BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“No al polo logistico: urgnanesi ribelliamoci”

Un lettore scrive a Bergamonews in piena notte: non gli va giù che il suo bel paese, già "violentato" da traffico e odori, diventi la sede del polo logistico che ruberà altro verde.

Più informazioni su

Un lettore "affezionato" manda a Bergamonews una lettera sfogo in piena notte, alle 2 e mezza: non gli va giù che il suo bel paese, già "violentato" dal traffico e dagli odori, diventi la sede del polo logistico che ruberà altro verde.

Gentile direttore,
le scrivo nonostante la tarda ora per "sfogare" la mia frustrazione..
Purtroppo ho appreso sabato scorso che ad Urgnano, comune nel quale risiedo, si farà il tanto contestato Polo logistico della Lombardini.
Mi rammarico che il vice sindaco Rossi e tutto il suo gruppo abbiano mollato nel contrapporsi fortemente alla decisione del sindaco di autorizzare la costruzione di questo mastodontico polo logistico, che andrà a deturpare e a cementificare l’ennesimo angolo verde urgnanese del già poco rimastoci..
.
Credevo che la loro forte opposizione avrebbe risolto positivamente la questione.
Sono davvero affranto e sconsolato di questa vicenda.
Urgnano, paese della Rocca, dell’imponente chiesa neoclassica con il famoso e fiero campanile del Cagnola, della pittoresca Basella con il suo bellissimo santuario tanto caro al Colleoni, paese riccco di storia e dalla campagna che in molti angoli nasconde storie e segreti antichi che si perdono nel tempo e che basterebbe solo cercare di riscoprire di tanto in tanto.
Sono anni che tutto ciò viene lacerato e violentato nel nome del progresso, del ricatto occupazionale e della faciloneria nel permettere che ciò continui in nuove vesti a reiterarsi, purtroppo nell’indifferenza della maggior parte della popolazione, che non si cura del fatto che per decenni abbiamo pagato un pesante tributo in termini di salute e non solo: stiamo perdendo la nostra identità, che prima ancora che industriale è stata contadina; si contadina, e dovremmo esserne orgogliosi.
Non posso pensare ad un paese strozzato da centinaia di camion 24 ore su 24 che passeranno sul nostro territorio, all’ennesima strada inutile, dall’ennesimo abuso ambientale determinato dalla brutale cementificazione di una delle poche zone verdi rimaste, che invece di essere valorizzata viene "svenduta" in cambio di promesse tutte poi da discutere.
Sono anni che la nostra campagna sta morendo, e questo nell’indifferenza generale.
Non parliamo dell’aria che respiriamo, perchè quello è un altro capitolo a parte.
Urgnanesi, non fatevi ingolosire da promesse occupazionali false (in quanto Lombardini dismetterà altri stabilimenti e traslocherà il personale ad Urgnano), da soldi (5 milioni di euro per le casse del comune) che non sono nulla se si pensa che ciò che perderemo non lo riavremo mai più e non lo potranno mai più riavere i nostri figli, e dalle affermazioni relative al basso impatto ambientale.
Chi sa cosa significa realmente un polo logistico, sa che problemi una tale installazione può creare in una zona altamente abitata e altamente industrializzata e permettetemi di dire, visto che fa male ammetterlo, ALTAMENTE INQUINATA come la nostra.
E che dire degli odori della zona nord del paese, che nonostante proclamazioni e assemblee alla fine ci sono ancora? Qualcosa magari anche in buona fede si è fatto, ma alla fine gli odori ci sono ancora, e anche un forestiero disattento che passa in quel di Urgnano dalla Cremasca li sente.. Si vuole versare benzina sul fuoco, e chi ci rimetterà saranno ancora gli abitanti del paese, che per la maggior parte non sanno un po’ per pigrizia magari ma soprattutto perchè questo "affare" lo si è tenuto abbastanza in sordina, e dico usando il complemento di limitazione, che secondo me ciò è avvenuto non casualmente.
Pensiamo ai nostri bambini che non hanno alcuna colpa o alcun interesse implicito, e che si troveranno ad ereditare ciò che lasceremo!
UN’ OPERA FARAONICA E ALTAMENTE AGGRESSIVA come questa dovrebbe essere discussa con tutta la popolazione, e non IMPOSTA come necessaria a risanare le casse comu
nali… E poi, con tutti questi soldi, cosa si farà di così importante da rendere secondari i danni permanenti recati ad Urgnano?
Meditiamo.. Tanto da buoni urgnanesi sono decenni che abbassiamo le spalle e portiamo a casa..
Io personalmente ritengo che l’interesse di pochi è stato anche in questo caso anteposto alla maggioranza dei cittadini.

La costituzione italiana sancisce il diritto di parola e di pensiero, e da cittadino italiano e bergamasco pensante con la sua testa, intendo ancora esercitarlo.

Spero che la pubblicherete.

