BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Straccioni”, la Cgil sta con don Resmini

Luigi Bresciani, segretario generale della CGIL di Bergamo, si associa a Don Fausto Resmini: il sacerdote ha attaccato il Presidente della Provincia, Ettore Pirovano.

Più informazioni su

Luigi Bresciani, segretario generale della CGIL di Bergamo, si associa a Don Fausto Resmini: il sacerdote ha attaccato il Presidente della Provincia, Ettore Pirovano, dopo che quest’ultimo, intervenendo alla Bèrghem fest, aveva detto: "Vedo troppi straccioni per le strade che chiedono la carità. Gente che sicuramente in tasca non ha il permesso di soggiorno, da caricarli sui pullman e, poi, sui charter”. “La CGIL si associa senza riserve alle parole di Don Fausto Resmini nell’esprimere una netta presa di distanza dalle espressioni rivolte dal Presidente della Provincia nei confronti di chi si trova in condizioni di estrema povertà. Da chi occupa un importante incarico  istituzionale ci si aspetterebbe sensibilità, comprensione e spirito di servizio, non parole di disprezzo per chi nella vita, per i più diversi motivi, si trova in condizioni di estremo disagio. Il Presidente della Provincia dovrebbe anche riflettere sul fatto che, se di poveri bisognosi di aiuto e di abiti dignitosi ce ne sono in giro sempre di più o “troppi”, come sostiene, le politiche economiche e sociali che lui, in quanto parlamentare del centro destra ha contribuito a determinare, andrebbero profondamente ripensate”.
 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da c.zap.

    Cara sig.ra Marilena, mettere moralmente davanti ad un insulto non lo rende per questo accettabile. In secondo luogo, anche delle sue affermazione risponde penalmente il sottoscritto. Pregiudizi inesistenti a parte (sono migliaia i suoi commenti pubblicati finora), se lei non è in grado di cogliere la gravità di quello che scrive io non posso farci nulla. Nè spetta a lei fare paragoni. Bgnews non è casa sua. Si accettano le regole senza piagnistei e vittimismo. Altrimenti, mi duole dirglielo, c’è spazio altrove. Dove certamente tutta la libertà che trova qui non gliela concederanno mai.

  2. Scritto da lillo

    cgil e don resmini…facile criticare con la pancia stra piena………siete assurdi ……vergognatevi ma soprattutto andate a lavorare

  3. Scritto da mario59

    In una società dove sempre di più i valori da difendere sono i soldi e l’arrivismo, c’è poco da stupirsi se la gente non vuole vedere “straccioni” sfortunati..diseredati…e comunque persone che per i più svariati motivi, la ricchezza la devono subire..quella degli altri ovviamente.
    Purtroppo pare che per capire si debba provare sulla propria pelle..e non parlo di chi ha avuto difficoltà poi superate..perchè qualcuno l’ha aiutato..c’è chi l’aiuto purtroppo non lo avrà mai,
    e questi danno noia.

  4. Scritto da Ma dai...

    @lilo
    Sulla CGIL forse posso essere d’accordo, ma su don Resmini … dai.! Ma lo conosci?
    Prima di dire c…zzate, informati

  5. Scritto da Anonimo veneziano

    Marilena, ma chi è questa anonima Marilena? Una espressione vuota che spara insulti a destra e manca nascondendosi dietro un nome anonimo.
    Per non essere anonimi, prego registrarsi con nome, cognome, indirizzo e allegare copia della carta di identità. Allora vedrete che l ‘anonima Marilena si conterrà un po di più nel sparare insulti gratuiti
    Si protegge invece dietro un nome Anonimo, ed è ridicola quando qualche volta afferma: ma io mi firmo..

  6. Scritto da pippo

    lazzarani andate a lavorare e pensate a difendere i lavoratori “quelli veri” e non i fannulloni come voi

  7. Scritto da marilena

    grazie signor zapperi per la risposta. Quello di pirovano invece non è un insulto? L’ha fatto pubblicamente, io ho scritto lo stesso vocabolo usato da lui su un giornale. Non importa, forse ha ragione lei, non è casa mia.Il commento del 23 che dà dei lazzaroni a me e ad altri è corretto? La saluto con cordialità, senza nessun astio.

