BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Su Facebook l’ammirazione per gli ultr?? atalantini

Sulla pagina "No alla tessera del tifoso!" di Facebook molti i commenti degli utenti iscritti che si complimentano: "Onore ai berghem!"

Più informazioni su

Uno dei mezzi per tastare i pensieri della gente, per cercare di capire da vicino l’opinione pubblica è andare a sbirciare nei social network sparsi in internet, a partire dal più famoso nel mondo, quel Facebook utilizzato da più di 500 milioni di persone nel globo (è il secondo sito più visitato dopo google) e da più di 26 milioni solo in Italia, paese al terzo posto, dopo Stati Uniti e Gran Bretagna nella classifica degli iscritti mondiali.
Riguardo la protesta degli ultrà per la tessera del tifoso sono state molte pagine per esprimere il dissenso a Maroni, la più seguita (ha attualmente circa 21mila fan) è NO alla TESSERA del TIFOSO; sulla pagina in questione dalle 13 di giovedì è stato “postato” un video sugli incidenti della Berghem Fest di mercoledì sera dove un gruppo di ultras atalantini ha usato le “maniere forti” per contestare il leghista.
Metodo che nei commenti dei giornali on line e dei blog ha alzato un muro di commenti contro i 500 di Alzano Lombardo. Nella pagina in questione però si assiste all’esatto contrario: sono molte le frasi pro incidenti, molti gli utenti che si complimentano con gli autori dei disordini e che vogliono che si prosegua su questa strada. Complimenti che arrivano trasversali da tutte le tifoserie d’Italia che si ritrovano unite dopo anni di scontri e rivalità contro il nemico comune: il ministro degli Interni Roberto Maroni.
Qualche esempio?Onore ai berghem” firmato dai cugini odiati “Brescia 1911”. C’è un “Bravi, modello da seguire”oppure una tifosa sampdoriana che non si stupisce e afferma che “chi raccoglie vento, raccoglie tempesta, grandi i ragazzi di Bergamo”. Molti gli “onori” e gli “avete fatto bene” mentre c’è chi si rammarica perché “se ci fossero 500 contestatori con le palle come i Berghem in ogni città la tessera avrebbe vita dura”, chi si complimenta “perché i ragazzi di Bergamo sono persone con mentalità” e chi infine minaccia il ministro ("Maroni, inizia ad aver paura a mettere il naso fuori di casa"). Insomma, la storia sembra non finire con gli incendi di Alzano.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da atalantino vero

    Ragazzi,siamo in migliaia contro trecento minorati mentali che quando vedono la macchina della polizia fuori casa vanno a piangere dalla mammina!!! SPARGETE LA VOCE,NN E’ MOLTO MA UNA COSA LA POSSIAMO FARE !!!!!!!!!! BOICOTTIAMO LA FESTA DELLA DEA !!!!!! SCRIVETELO DAPPERTUTTO e soprattutto spero che la stessa decisione la prenda la societa’:nessun tesserato atalantino alla festa !!!! Dobbiamo essere noi a tagliare fuori questa feccia NO FESTA DELLA DEA,NEANCHE 100 lire ai vigliacchi

  2. Scritto da Anna

    Gli ultrà atalantini (che io chiamerei in un altro modo)hanno solo dimostrato quanto Maroni abbia ragione!

  3. Scritto da luca

    al signor 211 una domanda, sapete dire altro oltre a onore a ultras,ultras liberi,a guardia di una fede, ecc.ecc?

  4. Scritto da enricoz

    non dimentichiamoci che chi fa queste cose, creare blog e pagine facebook, nonchè fare questi casini stile alzano, sono proprio le persone che la tessera vuole allontanare dallo stadio!
    quindi continuino pure, cosi gli stadi saranno sempre piu liberi!
    poi sempre quei quattro gatti che tirano in mezzo 15000 tifosi onesti
    quindi non facciamo di tutta un erba un fascio!

  5. Scritto da c.zap.

    Caro 911,
    Bergamonews ha ospitato quasi 400 commenti di tifosi che, in largissima maggioranza, condannano quello che è successo. lei pensa che possa bastare o dobbiamo inventarci qualcos’altro?

  6. Scritto da 911

    @BERGAMONEWS:
    Possibile che voi dell’informazione quando si tratta di citare la Rete siete capaci solo di tirare in ballo Facebook !?,
    FB pullula di idioti pronti a dire idiozie su QUALSIASI tema, parlateci piuttosto dei Siti dove dal primo minuto si leggono commenti di tifosi VERI che prendono le distanze da questi criminali che infangano Bergamo ed i colori e lanciano appelli al presidente Percassi perchè si adoperi per estrometterli una volta per tutte dal “Mondo Atalanta” e dagli stadi.

  7. Scritto da 911

    Spett.le Bergamonews,
    I commenti dei lettori sono una cosa (e ve ne siamo grati per la pubblicazione) Titoli e Contenuti degli articoli un’altra.
    Personalmente nel “pezzo” il cui titolo fa riferimento a Facebook avrei voluto leggere che in Rete esistono anche Siti sul tifo atalantino dove si condannano duramente i fatti di Alzano e appena arriva qualche “testa calda” a far commenti stile Facebook viene prontamente ripresa. Internet non è solo “socialnetuòrks”, o fa notizia solo l’imbecillità?

