BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centomila euro per chi ha perso il lavoro

I sussidi saranno concessi ai lavoratori dipendenti, residenti sul territorio comunale da almeno 5 anni, che hanno perso il posto dal 1° gennaio 2008.

Più informazioni su

Centomila euro per dare una mano ai lavoratori dipendenti che hanno perso il lavoro.
In un periodo di particolare difficoltà economica come quello attuale il Comune di Osio Sotto mette a disposizione un Fondo di solidarietà di 100 mila euro, con l’obiettivo di offrire un aiuto concreto alle famiglie colpite dalla crisi economica. Sessantamila euro è la cifra che verrà messa a disposizione per questo primo bando, che prevede la concessione di sussidi per un numero massimo di sessanta beneficiari.
I sussidi saranno concessi ai lavoratori dipendenti, residenti sul territorio comunale da almeno cinque anni, che hanno perso il posto di lavoro dal 1° gennaio 2008, che non godono di indennità correlate ad ammortizzatori sociali superiori da 1.100 euro e che hanno maturato entro questa data almeno 6 mesi, ovvero 180 giorni, con uno o più contratti anche non continuativi. Inoltre i sussidi potranno essere erogati a scelta del beneficiario secondo diverse modalità tra cui buoni acquisto, il pagamento diretto di bollette insolute (escluso il telefono) e il canone d’affitto.
Quest’anno – spiega il primo cittadino Attilio Galbusera – abbiamo scelto di aumentare i fondi messi a disposizione rispetto agli anni precedenti, per allargare, visto il momento di particolare difficoltà economica che stiamo attraversando, la rete di aiuti per le famiglie in difficoltà che risiedono sul nostro territorio”. “Per l’attuale bando – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali Franco Petralia – saranno messi a disposizione 60 mila euro. I restanti 40 mila euro che costituiscono il Fondo di solidarietà saranno utilizzati nei prossimi mesi per offrire ulteriori aiuti”.
Una volta accertato di rientrare nella categoria di lavoratori che possono usufruire degli aiuti, è necessario presentare la domanda di sussidio completa dei dati entro il 15 settembre, a pena di decadenza. Maggiori informazioni agli uffici comunali.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da f.p.

    la notizia è importante ed estremamente positiva,dimostra anche, come, e per chi lavora questa amministrazione,che però ha un
    grave difetto ,non è di sinistra ,e quindi tutti gli abituali sinistrini “dispensatori”di saggezza in questo caso si guardano bene dal fare qualunque commento.

  2. Scritto da Sinistrino dispensatore di Saggezza

    fp cosa vuoi, un annuncio a reti unificate per quest’iniziativa? L’avevate detto in campagna elettorale, l’avevate promesso per l’estate 2009 come misura urgente, avete fatto saltare l’assessore Pellegrino che se ne era occupato, e adesso semplicemente mettete lì un primo stanziamento, ad un anno e mezzo di distanza. Utile, sicuramente, ma niente più che una promessa…mantenuta in ritardo!! SVEGLIA, il paese da più di un anno è senza Giunta!! E’ la prima misera notizia buona in un anno e mezzo!

  3. Scritto da f.p.

    X@4.Grazie per la risposta.Ma tu che sai tutto ,non ti sei mai posto questa domanda;NON E’CHE L’ASSESSORE PELLEGRINO E’ SALTATO PROPRIO PERCHE’ NON SE NE E’ MAI OCCUPATO?o quanto meno questo è uno dei tanti motivi perchè(come dici tu)è SALTATO!!!!!! o credi alle motivazioni che lo Stesso ha esposto su questo sito.APRIAMO GLI OCCHI.

  4. Scritto da @ N.5

    GRAZIE MILLE A TE!!!!!!! Dopo i silenzi dell’assessore in questione e i silenzi (che novità, ma meglio così) del Sindaco, ora finalmente si conosce il motivo dell’assessore saltato. Sentiremo cosa ne dirà lui. Grazie ancora!!

  5. Scritto da Fede

    X4
    credo che prima di criticare è necessario sapere come si muove una macchina pubblica… come poteva la nuova Giunta mettere a disposizione la somma se il primo bilancio è stato approvato ad aprile 2010?? ti ricordo che da giungo 2009 ad aprile 2010 vigeva il bilancio della Margherita sostituito ad aprile….quindi credo che sia una critica povera e inerte….

  6. Scritto da @ 7

    Non li avevo promessi io i soldi, li avevano promessi loro!! Quindi l’hanno fatto sapendo di non poterli erogare fino ad ora?? Oppure nemmeno loro conoscono la macchina pubblica………Siamo davvero in buone mani! Ma se davvero non potevano erogarli prima (falso)…allora la colpa non può certo essere dell’avv. Pellegrino!! Bene bene, ne sentiremo ancora delle belle…

  7. Scritto da f.p.

    x@4 Forse è il caso che leggi quello che scrivi,prima di sputare sentenze,sei tu che parli di assessore SALTATO e non di assessore DIMESSO,quindi una tua personale interpretazione della nota questione.Gli altri ti stanno solo seguendo sul tuo ragionamento,o no?

  8. Scritto da Fede

    X 8
    è curioso vedere come nella società moderna no ci sia più la pazienza di aspettare….il programma elettorale è il progetto di un’Amministrazione di 5 anni…. molti pensano che tutto debba essere fatto subito.. ma per evitare di spendere inutilmente soldi (come ha fatto la precedente Amministrazione) è fondamentale studiare e conoscere… “conoscere per agire” nel rispetto dei soldi pubblici…

  9. Scritto da B.d.B.

    Bravo il Borgomastro di Osio Sotto, ma ai lavoratori autonomi restati tristemente senza lavoro che sussidio dà ??
    Due pesi, due misure,
    Al solito, al povero dipentente sfruttato tutto è dovuto, agli altri un bel cilicio in dono e una carezza affettuosa.

  10. Scritto da Fede

    Il tuo commento non fa una grinza… effettivamente i liberi professionisti sono una categoria un pò maltrattata e poco considerata nei vari “aiuti pubblici”… ma mi piacerebbe sapere come sia possibile certificare che un libero professionista non lavori da 2 anni…. io che sono libero professionista so cosa vuol dire… ma 2 anni senza lavoro non ci sono mai stato….. altrimenti è meglio cambiare professione….