BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tracollo AlbinoLeffe, prese tre sberle dal Livorno fotogallery

I seriani sono passati in svantaggio al ventiduesimo grazie al gol di Tavano per gli amaranto. Raddoppio nella ripresa di Surraco e terzo gol di Dionisi.

Più informazioni su

ALBINOLEFFE-LIVORNO 0-3
RETI: 22’pt Tavano, 17’st Surraco, 19’st Dionisi.
ALBINOLEFFE: Layeni, Regonesi (21’st Cia), Luoni, Lebran, Piccinni, Geroni, Previtali, Bombardini, Torri, Cissè (1’st Foglio), Martinez. All. Mondonico.
LIVORNO: De Lucia, Lambrughi, Perticone, Knezevic, Salviato (38’st Miglionico), Luci, Schiattarella, Iori, Surraco (36’st Pagano), Tavano, Dionisi (36’st Danilevicius). All.Pillon.
AMMONITI: Geroni, Piccinni, Schiattarella.

L’AlbinoLeffe è ancora in vacanza. All’esordio casalingo contro il Livorno la squadra di Mondonico subisce una sconfitta pesante nel risultato, tre a zero, e ancor più deludente nella prestazione. I seriani, dopo un illusorio avvio di gara all’arrembaggio, non riescono praticamente mai ad entrare in partita. Il ritmo lento della gara, poi, favorisce le qualità tecnica di una squadra molto più collaudata come il Livorno, che senza faticare troppo si aggiudica l’intera posta in palio. Come detto l’inizio dei seriani sembra promettere bene, con la zampata di Torri sottorete ben respinta da De Lucia. Col passare dei minuti l’AlbinoLeffe però si spegne e il Livorno ne approfitta. Tavano al 22’, su una dormita generale delle difesa di casa, sblocca la partita con un piattone in mezzo all’area. Il Livorno dopo il vantaggio si compatta ulteriormente e per la Celeste il gioco si fa duro. Intanto i duri, come Bombardini e Cisse, si perdono in giochetti poco redditizi.  Nella ripresa la musica è pressoché la stessa, gli amaranto che controllano in maniera impeccabile il risultato, vanno vicini al raddoppio con la traversa di Dionisi e poi, al 17’ lo trovano con il contropiede finalizzato da Surraco. Neanche il tempo per i seriani di rifiatare, che un minuto dopo un minuto dopo Dionisi segna il definitivo tre a zero che chiude anzitempo la partita. Mondonico prova le carte Foglio e Cia, ma la sua squadra non riesce mai a rendersi pericolosa. A parte al 38’, quando Torri a tu per tu con De Lucia si mangia un gol già fatto. Finisce così, ma il lavoro (e la sofferenza) per la Celeste è solo all’inizio.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Malissimo, un vero disastro, a memoria mia mai cosi male. La gara con il Pescara ha illuso tutti.