  8. Scritto da c.zap.

    Seppur con sconforto, rispondo per l’ultima volta a Marilena. Un conto è parlare genericamente di straccioni, altro è attribuirlo ad una persona specifica. E’ così difficile da capire? Non pretendo che studi il Codice Penale. Mi accontenterei che dimostrasse rispetto per chi lavora. Con il suo ripetuto atteggiamento vittimista ne dimostra molto poco.

  9. Scritto da marilena

    per 22. E lei invece come si è firmato? La redazione ha tutti i miei dati, anche l’indirizzo, io non mi proteggo perchè c’è la liberta di parola e non ho paura. Se esagero, come vede c’è Zapperi che modera e io, anche se a malincuore, accetto. Saluti e faccia un giro a venezia!

  10. Scritto da Beppe

    Per @23 e @16..per me i lazzaroni sono quelli che lavorano solo ed esclusivamente per se stessi e non fanno nulla per gli altri…..

    dovreste solo vergognarvi di scrivere che chi aiuta gli altri meno fortunati siano lazzaroni………cristiani solo mezz’ora la domenica, ecco cosa siete…..

  11. Scritto da Beppe

    @22 e acnhe se si firmasse per esteso??? Cosa cambia Anonimo Veneziano?? Quello che conta qui è il pensiero, il parere, non CHI LO ESPRIME…..SVEGLIA…….internet è bella anche per questo…..

  12. Scritto da B.d.B. per marilena e c.zap.

    Carissimi amici, ho seguito tristemente il vostro piccolo diverbio e spero che la tregua appena stipulata duri per molto, molto tempo.
    Conoscendo c.zap. in carne ed ossa lo reputo persona onesta e totalmente bipartisan, anche alcuni miei commenti sono stati a volte purgati di frasi per niente offensive, non sarebbe certo il mio stile, eppure non me la prendo a male e continuo ad intervenire su bgnwes
    Lei cara marilena la leggo spesso e volentieri e la esorto nel proseguire con i suoi commenti

  13. Scritto da mario59

    @ 21
    La CGIL è un organizzazione sindacale composta da tante persone… don resmini è una sola persona.
    Pertanto non si possono fare paragoni…io nella CGIL conosco molte persone che svolgono il loro lavoro seriamente..ma conosco anche dei “Lazzaroni” che di lavorare proprio non ne hanno la minima voglia..ma non è certo facendo di tutte le erbe un fascio, che si esprime il giudizio di un intera organizzazione… io continuo a pensare e a sostenere la CGIL, quella voluta da Di Vittorio.

  14. Scritto da Carlo P. ex leghista

    Pirovano doppio stipendista, e doppio poltronista è un disonore per la nostra Provincia.

  15. Scritto da Beppe

    Per @6 e allora???? Qui tutti hanno fatto sacrifici e ancora il stanno facendo, ma quseto non dà a nessuno il diritto di esprimere un pensiero meschino e becero quale hai espresso…..e magari sei anche di religione cristiana, ti sei sposato in chiesa hai battezzato la figlia e sei per il crocefisso nelle aule….

    se è così vergognati!!!

  16. Scritto da CGIL

    Ci mancava la CGIL

  17. Scritto da cgil

    il sindacato degli straccioni

  18. Scritto da Ray 59

    Ha perfettamente ragione il Presidente Pirovano,ma la smettiamo di mantenere questa feccia,non pagano le tasse,i tichet gli autobus.Sono solo dei parassiti,perchè non vanno a lavorare nelle fonderie o nelle miniere invece di stare sdraiati sui marciapiedi.Nella nostra città regna il degrado,e una volta che un Amministratore esterna una sacrosanta verità subito addosso.Perchè non se li tengono in casa propria o magari nel loro giardino il Sig. Bresciani e Don Resmini questi bei personaggi?

  19. Scritto da PET

    Allucinante il commento N 3. Gli unici che adrebbero allontanati sono gli zingari. X il resto ci sono in strada parecchi italiani tra cui gente con diplomi o addirittura lauree oppure imprenditori ai quali la fortuna oppure il sistema attuale a voltato le spalle. Facile parlare con la pancia piena.

  20. Scritto da un leghista pentito

    Certo per chi è Presidente della provincia, parlamentare, vicesindaco, con la figlia sindaco è facile arrivare a fine mese. Perchè quando vede la povertà per strada non si ferma a ….. almeno a riflettere?

