BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Biblioteca e scuole ferme al palo, le ricche vergogne di Curno fotogallery

Due cantieri fermi tra via Carlinga e via IV novembre. Per la biblioteca i lavori iniziarono nel 2000. Poi un altro appalto. E tuttora non si apre. La scuola ?? circondata dai rovi: tutto fermo dal 2007, quando un operaio mor?? in cantiere.

Più informazioni su

Ognuno dà la sua versione dei fatti ma la realtà, un po’ vergognosa per un Comune ricco come Curno, è sotto gli occhi di tutti. All’angolo tra via Carlinga e via IV novembre ci sono una biblioteca milionaria e avveniristica che non è mai stata aperta, i cui lavori iniziarono 10 anni fa, e una scuola elementare ancora cantierata ma abbandonata a se stessa, ormai da quasi tre anni, da quando in cantiere morì un operaio.
Capire perché quelle due opere sono incomplete non è facile. E ascoltare le dichiarazioni dei protagonisti della vita politica di Curno non aiuta di certo. La cosa sicura è che per la biblioteca (prima foto), con annesso auditorium, il Comune ha speso certamente più di due milioni di euro; per le scuole elementari invece l’appalto era di 2 milioni e 600 mila euro. Tutto fermo e soldi pubblici al vento e non si capisce come un’opera appaltata e coperta finanziariamente, almeno per quanto riguarda la biblioteca, non abbia mai aperto i battenti.
La biblioteca e nuovo auditorium di Curno, fu appaltata nel 2000 dall’allora amministrazione leghista, con un progettodell’Archea Studio associati, studio fondato a Firenze nel 1988 tra gli altri dall’architetto Marco Casamonti, di recente coinvolto in indagini legate a Angelo Balducci. Ma dopo l’inizio dei lavori si arrivò presto a controversie legali con l’impresa appaltatrici. Tanto che l’Amministrazione di Centrosinistra in carica dal 2002 al 2007 fece un secondo appalto, che prevedeva l’ultimazione dei lavori a ottobre 2006 (ed è a quell’appalto che si riferisce il cartello fuori dal cantiere). Sono passati quattro anni e quella moderna biblioteca rossa, con scalinata che dovrebbe fare da auditorium, è ferma al palo.
E’ invece un progetto tutto targato centrosinistra, con l’allora sindaco Anna Maria Morelli, quello delle scuole elementari (seconda foto). E anche in questo caso i progettisti estrosi non sono mancati. Tra via Carlinga e via IV novembre si nota una struttura simile ad una serie di box per auto, con un muro interno che divide le scuole dall’area della biblioteca rossa. Il tutto avvolto dai rovi. Tutto fermo e con rete di recinzione arrugginita. Un cantiere sfortunato, di sicuro: il 5 settembre del 2007 morì il muratore Giovanni Mismetti, 55 anni, di Cazzano Sant’Andrea, caduto da un muro a quattro metri d’altezza. E da allora tutto è fermo.
La realtà è lì da vedere, a due passi dalla zona commerciale che ha reso Curno uno dei Comuni più ricchi della Bergamasca. Ma le dichiarazioni degli amministratori o degli ex amministratori di Curno non aiutano certo a capire di chi sono o sono state le responsabilità.

Foto della biblioteca sul sito dell’Archea Studio Associati

Sul sito dell’Udc di Curno un intervento sulla biblioteca

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Per Curno

    La vera vergogna di Curno sono i curnesi che non si interessano del proprio Comune in prima persona e credono a tutto ciò che viene spacciato per politica, nei bar e nei negozi locali. Questi sono oramai le vere sedi dei partiti.

  2. Scritto da matteo

    Quindi la colpa di avere un paese allo sbando da decenni,delle nefandezze delle varie amministrazioni che si sono succedute, è da attribuire ai Curnesi che non si interessano al proprio comune???? Questa è veramente bella…degna risposta della classe che rappresentate. Voi invece che potete o avete potuto fare qualcosa avendone il potere e forse la volontà siete senza colpe????? Forse dovreste invece iniziare ascoltare cosa dice la gente nei bar o nei negozi….

  3. Scritto da matteo

    La vera vergogna di Curno sono i nostri pseudo-politici che passano il tempo a sbudargiarsi tra di loro. I commenti qui sotto sono il classico esempio. Ma a qualcuno di voi interessa veramente il bene del paese?

  4. Scritto da CURNO VERSO PARTITO NAZIONE

    SEGNALAZIONE IMPORTANTE PER LA REDAZIONE: qualcuno nel post 9 si e’ spacciato per noi, chiediamo una rettifica. Si capisce dal linguaggio che non possiamo essere noi ad aver postato questo commento. grazie. Udc Curno- UDCCURNO@GMAIL.COM

  5. Scritto da Giovane Curnese

    UDC lascia perdere….la vecchia DC a Curno ne ha combinate di cotte e di crude…i curnesi sono stanchi di partiti…vogliono i fatti e anche se alcune volte discutibili, solo la giunta Morelli è stata in grado di FARE tutto quello che si era prefissata. L’attuale giunta gandolfi anche lei però non scherza sta mantenendo la parola dato che il suo programma era un foglio in bianco contornato da massime culturali del sig Gandolfi. A curno serve gente che FACCIA qualcosa e non PARTITI.

  6. Scritto da curno verso partito nazione

    dedichiamo alla sinistra di Curno un bel video…

    http://udccurno.splinder.com/post/23220792/la-sinistra-di-curno-si-agita-con-il-nostro-blog-gli-dedichiamo-un-video

  7. Scritto da curno verso partito nazione

    questo e’ quello che pensiamo delle scuole nuove di Curno:

    http://udccurno.splinder.com/post/23156995/capitolo-secondo-le-scuole-di-via-carlinga

  8. Scritto da Per Curno

    Il progetto delle scuole è molto bello. Quello che si vede costruito è il corridoio che collega le aule dei professori. Le aule degli scolari saranno più interne e non ancora costruite.

  9. Scritto da salmonarm

    ma la bibliotecA è BELLISSIMA…un rarissimo esempio di modernità per la nostra vecchia provincia..un pò di aria fresca in mezzo a tutti questi centri commerciali omologati che impazzano nella nostra regione…qualcuno ci può dire perchè i lavori sono fermi?…l’amministrazione (di qualsiasi colore essa sia) dovrebbe solo essere orgogliosa di approfittare dell’inaugurazione!

  10. Scritto da Per Curno

    Per i Curnesi sono chiare le responsabilità che vanno attribuite a coloro che hanno bloccato i lavori facendo lievitare i costi e togliendo la possibilità ai cittadini di usufruire delle opere cantierate tanti anni or sono e non ancora ultimate.

  11. Scritto da Curnicolo

    Sulla Biblioteca non avete scritto che, a causa di una controversia legale portata avanti dalla’Amministrazione del Leghista Bianchi alla giunta Morelli è toccato pagare anche una penale di quasi 500.000 Euro, Tanto per gradire… Sulle scuole invece le responsabilità sono al 100% del Sindaco Gandolfi che ha bloccato i, lavori a seguito di una vecchia denuncia di ex leghisti, Il progetto è stato rinfrescato ora ed è quasi identico a prima, molto bello.

  12. Scritto da Boh !?

    Ma c’è qualche paese in provincia dove pdl e/o lega abbiano fatto qualcosa di buono ?