BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prandelli riscopre l’amore con l’ex di Chicco Testa

Il commissario tecnico della Nazionale "pizzicato" da Oggi in compagnia di Novella Benini sulle spiagge nei dintorni di Bolgheri.

Più informazioni su

Quando le cose vengono fatte con il cuore il risultato non può essere che ottimo. E così è stato per la festa di compleanno che Novella Benini ha organizzato sulla spiaggia di Bolgheri (Livorno) per Cesare Prandelli, dove i due stanno trascorrendo qualche giorno di vacanza in completo relax prima di rientrare a Firenze. A fare da contorno un cielo stellato che si immergeva nel mare appena increspato mentre i pini della macchia mediterranea si lasciavano ondulare da una leggera e piacevole brezza. Un ambiente ideale, quello della Maremma, per lasciarsi andare a tenerezze sotto l’ombrellone. Così Prandelli è tornato a gioire anche nel privato.

L’ANTI LIPPI
È schivo e gentile Cesare Prandelli. Praticamente l’anti-Lippi. Fortunato nel gioco, il neo c.t. torna a gioire nel privato: a quasi tre anni dalla morte della moglie, il suo cuore batte di nuovo. Per la ex di Chicco Testa. Prandelli, undicesimo commissario tecnico della Nazionale italiana di calcio, era felice, emozionato, alla conferenza stampa di presentazione ufficiale. Alcuni momenti quasi impacciato. Sì, perché lui malgrado i successi professionali è rimasto una persona semplice. Una persona che non sa cosa sia la strafottenza, la presunzione, la megalomania e per questo è amato da tutti, prima dalla città, Firenze, che lo ha accolto a braccia aperte come allenatore e adesso dall’ Italia intera. Per metterlo a proprio agio è meglio non chiedergli un commento su quel giocatore, un rigore o su un calcio di punizione. Cesare preferisce parlare di altro, dall’ arte contemporanea, la sua grande passione, ai viaggi, magari davanti a un buon piatto di spaghetti al ragù. Ha ben poco a che fare col rutilante mondo di questo sport. Le veline le vede attraverso la Tv e non gli interessano le auto dalle cilindrate faraoniche: preferisce la sua Smart nera.

DIFENDE LA SUA PRIVACY
Romantico, si perde nel guardare il susseguirsi delle colline che può ammirare fino laggiù, all’ orizzonte, dalla sua casa alle porte di Firenze. E proprio in questa città pare sia appena sbocciata una nuova storia. Una storia d’ amore? Chissà, è ancora presto per dirlo. E da persona riservata qual è, guai a cercare di invadere quella sfera privata perfettamente protetta da amici e parenti. Le notizie però corrono veloci e così la voce di una sua frequentazione iniziata tre settimane fa con la dolce Novella Benini (nella foto) diventa di dominio pubblico. «Sono due persone molto riservate», sussurra Louise Ferragamo, grande amica di Novella, «che ambiscono a stare lontane da ogni clamore e proprio per questo degne di maggiore rispetto, soprattutto vista anche la presenza dei rispettivi figli». E se amore sarà, che sia. In fondo fu Prandelli stesso a dire a Oggi : «È sbagliato chiudersi all’ amore, la porta del cuore deve sempre restare aperta». Una cosa è certa, al momento Cesare sta cercando una nuova casa dove trasferirsi con la sola compagnia di quadri e sculture, fuori dal caos cittadino. Perché lui desidera una vita tranquilla. Tolta la tuta d’ ordinanza e appoggiato il fischietto, eccolo in jeans, camicia e il pullover sulle spalle gustarsi un panino al lampredotto (una specialità fiorentina) come una persona qualsiasi.

RISPETTATO DA TUTTI
Un personaggio comunque lo è ed è rispettato da tutti. Non rifiuta mai un autografo. Dalla vita ha avuto tutto, certo, ma che pure ha perso la cosa più grande, l’ adorata moglie Manuela sposata nel 1982. È un tumore a portarla via il 26 novembre 2007. E anche lì il popolo calcistico, e non solo, si è unito intorno a lui in un abbraccio immenso. Di grande aiuto la fede e soprattutto la vicinanza dei figli Carolina e Nicolò, che lo hanno sempre spronato ad andare avanti. Quei figli che lui ha continuato ad accudire e proteggere sotto le sue ali che non hanno mai perso la voglia di volare. Un volo lungo, iniziato da ragazzino nella Cremonese e continuato nell’ Atalanta, la squadra con cui nel 1990 terminerà la carriera calcistica dopo una parentesi trionfale (tre scudetti) nella Juventus. Ma è l’ Atalanta che gli offrirà il primo contratto di allenatore (nella Primavera). Nel 2004 abbandona la guida della Roma e torna a Firenze «perché mia moglie si era aggravata e io non potevo starle lontano». Un grande gesto per il mondo, un gesto normale per lui. È il 2005 quando Diego Della Valle lo chiama alla Fiorentina. Ed è in questa città che ha deciso di restare, accanto a Novella, anche dopo la nomina a c.t. Una nuova avventura da vivere «con positività e umiltà». Guarda caso tra le sue doti maggiori.

(da Oggi)

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paola manfrè

    bellissima coppia,speriamo che Cesare,ritrovi il sorriso insieme alla bellissima Novella ,auguri a questa nuova coppia da un anno insieme.

  2. Scritto da paola

    trovo più che giusto,che il mister,dopo la prematura morte della giovane moglie Manuela,si innamori di nuovo,Novella è una donna molto bella,spero che lo renderà un uomo sereno e,perchè no,anche felice.Auguri quindi a questa coppia da poco insieme :-)