BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco: “Vecchio ospedale? Una bomba che ci preoccupa”

Tentorio alla Festa democratica: "Chi, una volta effettuato il trasloco, nei primi mesi del 2011, difender?? l'ospedale dismesso da sgradite intrusioni? La Regione si dia una mossa".

Più informazioni su

"Le aree del vecchio ospedale? Una bomba di cui siamo molto preoccupati". Così il sindaco di Bergamo Franco Tentorio ha risposto a chi gli chiedeva lumi, durante il dibattito con la capogruppo del Pd Elena Carnevali alla Festa Democratica, su quell’enorme e prestigioso spazio che presto, prestissimo resterà vuoto e di cui non si conosce ancora il destino. 
"Ci stiamo domandando – ha proseguito il primo cittadino – chi, una volta effettuato il trasloco, nei primi mesi dell’anno prossimo, difenderà l’ospedale dismesso dalle ‘intrusioni’. Indesiderate. In quella che è una zona prestigiosa, e molto, della nostra città. Auspichiamo che la Regione Lombardia e Infrsatrutture lombarde si diano una mossa e ripropongano in tempio rapidi la gara di alienazione di largo Barozzi visto che è passato quasi un anno da quando la prima è andata deserta".
In effetti nessuno si è presentato alla gara il 30 settembre scorso, nonostante in precedenza avessero mostrato interesse per la comprevendita dei Riuniti sia la Dec di Bari (la società che sta realizzando la nuova struttura sanitaria) che l’imprenditore bergamasco Antonio Percassi.
"Peraltro – ha concluso Franco Tentorio – sembra che l’Università, che avrebbe dovuto nei progetti ristrutturare un’area dell’ospedale stia ripensando l’utilizzo degli spazi".

L’INTERVENTO  Riuniti, le domande dell’associazione Aurora

Bergamo – IL DIBATTITO
"Area Riuniti, ecco 4 possibili destinazioni"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ureidacan

    @ 11: perchè il Sindaco (pur avendo militato per 50 anni con Tremaglia e Fini) è dello stesso partito di quelli che comandano alla Regione Lombardia.

  2. Scritto da ghi(g)no di tacco

    Ora che non c’è più la necessità di reperire i soldi per completare il nuovo ospedale, perché questo era il tormentone che ha imposto a tutti di accettare la vendita dell’area dei Ruiniti, perchè non riprendere in considerazione la prima ipotesi di realizzare il Campus Universitario di Bergamo come occasione per rilanciare un’opportunità di eccellanza e di qualità per tutta la Provincia? Mi ricordo che questa era la prima scelta anche di Tentorio per la quale si era battutto già dal 2004.

  3. Scritto da carlo

    Ma di quali intrusioni si preoccupa Tentorio? Si preoccupi piuttosto della “bomba immobilare” contenuta nella ‘area ospedaliera”. Un comparto destinato a finire nelle mani di privati a prezzi calanti, considerati gli esiti delle gare di vendite già esperite. Per sollecitare si rivolga ai ciellini e agli ex AN regionali che hanno in mano la partita.
    Ormai i buoi ( e il Campus Universitario) sono già scappati dalla stalla. Altro che pericolo di intrusi. Erano ben altri i pericoli.

  4. Scritto da bocagliù

    Spostiamoci il SERT almeno per Boccaleone-Celadina e vial Venezia non ci saranno in giro + tossici e siringhe,le strutture ci sono già e finalmente anche un’altra parte della città si accollerà il problema gravoso. Il vecchio ospedale vi preoccupa? Perchè nessuno si preoccupa delle sirighe che quotidianamente si trovano nei girdini delle scuole della nostra zona??????

  5. Scritto da max

    Agli spiritosi che hanno postato prima di me chiedo: ma se il tutto è in mano alla Regione Lombardia e ad Infrastrutture Lombarde spa, perchè ve la prendete col sindaco?
    Non ne faccio una questione di bandiera, perchè in regione governano gli stessi… è solo per capire, dato che non vivo più a Bg da anni per via del lavoro.

  6. Scritto da gigi

    Mandi le sue alleate ronde padane

  7. Scritto da berghem

    @1: si bravo, fai lo spiritoso… ringrazia Bruni! Il riuniti dovevano darlo all’università, per fare un campus che nessuno in italia ha! Bergamo sarebbe diventata una città universitaria….con tutto l’indotto che gli studenti fuori sede portano! Ma volete mettere incassare subito i milioni di euro?

  8. Scritto da angi

    Un sindaco di una città importante come Bergamo non può essere solo “preoccupato” per una porzione così importante della città. Il problema deve essere in primis del comune e le soluzioni dovevano essere già state discusse e approvate precedentemente.. Bruni aveva già proposto e deciso come intervenire, discutibile o meno, ma una soluzione valida c’era. La non operatività del comune in questi periodi e la statiticità persistente della città vengono sottolineate anche da questo grave irrisolto.

  9. Scritto da ladroni

    il vero problema è la speculazione edilizia,l’ospedale sarà svenduto e chi lo comprerà costruirà palazzi con appartamenti a cifre pazzesche e chi ci guadagnerà saranno i soliti politici corrotti di qualsiasi colore!!!!!

  10. Scritto da maðurnokkur

    Se un sindaco che pochi mesi fa si era AUTOASSEGNATO per il suo primo anno di amministrazione un 6,5 si dice “preoccupato”, allora, se fossi nei suoi cittadini, me la farei nei pantaloni…

  11. Scritto da bgdoc

    Speriamo che dopo la preuccapione ci sia anche qualche proposta, atto, richiesta; almeno credo che sia questo che deve fare un ammnistratore. o no?

  12. Scritto da Geppo

    L’opsedale andava lasciato lì era più grande e bello di quello nuovo. E’ stato spostato solo per interesse e denaro, ora l’area andrà svenduta a qualcuno che ci farà i soldi……

  13. Scritto da pm

    Potrebbero farci qualche pista ciclabile, visto che quelle sulle strade a quest’amministrazione danno fastidio.
    Sarebbero solo temporanee, in attesa di svendere l’area a qualche costruttore (per il bene della collettività, ovviamente).