BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Abbiamo giocato meglio della partita con il Vicenza” fotogallery

"Ceravolo? Per me ?? una seconda punta, non ha il passo per fare l'esterno. Doni? Molto bene", il tecnico dell'Atalanta dopo il match contro il Frosinone.

Più informazioni su

“Paradossalmente mi è piaciuta più questa Atalanta rispetto quella vittoriosa contro il Vicenza. Della squadra non posso dire molto, noi siamo sempre stati sopra nel gioco e nelle occasioni al Frosinone”. Stefano Colantuono è soddisfatto della prestazione dei propri ragazzi, un po’ meno del risultato finale che poteva trasformarsi addirittura in sconfitta se Consigli non avesse fatto il miracolo ad un minuto dalla fine. “Con i miei collaboratori dicevo che ci poteva stare lo scherzetto perché gli avversari erano più freschi fisicamente a causa della tattica attendista dei 90 minuti – spiega il tecnico -. E’ stata una partita strana dove noi siamo stati sfortunati e poco precisi davanti perché occasioni nitide le abbiamo avute”. Quindi il tecnico entra nel giudizio dei singoli, a partire dalle due sorprese nella formazione, Carmona e e Ruopolo. “Con il centrocampista volevo alzare il tasso qualitativo in mezzo al campo e penso di esserci riuscito. L’attaccante in settimana stava bene, ho 24 giocatori titolari in rosa ed è giusto dare spazio a tutti soprattutto perché Ardemagni, avendo giocato fino a giugno inoltrato, manca di brillantezza in questo momento”. Poi i cambi. “Il cambio di Capelli? Il ragazzo stava poco bene fin dal primo tempo, c’era molta umidità quest’oggi e faceva caldo mentre Tiribocchi è uscito perché quest’oggi gli mancava un po’ di gamba – l’analisi dell’allenatore romano -. Al suo posto è entrato Ceravolo, che io considero esclusivamente una seconda punta, e ha contribuito ad alzare il ritmo nel finale”.
Infine il giudizio positivo per Doni: “Cristiano è stato quello che ci ha dato più qualità, sta bene fisicamente ed il suo problema, al massimo non è nella corsa. Lui ogni tanto accusa fastidi ai tendini ma se non ne ha, come in preparazione, fisicamente rimane eccezionale”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.