BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo Sex, la fiera dell’hard nascosta tra i capannoni fotogallery

Finch?? non ci si arriva non si trova una sola indicazione per l'evento di Corrado Fumagalli. Un successo di pubblico.

Più informazioni su

Finchè non ci arrivi non trovi un solo cartello, lungo le strade bergamasche, che ti dica dove dirigerti per raggiungere Bergamo Sex. Non una sola indicazione, devi informarti prima, perchè certi tipi di manifestazioni, nella bigotta Bergamasca, non sono cose da metter troppo in mostra. Son da tenere nascoste, ad uso e consumo dei fan. Ed è così anche quest’anno, nell’anno 2010, l’anno in cui anche l’Eco di Bergamo ha iniziato ad accogliere sulle sue pagine la pubblicità di locali a luci rosse (come ha fatto notare pochi giorni fa anche Libero).
Arrivi alle porte di Cologno al Serio e non c’è uno straccio di cartello per il Bergamo Sex. Devi andare oltre il paese, verso Sud, uscire dall’abitato, finchè non ti imbatti in una freccia inequivocabile. L’unica. E finchè non trovi tre tensostrutture tra i capannoni della zona industriale e i campi della Bassa. Un parcheggio stracolmo di auto, un servizio d’ordine organizzato che accoglie chi vuole divertirsi. Varchi l’ingresso e sei in un altro mondo. Bergamo Sex, che non è più Bergamo. Ammennicoli e giochini sessuali di ogni tipo ai primi stand, un transessuale che ti si muove davanti, tette al vento, strizzandoti l’occhiolino, e poco più in là una pornostar che gioca a gambe aperte su una scrivania. E’ sesso in piazza, o sotto uno stand, è possibilità di guardare e scattare foto sulle parti intime di una pornostar o di una show girl, in mezzo a tanti altri che son lì per fare la stessa cosa, e chissenefrega di come la pensano là fuori.
E poi ci sono gli show, sotto lo stand principale, quale bergamasco non ne ha mai visti?  La pornostar sul palco, giochi con yogurt bianco sulla schiena e sul sedere, giochi con un uomo chiamato apposta sul palco. Il tutto davanti a volti piuttosto assatanati che si accalcano in prima fila. Desideri e pulsioni a nudo, sotto uno stand montato sul selciato di un parcheggio. Ben nascosto. Ed è un successo di pubblico comunque.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giordano bruno

    esempi di vergogna seconde me :
    pedofilia esercitata nel chiuso delle case o dei seminari ( e’ cronaca)-
    stupri e violenze varie nei confronti di donne-
    moralisti che ci fanno la morale e poi si scopre che…
    arroganza, ipocrisia, doppiopesismo, cafoneria, meschinita’
    al confronto tutto di tutte queste cose bergamosex mi sembra cosi’ leggero…

  2. Scritto da tino

    per n. 8 : autolesionismo onirico, in italiano, significa farsi del male durante il sogno ( a occhi aperti o chiusi). Visto l’argomento sicuramente a occhi aperti, se no non si vedono le ragazze sul palco. Per quanto riguarda autolesionismo forse intendeva il concetto medievale che l’autoerotismo e’ dannoso per la salute ? Ma allora Lei e’ un prete signor o signora AC. Saluti , anzi Amen

  3. Scritto da lando

    ebbene si sono un depravato, non ho vergogna, le stars sono consenzienti, noi pure… (ci mancherebbe), la vergogna e’ altro secondo me…

  4. Scritto da roby

    il n. 1 AC probabilmente e’ donna. La vergogna l’ abbiamo notata recentemente sul viso delle ragazze italianissime convocate da Gheddafi ( a pagamento ) per sorbirsi una lezione di islam.

  5. Scritto da NOEL

    LE FESTE COME QUESTE NON DANNO FASTIDIO A NESSUNO, CHI CI VUOLE ANDARE CI VA IN PIENA LIBERTA’. AI BIGOTTI CHE PROTESTANO SU QUESTE FESTE DICO, PROTESTATE PER PORTARE VIA LA PROSTITUZIONE DALLE STRADE CHE E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI(BAMBINI COMPRESI), QUESTO SI CHE E’ UNO SCHIFO ED UNA VERGOGNA!

  6. Scritto da quali vergogne?

    senza nulla togliere che le vergone sono di tante varietà, il n.1 dice cose giuste, scontate. Comodo additare l’altra vergogna. Sempre.
    Sono spettacoli penosi, soprattutto da parte di quelli che ci vanno…
    che se ne stiano nascosti in capannoni va bene.
    Non cambia la sostanza penosa.
    Usare le persone solo per una parte di loro: consenzienti o no, è strumentalizzare. Moralisti al contrario sono quelli che ostentano indifferenza.

  7. Scritto da Luca Lazzaretti

    diciamoci la verità…le donne nude piacciono a tutti(i maschi)..ma da quello che si può vedere dalla galleria fotografica del sito Bergamonews,di gran bellezze non se ne vedono..anzi,tutte bruttine e con i seni finti.Per trovare qualcosa di erotico bisognerà attendere tempi migliori!

  8. Scritto da W la gnocca!!!!!

    Che massa di ipocriti, la gnocca è sempre la gnocca, un mago chi l’ha inventata!!!!!