BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confermate le squadre che hanno vinto all’esordio

Sia Colantuono che Sannino puntano sugli undici vincenti della prima giornata. In casa nerazzurra Barreto ancora out, nel Varese in forse Neto Pereira.

Più informazioni su

Squadra che vince non si cambia. Stefano Colantuono per la prima trasferta stagionale sul campo del sorprendente Varese sembra intenzionato a confermare l’undici che all’esordio ha supertao il Vicenza. Per questa prima parte di stagione il tecnico romano, considerata anche la condizione fisica non ancora ottimale dei suoi uomini, preferisce evitare esperimenti tattici. Il nuovo schema provato in settimana, con lo spostamento di Padoin sulla corsia sinistra (per garantire maggiore copertura) e l’inserimento di  Barreto in cabina di regia, è saltato anche a causa del forfait dello stesso paraguaiano. Nonostante i progressi evidenziati negli ultimi giorni, Colantuono ha preferito non rischiare il centrocampista sudamericano, che non risulta nemmeno tra i convocati. Lista che invece vede il nome di Talamonti, che però partirà dalla panchine. La linea difensiva che agirà davanti a Consigli sarà quindi formata dalla coppia Capelli-Manfredini (con quest’ultimo non ancora al meglio per la botta rimediata al Trofeo Bortolotti) al centro, e da Bellini e Peluso ai lati. A centrocampo troveranno spazio Padoin e Basha in mezzo, con Bonaventura sulla corsia destra e Pettinari su quella opposta. In avanti il confermato tandem Tiribocchi-Ardemagni. Tra i non convocati figurano anche i nomi di Amoruso e Marconi, entrambi in attesa di sviluppi di mercato.
Stesso discorso sul fronte avversario. Il tecnico del Varese Sannino non stravolgerà la formazione che ha battuto il Torino
, in attesa di capire se Neto Pereira sarà della partita (in caso di assenza potrebbe scendere in campo Eusepi). Quindi la formazione tipo dovrebbe essere la seguente: Moreau tra i pali, linea difensiva con Pugliese, Camisa, Pesoli e Pisano e Pugliese, a centrocampo Zecchin , Buzzegoli, Corti (Osuji), Carrozza davanti alle due punte Cellini e Neto Pereira ( Eusepi). L’obiettivo dei biancorossi è quello di dimenticare al più presto il recente passato piemontese e concentrarsi essenzialmente sul presente, per affrontare al meglio la sfida contro la favorita per eccellenza del campionato e provare a sorprenderla nei suoi punti deboli.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.