BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Le critiche per Varese? Per il momento non abbiamo sub??to gol e siamo in media inglese” video

"E' vero, siamo stati poco brillanti. Dateci cinque partite e arriveremo al top della forma", l'analisi del tecnico atalantino dopo lo 0-0 contro il Varese.

Più informazioni su

“Precisiamo subito che la mia dichiarazione al termine della partita con il Varese non voleva essere una scusa. Il vento è vero che ha condizionato l’intera partita ed è per questo che ho semplicemente detto che l’intero match era in giudicabile”. Parte con l’acceleratore schiacciato Colantuono alla conferenza stampa del martedì in cui analizza la partita con il Varese. E a chi gli dice che il vento non c’era solamente per l’Atalanta ma anche per i padroni di casa (i quali hanno comunque creato di più) il tecnico risponde così: “Le occasioni per loro ci sono state nella ripresa quando erano in favore di vento e per i nostri difensori, con la palla che seguiva traiettorie impossibili, il compito non era facile. Detto questo è vero, la partita da parte nostra non è stata particolarmente brillante, non abbiamo creato molto, anche perché davanti, e l’avevo detto anche nel prepartita, avevamo contro una squadra tosta che si è dimostrata tale con noi e non solo contro il Torino”. Brillantezza che arriverà e Colantuono dà anche la tempistica. “Tra cinque partite saremo al top ma comunque non dobbiamo dimenticare una cosa – puntualizza – non abbiamo ancora subito gol e siamo in media inglese, due cose che rendono sereno senza dimenticare che domenica prossima giocheremo con il Frosinone in casa dove dovremo sfruttare il fattore pubblico”.
Capitolo indisponibili. “Manfredini ha fatto la risonanza e adesso dobbiamo aspettare il responso dei medici – l’analisi di Colantuono -. Talamonti è appena rientrato da un lungo infortunio mentre Barreto sta lentamente recuperando la condizione e non vogliamo avere fretta per poi rischiare di perderlo ancora”. C’è anche la chiamata in nazionale under 21 per Bonaventura. “La sua assenza con il Frosinone fa parte del gioco perché bisogna rispettare la nazionale che il ragazzo si è indubbiamente meritato”.
Infine due battute su Radovanovic, appena passato al Bologna. “Il centrocampista – spiega l’allenatore – ha bisogno di trovare spazio in una dimensione diversa, l’Atalanta crede in lui ma ora avevamo bisogno di un giocatore con caratteristiche diverse come Carmona, più regista e più bravo a ricucire il gioco”.
 

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da olmo

    concordo col pelat de Roma, siamo solo alla 2a giornata, la B non sara’ certo una passeggiata, bisognera’ lottare ogni domenica, guardate il Toro…

  2. Scritto da Gianluigi

    spero che oltre a certi ultrà quest’anno spariscano anche certi giornalisti .siamo solo alla seconda giornata…….Bravo Colantuono continua per la tua strada ma non polemizzare con chi crea continue zizagne, è tempo sprecato e mal salutare.grazie per essere tornato.forza atalanta

  3. Scritto da Francesca

    La cosa più importante in questo momento è fare i punti . Se si fanno anche giocando male lo considero un buon segno; vuol dire che quando saremo in forma potremo veramente dominare il campionato. Quindi critiche sì, ma senza esagerazioni e senza catastrofismi. Sempre forza ATALANTA!