Davide urgnanese D.O.C.G

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da davide di urgnano

    Enrico,sono il Davide che ha scritto l’articolo,sono di Urgnano e ci vivo da più di 30 anni e da meno di 40.Ne ho viste tante in questi anni, perchè a differenza tua probabilmente, amo anche passeggiare nella campagna urgnanese rimasta e ragionare con la mia “Testa” (testa intesa come cervello e non come cognome del Sindaco).Dimenticavo la cosa più importante: non sono orientato politicamente come dici tu,ma solo stufo di veder morire la mia terra e la nostra identità nell’indifferenza del paese

  2. Scritto da Giusi

    Caro Davide sappi che non sei il solo a disperarti, in questo deserto di case e capannnoni costruiti non perchè richiesti,ma messi lì come una qualsiasi merce sugli scaffali di un supermercato ,ce ne sono a centinaia vuoti, e si continua a costruire e depauperare un territorio dove parchi e giardini sono ormai ridicoli francobolli.
    CON LA COMPLICITA’ DEI CITTADINI, RICHIAMATI DALLA PAROLA MAGICA.
    SOLDI

  3. Scritto da Enrico

    Questa lettera è stata scritta palesemente da uno del gruppo leghista.
    E’ PALESE.

  4. Scritto da luca m.

    Grazie a Dio qualcuno ha ragionato non solo in termini economici e ha evitato l’ennesimo scempio alla faccia dell’opinione pubblica.
    E’ stata una decisione coraggiosa da parte del vicesindaco non sottostare agli affarismi di pochi oligarchi che alla fine ci avrebbero gasati tutti senza pietà..

  5. Scritto da mi consenta

    carissimo davide, il tuo sfogo non serve a nulla, questo Polo Logistico lo hanno sempre voluto fare, perchè la voce in paese è da molto che gira e stai sicuro che hanno fatto tutti i conti del caso. per certe cose sono d’accordo con te, ma per altre credo che non serva a nulla scrivere su un sito che leggeranno in pochi. rassegnati. io mi sono già trasferito da questo paese e sono sempre più convinto di aver presso la scelta giusta. fallo anche tu se puoi e non rovinarti ore di sonno per niente!

  6. Scritto da Francesco

    Mi vengono in mente le parole di una vecchia canzone: “la dove c’era l’erba…” direi che ad Urgnano da tempo siamo riusciti ad andare ben oltre la già pessimistica previsione che il molleggiato andava predicando qualche decennio fa… Pienamente d’accordo con l’amico Davide, alla fine qualcuno si ritroverà ancora le tasche belle gonfie, noi invece di gonfio avremo solo i polmoni per non dire altro…

  7. Scritto da thewhiteshadow

    Mi chiedo quanto la giunta leghista guadagnerà nello svendersi all’imprenditore di turno… cambiano i nomi dei partiti ma gli affari con i padroni sono sempre i medesimi. Mi domando come un paese come urgnano non riesca a creare una lista civica con persone che vogliono difendere questo paese da chi lo svende al miglior offerente per un pugno di posti di lavoro…. Un appello, urgnano rialzati e fa sentire la tua voce contro i padroni ….

  8. Scritto da empioasceta

    Ma io non capisco una cosa: questo polo logistico lo devono PER FORZA costriure a Urgnano o Zanica o Cologno?non ci sono già aree industriali dismesse di grosse dimensioni in bergamasca, già compromesse e già infrastrutturizzate??? mi viene il dubbio, senza essere maligno, che ci sia invece l’interesse di qualche costruttore dietro tutta sta vicenda.

  9. Scritto da Giuseppe

    Io ti credo cara leghista, però dimmi tu come stanno le cose ….. se puoi.
    Ciao

  10. Scritto da Un Leghista di Urgnano

    a Giuseppe….
    noi Lega abbiamo scritto una risposta ai giornali dove viene spiegato DETTAGLIATAMENTE la ns posizione sul polo Lombardini. Tutto quello scritto, commentato, ridetto dopo il ns scritto viene da altri e non sicuramente dalla Lega che è e rimarrà sempre compatta!!!!!

  11. Scritto da andrew

    rispondo al leghista di Urgnano. capisco tutto il discorso del programma elettorale e delle iniizative che il vs gruppo ha preso, ma insisto nel dire che se si proclama un dissenso così evidente e forte nei confronti della politica del sindaco e su un tema così importante come un’opera come questa, sia normale e giustificato rompere con la maggioranza. alle prosssime elezioni la lega ne uscirebbe rafforzata visti anche i tempi che corrono.non state facendo una bella figura di certo purtroppo.

  12. Scritto da Stangata

    @3-4-6 – Quale Lega? State solo giocando al gatto e la volpe . Quella di cologno cosa dice? Disposta ad accogliere a braccia aperte . A Brignano cosa ha fatto per altro senza nessuna contropartita di viabilità ecc.? Il gran capo della Provincia che posizioni ha rispetto alla “vocazione logistica” cui hanno condannato la Bassa dopo la brebemi? Non prendete in giro,logistica , capannoni , terziario e inquinamento (trasferiti da latri siti) al posto di attività produttive . Questa è la verità.

  13. Scritto da Non giriamoci intorno

    @16 – nel momento in cui votano si assumono tutte le responsabilità. Funziona così. Punto.

