BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Saranno colpiti i violenti, non i veri tifosi”

Il ministro è sicuro che «saranno presi dei provvedimenti severi nei confronti di chi ha fatto questi atti di violenza salvaguardando i tifosi veri che sabato potranno seguire l'Atalanta a Varese.

Più informazioni su

"Chi ha determinato quanto accaduto può scordarsi di entrare negli stadi per molto tempo. Saranno colpiti duramente": così ha detto il ministro dell’Interno Roberto Maroni lasciando la Berghem fest, dove mercoledì sera supporter dell’Atalanta volevano entrare per protestare contro la tessera del tifoso, con il risultato di quattro auto bruciate ed un’agente ferito. L’atto degli ultras atalantini è stata «una sorpresa negativa – ha sottolineato Maroni – perchè avevo dato la disponibilità a incontrarli per capire quali fossero le questioni che volevano porre. Evidentemente non c’era la volontà di discutere ma solo di dare un pò di casino». Il ministro dell’Interno ha poi aggiunto: «prendo atto che è avvenuto ciò che è avvenuto che conferma la mia convinzione che ci sono i tifosi e ci sono i violenti».
«Nei confronti dei violenti – secondo Maroni – non c’è possibilità di mediazione: devono essere fermati ed è ciò che continueremo a fare». Il ministro ha rilevato che «la tessera del tifoso è uno strumento utile». E per quanto riguarda gli incidenti ha aggiunto che «noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare». «Quello che è avvenuto fuori – ha sottolineato – è stato molto grave. Non è mai giustificabile». Maroni è sicuro che «saranno presi dei provvedimenti severi nei confronti di chi ha fatto questi atti di violenza salvaguardando i tifosi veri che sabato potranno seguire l’Atalanta e colpendo duramente chi non è un tifoso ma violento». «È chiaro – ha concluso – che chi ha determinato questi gravi episodi di violenza si può scordare di entrare negli stadi per molto tempo: saranno identificati e saranno colpiti e puniti duramente come merita chi commette atti di violenza come quelli di stasera che non sono accettabili».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MM

    eh no caro ministro, tutto ciò è successo ANCHE perchè voi avete rifiutato il confronto pacifico, forse perchè sulla tessera del tifoso avete un pò la coda di paglia??

  2. Scritto da marino foletta

    prima che qualcuno cominci ad ironizzare, vorrei farvi presente che il ministro è molto competente in materia,essendo stato condannato in primo grado nel 1998 a 8 mesi per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale (nello specifico ha morso un agente di polizia alla caviglia…)

  3. Scritto da duemaronicosi'

    Ecco quando ha messo a posto i tifosi piaga d’Italia e colpevoli della situazione politico-economica del nostro paese ci dica quando attuera’ anche la tessera del politico cosi’ da vedere finalmente “daspati” da parlamento ed istituzioni tutti i politici condannati almeno in primo grado (come lei). Invece avete per 10 anni votato leggi “porcate” per salvare il vostro ex nemico n.1 da processi. E pure la lega si trova meglio con le cricche (brancher,toseroni,fiorani,mokbel…) che con la gente

  4. Scritto da Catia

    Per MM,che confronto vuoi avere con persone di quel genere,non sono tifosi ma delinquenti e con i delinquenti non ci ragioni!!!!E poi non capisco tutto questo casino per una tessera,forse sono loro ad avere la coda di paglia……….

  5. Scritto da cittadino

    dico solo che questa cosa era assolutamente da evitare e aggiungo anche che mi piacerebbe sentire tutte le campane perchè si parla di 500 persone ieri non i soliti 4 imbecilli .
    putroppo ragazzi la tensione è tanta…ingiustizie (sandri cucchi ecc. ) , corruzione dei piani alti , disoccupazione giovanile dilagante , politici ladri e leggi salvaladri non possono certo causare lancio di margherite e rose anche se appunto ripeto era da evitare e non sono d’accordo con una protesta violenta

  6. Scritto da Atalantino Indignato

    Ci sono modi e modi di protestare anche di fronte ad un rifiuto di confronto…qualunque sia la questione!!!
    Per MM: per cortesia non parliamo di confronto pacifico perchè se queste fossero state le intenzioni anche di fronte ad un rifiuto le cose non sarebbero andate come sono andate…