BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamosex, a Cologno al Serio torna la fiera dell’hard e delle polemiche fotogallery

Dal 3 al 5 settembre a Cologno al Serio torna la fiera dell'hard che ogni anno scatena polemiche. Spogliarelliste e spettacoli erotici nella cattolicissima Bergamo.

Più informazioni su

In quattro anni il successo del Bergamosex è cresciuto esponenzialmente. Lo dimostrano le migliaia di persone che ogni primo week end di settembre si presentano a Cologno al Serio per assistere agli spettacoli delle spogliarelliste regine delle tv private. Nomi che ai più possono essere sconosciuti, molto simili a quelli di tante altre starlette che negli anni si sono succedute languendo attorno a un palo. La garanzia dello spettacolo (a chi piace questo genere di show) è il nome del loro mentore: Corrado Fumagalli, bergamasco della Bassa, soprannominato il Maurizio Costanzo del porno, ideatore e conduttore di SexyBar, storico talk show sul sesso in onda a tarda notte. Il successo della trasmissione è stato il primo passo verso la creazione del Bergamosex, fiera dell’hard organizzata nella zona industriale di Cologno al Serio. Gli spettatori, paganti, possono assistere a spettacoli, striptease e soprattutto incontrare e scambiare due chiacchiere con le loro sexy star preferite e con Corrado. Una manifestazione che non si può dire sia nata in sordina. Fin dalla prima edizione infatti le polemiche si sono sprecate. Dal 3 al 5 settembre il paese si spacca in due: da una parte chi non gradisce la “mercificazione” del corpo femminile, dall’altra chi invece considera il Bergamosex come uno spettacolo come un altro. Tra quest’ultimi c’è anche il sindaco Roberto Legramanti, esponente della Lega Nord, che ha sempre rilasciato tutte le autorizzazioni senza fare una piega. Anzi, ormai sembra talmente abituato al polverone da liquidare in poche battute le polemiche. Gli anni scorsi un residente si presentò in Comune sostenendo che dietro il Bergamosex ci fosse il demonio, poi venne la volta dei manifesti raffiguranti un maiale e infine due anni fa la petizione lanciata da don Egidio Balanti. Chissà chi quest’anno proverà a mettere i bastoni tra le ruote a Fumagalli&co.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da don Luciano Sanvito

    Le cose serie non rovinano mai nessuno…sono solo le cose stupide, degli uomini di chiesa e di quelli che vogliono fare quello che vogliono (proprio come certi uomini di chiesa), nei limiti della legge, che contiene tutte le stupidità, come può contenere tutte le cose serie.

  2. Scritto da ermanno x don luciano

    Molto meglio il BGsex che il comportamento della curia e dei suoi preti. Sia i molestatori che i cardinali che li proteggono. Non tutti i preti sono cosi è vero, ma non tutti i bergamaschi sono pronti a fare orge. Se sei davvero un’uomo di chiesa…e ne dubito, combatti per le cose serie che possono rovinare dei bambini, non per le scelte di alcuni adulti che tra l’altro hanno tutto il diritto di vivere come vogliono nei limiti di legge.

  3. Scritto da Seriano

    La libertà di pensiero va concessa a tutti,
    quindi
    ANCHE A COLORO CHE SONO CONTRARI !

    Con buona pace dei sessuo-arrapati, che come Fantozzi sbavano per un anno davanti alla TV a sentire le caz…te del Fu-magalli, per poi poterselo godere (a pagamento) una volta l’anno a Cologno A.S.

    Ecco questo é il nuovo pellegrinaggio edonistico e pecoreccio: NO CARAVAGGIO, SI COLOGNO!

    Ma é la libertà!
    Senza moralismi (falsi o sinceri) speriamo di aprire gli occhi in fretta.

  4. Scritto da Marco

    commenti inutili, si tratta solo di un grande business che nessuno mai fermerà.

  5. Scritto da W L'ITALIA

    @39marco-Visto che a sentir te tutti i commenti sono stati inutili,aggiungici pure il tuo.Grazie

  6. Scritto da Luca Lazzaretti

    Peccato per la censura al mio post precedente..non mi sembrava affatto non pubblicabile.Ma tant’è..
    In ogni caso son d’accordo col Don Sanvito.
    Bergamo come altre città italiane..sazia e disperata.

  7. Scritto da don Luciano Sanvito

    Questa manifestazione mi appare in sintonia con il tenore morale dei bergamaschi, e penso che non poteva trovare luogo migliore che qui, per esprimere, in modo innaturale, quella che è la natura di Bergamo: una città fondata sempre più sulla ricerca del piacere, della bellezza e del pensare sempre più a far godere il più possibile se stessi…certo, con gli altri…più si è, più si gode. Nel futuro, potremmo su queste basi cambiare anche il nome della nostra città: da “Berg-amo” a “Berg-asmo”.

