BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo il rifiuto della residenza arriva la multa al fratello

Dopo il rifiuto di residenza per Ashraf Tahir arriva la multa di 325 euro per il fratello, reo di non aver fatto in tempo la dichiarazione di ospitalità dello stesso.

Più informazioni su

Non c’è pace per Ashraf Tahir, di 28 anni, in possesso di un regolare permesso di soggiorno, che si è visto rifiutare la possibilità di ottenere la residenza a Palosco in base all’ordinanza del sindaco leghista Massimo Pinetti che prevede il rifiuto di rilasciare la cittadinanza agli extracomunitari che non abbiamo un reddito minimo annuale di 5mila euro. Al rifiuto della richiesta di cittadinanza il pakistano ha ottenuto ospitalità nel casa del fratello, Ahmed Ashfaq al quale lo scorso 19 agosto viene notificata un verbale di sanzione (datato 29 luglio) di 325 euro. Motivo? Il non aver dichiarato la presenza di una persona in casa entro 48 ore dal suo ingresso in casa. Dichiarazione che il fratello ha rilasciato il 27 luglio (risale al 24 la raccomandata da parte del Comune in cui si rifiuta la richiesta di cittadinanza) e quindi, all’apparenza, in regola nella tempistica se non fosse che la presenza di Ashraf Tahir è segnalata in paese dal 5 giugno (cioè un mese e 22 giorni prima del 27 luglio), data in cui il ragazzo aveva fatto richiesta di cittadinanza.
“La dichiarazione di ospitalità non è stata presentata in precedenza dal pakistano – spiega Mirco Rota, segretario generale della Fiom-Cgil – perché il fratello aveva fatto richiesta di iscrizione della quale riteneva di avere il diritto”. Diritto che è stato riconosciuto anche dal dipartimento per le Pari Opportunità.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto di Palosco

    Sindaco discriminatore, Comune razzista, questa è la Lega. Forte con i deboli e connivente con gli affari Berlusconiani.

  2. Scritto da Giovanni S.

    Sono un cittadino di Palosco che nelle ultime votazioni ho votato Lega. Dopo quello che leggo sui giornali, non la voterò più. Non sono simpatizzante CGIL ma iscritto alla Cisl da sempre, ma non mi piace che chi si trova all’estero per lavoro venga trattato in questo modo. Così non si fa cosi non va bene. spero che a Palosco si organizzi qualcosa perchè il comune è sulla bocca di tutto.

  3. Scritto da un comunista e uomo libero

    il sindaco non sta’ applicando nassuna legge esistente e questo sara’ dimostrato,e smettiamola con quetse falsita’non e’ che dal condominio in affitto si e’ passati da una bella villetta di propieta’?? caro sign.Angelo Rossoni??scappato ?? ma lasela le’.
    leghisti razzisti non fermerete il progresso in un paese europeo dove il pluralismo e’ alla base di tutte le societa’ civili VERGOGNATEVI.

  4. Scritto da Berghem

    Palosco e un vero comune Padano…padroni a casa nostra….impero PADANO sotto la dinastia BOSSI detto il Trota e la sua Pupa Sissi……questo è il futuro……..secessione….via da ROMA LADRONA

  5. Scritto da Uno stufo di tutti gli extra che vogliono solo diritti e no

    Provate ad andare al loro paese ad accampare diritti poi vediamo come finisce!!!!!

  6. Scritto da Beppe

    I Padani leghisti…….forti con i deboli….deboli con i forti……

  7. Scritto da angelo rossoni

    non vedo il motivo di tanto scalpore il sindaco aplica la legge ….io abitavo in un condominio me ne sono dovuto andare per colpa degli extra …..tra un po me ne dovro andare da palosco.. in un futuro me ne dovro andare via DALL’ITALIA?

  8. Scritto da GADA

    Caro Rossoni, a forza di delocalizzazioni delle nostre fabbriche – su cui il Governo con la Lega non pare faccia nulla – mi sa che in tanti rischiano di doversene andare dall’Italia!
    PS: il Ministero delle Pari opportunita’ (governo Berlusconi-Lega) ha detto che il Sindaco è fuorilegge, caro Rossoni!

  9. Scritto da Gian

    in un paese confinante con Palosco dove amministra la lega. un parente stretto del primo cittadino è nulla facente (anzi qualcosa fa passa a giornata nei bar del paese) però nessuno gli ha negato la residenza oppure lo ha espulso dal paese. Sempre forti con i deboli

  10. Scritto da cristiano

    DIRITTI TANTI….DOVERI POCHI. BASTA !!!