BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gustinetti-Camilli, c’eravamo tanto amati

Dopo la partita Grosseto-Ascoli il bergamasco, ora tecnico dei marchigiani, ha sfiorato la rissa con il suo ex presidente.

Più informazioni su

Maremmani e bergamaschi si assomigliano nonostante i 500 km di distanza che separano le terre aspre nel sud del Toscana e le verdi valli con la laboriosa bassa della Lombardia. Chiusi e testoni, diffidenti (almeno inizialmente), e state certi che quando si scontrano, essendo molto simili, le scintille non mancano. Non sono mancate domenica sera a Grosseto e complice l’afa e il caldo che entra fino ai nervi, le scintille sono diventate fuoco nel giro di pochi secondi. Al Carlo Zecchini è ospite quell’Ascoli (0-0 il risultato finale) di Elio Gustinetti, fino l’anno scorso allenatore dei grifoni, esonerato a pochissime gare dal termine del campionato per “incomprensioni” con il presidente Camilli.
Incomprensioni che andavano regolamentate visto il dopopartita incandescente tra i due; in apparenza uno scontro verbale (molto probabilmente a causa dei cori festosi dei tifosi dell’ex squadra all’arrivo del Gus allo stadio, poco digeriti dalla dirigenza maremmana) negli spogliatoi con il tecnico orobico che ha preferito disertare in seguito la sala stampa mandando il secondo Mariotti che ha dichiarato quasi a sorpresa: “Mister Gustinetti ha deciso di non venire in conferenza perché è stato aggredito dalla famiglia Camilli. Un episodio che dispiace e che Gustinetti ha deciso di non commentare, visto che una cosa del genere lo scorso anno gli costò la panchina”.
Accusa che ha portato prontamente alla risposta il presidente del Grosseto, con una nota stampa, in cui ha puntualizzato che non c’è stato nessuno scontro fisico e ha rilanciato che ad insultarlo con “pesanti e volgari apprezzamenti” è stato il suo ex dipendente.
Al prossimo round.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.