  14. Scritto da Padano disoccupato e incazzato

    Ma cosa possiamo aspettarci da una classe politica fatta di NANI,BALLERINE,TROTE e PUPE….questi pensano sono allo stipendio di 15/20.000 euro al mese più MANCE……non rappresentano più nessuno se non la loro FAME di potere,soldi e SCAGNE…..e una VERGOGNA….il POPOLO BERGAMASCO non si meritava questo SCHIFO….AMEN

  15. Scritto da Beppe Quarti

    Il centro logistico cementificherà e inquinerà senza portare occupazione o portandone poca e malpagata .
    E’ poi probabile che riassorbano su Urgnano i dipendenti dei centri logistici del gruppo Lombardini ora già operanti in regione , che chiuderanno per essere accorpati in quel di Urgnano .
    La mia solidarietà agli urgnanesi che si ribellano al centro logistico .
    La mia disponibilità a dare una mano per la mobilitazione contro il polo logistico .

  16. Scritto da andrew

    rispondo al leghista di Urgnano: l’ho letta la Vs. risposta; il fatto è che dalle parole ai fatti ne corre molta di strada.
    Se non siete d’accordo nel fare questo polo logistico, allora sciogliete la giunta e non condividete la scelta del gruppo del sindaco con la puzza sotto il naso..

  17. Scritto da Patrizia...

    non è una novità che si parli di Urgnano per queste cose. ci vivo daa anni e ne ho viste tante anche io. sono al lavoro e mi sono imbattuta in questo articolo, e mi sono resa conto che allora non sono l’unica persona che inorridisce per quello che continuano a fare nel mio paese.
    speriamo che non sia vero che arriveranno tutti questi camion…

  18. Scritto da urgnANO

    usti ! i leghisti hanno scritto la letterina di dissenso ! grandi ! … cos’e’ cambiato ? NULLA ! Voi leghisti siete solo bravi a far proclami e a scrivere letterine ma dei vostri “fratelli padani”, della loro salute non ve ne frega niente ! Agite ! sciogliete la giunta se ci tenete veramente a non dare un ulteriore mazzata a Urgnano, andate in piazza e informate i cittadini ! altro che letterina a Babbo Natale !

  19. Scritto da caio

    Chiede al sindaco di Cologno di farlo da loro, tanto lui puo’ tutto ! Fa quel che vuole… a Cologno non esiste la contestazione. Il sindaco di Cologno ha sempre ragione. Tornando a Urgnano, e all’annoso problema delle puzze, volevo chiedere … ma da dove arrivano sti odori infami ? Da quali fabbriche? Ma siamo sicuri che rispettino i limiti di legge sull’inquinamento ? Le eventuali analisi fatte sono pubbliche ? si sa chi le ha fatte ?

  20. Scritto da Un Leghista di Urgnano

    ad urgnANO e andrew…
    perchè sciogliere la giunta? noi quando siamo andati al voto lo abbiamo fatto presentando un programma e la cittadinanza di Urgnano ci ha scelto. Noi il programma lo stiamo rispettando…
    Il polo poteva essere una opportunità? se ne è parlato e se ne è discusso ma riteniamo che gli aspetti positivi non superano o bilanciano con quelli negativi. Quindi noi continueremo il nostro lavoro, sino alla scadenza naturale del mandato, nell’interesse degli Urgnanesi.

  21. Scritto da pierangelo

    Solidarietà a Davide da un altro paese del Colleoni, Solza, dove invece si sta invertendo la rotta con un PGT che non prevede ulteriore espansione urbanistica.

  22. Scritto da marilena

    esprimo la mia solidarietà a questo don chisciotte e gli augiro, con tuttto il cuore, che il suo sfogo venga tenuto in considerazion . Purtroppo i mulini a vento sono tanti e i tempi sono molto brutti per chi ancora spera che la gente alzi finalmente la testa. Coraggio!

  23. Scritto da Berghem libero

    Bravo Davide..bisogna scuotere le coscenze contro la cementificazione contro gli affari della cricca del geom e delle sue aderenze politiche nel PDL……la LEGA fa la bella statuina…..sotto elezioni si scaglia contro gli ipermercati….poi i prende la sua parte e diventa MUTA…..povera gente di urgnano da chi siete governati

  24. Scritto da Un Leghista di Urgnano

    Caro Davide…. se anzichè leggere i giornali ti documentassi anche, magari chiedendo direttamente agli interessati, vedresti che le cose non sempre stanno come scrive la STAMPA !!!!!
    La lega diceva NO e dice ancora NO al Lombardini a queste condizioni!!!!!!

  25. Scritto da francesco

    e’ vero ,urgnano ha delle bellezze da salvaguardare,ma con quelle nessuno mangia!
    voglio dire che bisogna piantarla di fare gli ecologisti per partito preso tanto piu’ che l’eventuale polo logistico non deturperebbe nulla delle bellezze urgnanesi citate.
    bisogna anche rendersi conto che comunque da qualche parte l’infrastruttura va fatta e non piangiamo poi per i posti di lavoro mancanti ,lo sviluppo bloccato della nostra provincia se lo faranno da qualche altra parte, magari, molto vicina.