  21. Scritto da marilena

    dire che moralmente pirovano è uno xxxx è offensivo?Mi censurate un commento che non credo eccessivo,mi spiace signor zapperi, probabilmente lei ha dei pregiudizi nei miei confronti perchè passano dei commenti molto più volgari. Giusto, il direttore è lei, ne prendo atto. Saluti.

  22. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Premesso che Pirovano mi sta antipatico che di + non si può e che ha sbagliato sicuramente i modi,devo dire che il concetto non è del tutto sbagliato.Non parliamo nemmeno degli zingari che l’elemosina la fanno di mestiere e che sono una piaga ma guardate che tantissimi sono letteralmente reclutati.Mi riferisco agli storpi,deformi e vecchi,presi in paesi dell’est e buttati x strada a chiedere soldi.e quei soldi non rimangono a loro.niente accattoni = duro colpo alla criminalità organizzata

  23. Scritto da Ray 59

    Voglio dire al Sig.PET che nella mia ormai più che trentennale vita lavorativa,ho fatto cassa integrazione,ho rischiato una mobilità con moglie a carico,mutuo da pagare e una figlia che studiava alle superiori,non ho la “pancia piena” ma semplicemente un pò di dignità che mi ha permesso con sacrificio di tirare avanti (niente ferie per anni,niente pizza al sabato sera e così via)certo che se manca la volontà e si preferisce farsi mantenere è tutta un’altra storia.

  24. Scritto da CGIL? boh

    Ma la CGIL non si deve occupare dei diritti dei lavoratori. Dei non lavoratori si occupano da sempre altri enti: religiosi e laici.
    Ah, già, tra i lavoratori la CGIL ha perso credibilità: ora si rivolge ai pensionati e ai non lavoratori per sbarcare il lunario e mantenere il suo cospicuo impero patrimoniale (se no chi paga luce, acqua, gase delle sedi ed i lauti stipendi dei loro dirigenti)

  25. Scritto da CISL batti un colpo

    “” scusate ma c’è un silenzio assordante in questa vicenda:
    il sindacato che ama definirsi “CRISTIANO” per storia e per cultura, la CISL bergamasca non ha nulla da dire su questa vicenda???
    Forse che per i vari Petteni, Piccinini ecc. valga di più strizzare l’occhio alla lega con la loro trovata sul “federalismo contrattuale”?
    CISL se ci sei batti un colpo…..

  26. Scritto da PET

    Bene Sig. Ray 59. Come dice ha rischiato anche lei, c’è chi non è stato abbastanza fortunato e quando si cade non è facile rialzarzi se non ti aiuta nessuno. Se sono finiti x strada a cercare elemosine non credo si facciano mantenere. Ognuno è libero di offrirgli qualcosa oppure no. Dobbiamo togliergli anche questo? Se la gente come il sig. Pirovano si accontentasse di stipendi piu equi resterebbe piu ricchezza da distribuire.

  27. Scritto da B.d.B.

    Dalle mie parti il sindacalismo si fà nel dopo lavoro e gratuitamente, ma noto che qui da voi MIGLIAIA di persone sono retribuite per ” proteggere ” i diritti di chi lavora sul serio e come se non bastasse mettono pure becco dove non riguards loro.

  28. Scritto da Chi ha capito tutto

    Dalla Lega nessun pericolo, nessuno si preoccupi e anche Don Resmini faccia mente locale: queste sono solo “boutades” come tutte le altre per fare notizia-immagine. Nei comuni dove arriva la LEGA si tagliano le spese per la sicurezza, calano i vigili, aumentano gli zingari, i furti in villa e anche i voti per la Lega… col bilancio in attivo. Torna tutto! Cosa si vuole di più?

  29. Scritto da rf

    Ray 59. Quello che scrive è a dir poco ottuso. Bisogna sempre conoscere prima di giudicare senza generalizzazioni superficiali baati esclusivamente sulla propria esperienza. Magari Don Resmini ne sa in merito qualcosa più di lei o di Pirovano, non crede? Ci sono delle persone e delle storie dietro a delle situazioni che non meritano di essere classificate con i soliti pregiudizi. Mi pare ci sia più rispetto per cani e gatti che per le persone, questo è il vero degrado.

  30. Scritto da Buon viaggio

    @Ray 59 lei ha perfettamente ragione, nel Burundi non ci sono i sindacati (nei paesi civili si) è lì che lei dovrebbe vivere. Faccia buon viaggio.