x le necessità), le assicurazioni che paghiamo per assicurarci una pensione decente, abbiamo superato il reddito di riferimento ISEE. Stesso discorso per la dote di merito.
    Poi quando vado a ritirare i libri di mio figlio alle superiori, mi trovo davanti a me persone arrivate con macchine extra lusso e il blocchettino di dote.

  18. Scritto da formigoni a casa

    Rai 3 Gabanelli.Sigori -11 e 12,avete idee confuse, sulla informazione televisiva italiana:Il servizio della Gabanelli era preciso e dettagliato,riguardatevelo.!.www.report.rai.it.Capirete che:la regione lombardia,Guidata dai ciellini Formigoni,con l’amico,ora sottosegretario a Roma col B. Lupi,ha dato una dote scuola x le private,x ALUNNO, di;euri 3500 circa all’anno..Per la scuola pubblica ,x alunno euri 3..Dicasi tre all’anno.il reddito come detto sotto dal N° 18.
    PS:Censurate anche questo.?

  19. Scritto da Paolo

    Parole sante…

  20. Scritto da una lettrice

    Hai perfettamente ragione, i criteri di assegnazione sono assurdi, i controlli inesistenti e purtroppo chi risparmia e soprattutto chi dichiara il vero, viene sempre penalizzato e i furbi la fanno sempre franca…………..povera Italia

  21. Scritto da Claudio

    Condivido pienamente quanto denunciato (tralaltro fatto ben noto e già analizzato da molte associazioni). Ma deve capire che la Lombardia è trasversalmente governata da CL e così tutti noi (ovvero i lavoratori dipendenti) debbono subire. La prossima volta quando voterà, pensi soprattutto a questo.
    Cordiali saluti,
    Claudio

  22. Scritto da mario59

    caro signor Mario…di questi tempi le persone che denunciano ingiustizie come ha fatto lei, sono ritenuti dei comunisti…e sempre di questi tempi, essere comunisti, pare non sia di moda….faccia un po’ lei.

  23. Scritto da marilena

    ilmi suo saldo bancario è troppo alto, la maggior parte delle persone non lo denuncia oppure consegna un conto corrente con saldo quasi zero. Mi dispiace, ma le cose stanno così.