  8. Scritto da c.zap.

    Caro 911,
    lei sa che, giornalisticamente parlando, fa notizia ciò che è negativo più di ciò che è positivo. I commenti dei lettori di Bgnews sono gli stessi, più o meno, di quelli che appaiono nei siti “specializzati”. Questi servono a bilanciare, insieme al fiume di dichiarazioni di condanna, le notizie negative. Si può sempre cercare il pelo nell’uovo, per carità. Ma in questo caso Bgnews mi pare abbia fatto un lavoro equilibrato. Grazie per la premurosa attenzione.

  9. Scritto da 911

    Caro c.zap
    Nessuno vi vieta di seguire le “regole del giornalismo” che più ritenete opportune, visto nell’ottica della SICUREZZA NEGLI STADI però il Vs. agire rischia solo di fomentare altri disordini. Non tutti hanno l’intelligenza di approfondire la notizia leggendo anche i commenti… il non-bergamasco che dovesse venire a sbirciare BGnews che idea si fa di BG e del tifo atalantino?
    Dopo il “gancio” per attirare l’attenzione si poteva scrivere alla fine che esiste anche un’altra Rete.
    d.s.

  10. Scritto da c.zap.

    Solo un’ultima sottolineatura, nel rispetto delle opinioni di ciascuno. Non commetta l’errore di pensare che i lettori siano stupidi o pesci da far abboccare. Le centinaia, ripeto centinaia, di commenti dimostrano che non è così. Chi legge internet è sufficientemente “sgamato” per capire e approfondire quello che vuole. Fatto 30, comunque, la prossima volta cercheremo di fare 31 per accontentare anche i più esigenti. Grazie

  11. Scritto da block!!!

    Schediamo tutti i tifosi e alla prima che fanno li mandiamo in esilio a vita.

  12. Scritto da PAOLO BG

    PENSAVO CHE GLI IMBECILLI FOSSERO UN PO’ DI MENO….
    POVERA ITALIA !

  13. Scritto da un tifoso di calcio

    è pazzesco la gente che lavora sia come dipendente che come professionista subisce ogni giorno dei soprusi. abbassa la testa e si adegua a tutto. questi qua per una tessera mettono a sotto sopra un intero paese. non esiste una parola al mondo tanto offensiva per definirli pertanto mi astengo e mi limito a un semplicissimo “vergogna”

  14. Scritto da Miserabili

    Tutto sto sto casino x una tessera..FATELA SE AVETE LA COSCIENZA A POSTO…altrimenti cari incendiari tornate nella caverne dalle quali siete usciti.. vergogna!

  15. Scritto da Arianna

    Dovrebbero cacciarli insieme ai clandestini fuori dall’Italia!

  16. Scritto da matteo

    Gli ammiratori di una roba del genere si commentano gia’da soli!! Schediamo i violenti.

  17. Scritto da 211

    onore agli ultras atalantini anche da un tifoso interista. no alla repressione , no alleschedature , ultras liberi

  18. Scritto da Fuso

    oramai i cosiddetti Ultrà sono diventati delle cosche mafiose…si alleano tra di loro solo per avere interessi personali..non gliene frega niente della gente che va allo stadio, dell Atalanta e dello sport..una volta almeno si pestavano tra di loro. Adesso nella miglior tradizione mafiosa si sono alleati contro chi fa rispettare la legge. GRAZIE MARONI

  19. Scritto da bergamasco d.o.c.g

    Voglio dire solo una cosa a questi signori Ultrà: disonorate Bergamo e avete per l’ennesiam volta rappresentato un motivo di vergogna per i colori della nostra città. VOI VOLETE AVERE L’ESCLUSIVA SULLA RAPPRESENTANZA DELL’ESSERE BERGAMASCHI, MA NON CI RAPPRESENTATE PER NIENTE. SIETE SOLO DEI SITURBATI COME DICE CALDEROLI, DEI FRUSTRATI CHE SI SENTONO PRESENTI SOLO GRAZIE AL GRUPPO E ALLA VIOLENZA. CONOSCETE SOLO QUESTA LINGUA: LA VIOLENZA. AVETE ROTTO LE SCATOLE E NON CI RAPPRESENTATE. BASTA.

  20. Scritto da puliamo gli stadi

    un plauso a Maroni. Finalmente un ministro coi maroni (nomen omen, il nome nel destino!). Gli ultras screditano Bergamo in tutta Italia, tanto da far ritenere a molti italiani che i bergamaschi siano tutti ignoranti, zotici e fuori di testa. Non è così, non deve essere così. Solo che la gente rispettosa (nel calcio e altrove) non fa notizia. Avanti, Maroni, pugno di ferro e nessuna deroga. Puliamo un po’ questo mondo nel quale le famiglie non possono più recarsi allo stadio per paura!!!