  8. Scritto da pippo

    alla cara amica Chiara o meglio Annarella, che è ancora convinta di bandire la Lega a Cologno vorrei che si mettesse il cuore in pace e si rassegnasse, anche perchè nessuno la obbliga a risiedere in quel bellissimo paese. Può sempre cambiare paese, visto che quanto pare la stima che nutre a Cologno non sia così buona…
    BUON BERGAMO SEX A TUTTI….

    Pippo

  9. Scritto da jack

    Ricordo qualche mese fa la provincia tappezzata di manifesti della lega con la scritta “giù le mani dal crocifisso!”. Chissà se quando hanno concesso l’autorizzazione alla manifestazione, al crocifisso (e ai suoi valori) ci hanno pensato o se ormai era passato di moda….?
    Ciao

  10. Scritto da Forsa assurrri

    Beati quelli di Cologno al Serio..questa è una manifestazione cul..turale di notevole interesse.

  11. Scritto da Chiara

    Mi piacerebbe avere la certezza che chi alza gli scudi contro questo tipo di manifestazioni poi non infili le mani nelle mutande di qualche nipotino oppure non vada in vacanza in Tailandia per andare con le bambine di 6 anni oppure peggio….. visto che non c’è limite alla perversione, soprattutto a quella dei falsi moralisti, . Per quanto riguarda Cologno io bandirei la Lega dal paese.

  12. Scritto da Libertà è ora

    CHIARA guardi che se qualcuno impedisce questa manifestazione non è SICURAMENTE la lega.
    ma QUASI sicuramente la CURIA Come una qualsiasi cosa che sucede a BERGAMO e provincia è LA CURIA CHE COMANDA
    distinti saluti

  13. Scritto da W LA BUFALA

    vedremo anche la BINDI, e le stragnocche del PD ah ahah ah ah ah
    che ridere
    magari vedremo anche la daddario boh mai dire mai

  14. Scritto da semplice

    roba da sottosviluppati mentali….ma perche’ no?

    si faccia e chi ci vuole andare ci vada
    semplice no?

  15. Scritto da Chiara

    Risposta a Libertà è ora: Su questo non ho dubbi, io infatti bandirei entrambe

  16. Scritto da Ery

    Signori, le feste e i lori spettacoli sono come la televisione, cambi canale come cambi festa… non c’è nulla da spiegare ai bambini, se si sa che c’è un determinato spettacolo i bambini li si porta ad un’altra festa!!! Bergamosex c’è anche in televisione, c’è in internet e c’è ad una festa “dal vivo”… chi vuole vederlo lo guarda e a chi non piace chiude gli occhi!!!

  17. Scritto da Iceman

    Siamo nel 2010 e ci sono ancora le solite…le inutili e stupide polemiche su questa manifestazione….quanto è vecchio il nostro paese !!!!

  18. Scritto da falsimoralismi

    I (falsi) moralisti si diano da fare per far togliere quelle schiave dalle strade che abbondano anche dalle parti di Cologno. Questa e’ la vera vergogna e non chi accede ad uno spettacolo di professionisti (qualsiasi e non solo erotico) da maggiorenne e pagando biglietto (e relative tasse).

  19. Scritto da gottucci

    x due tette al vento e’ scandalo nella bergamo bene………..meglio le albicocche in fiore che 2 gay……viva le donne ………..

  20. Scritto da andrea

    che c’entra la lo spettacolo e lo spogliarello e i rom?nn credo che ste attrici spaccino rubino e stuprino……..quanta demagogia in questi insulsi commmenti chi vuole va chi no no…punto e a capo………..x tre di di spettacolo putiferio…………invece al gay pride nulla tuttti muti si che quello e’ uno scempio….madre natura insegna………………

  21. Scritto da lillo

    la lega la lega ma che 2 palle poi votate udc o di pietro con leader divorziati che parlano di famiglia…..ma dai………..fatemi il piacere………

  22. Scritto da gottino

    ora a sentir voi poveri stolti anche sarcozy e’ diventato leghista basta rom e feccia piu’ festa e donne x tutti…….

  23. Scritto da conte jean paul

    non c’e’ una donna favorevole a queste manifestazioni, perche? invidia?
    ricordate quelle che chiamano i CC per far chiudere i nights ove il marito staziona perenne? ecco invece di risolvere in casa le loro diatribe…

  24. Scritto da macho

    @32 da uomo, non sarei contento se fosse fatta in versione “x donne”. Non mi entusiasma già questa.
    Mi sembra solo una bella sagra di squallore.
    Il moralismo o no o la curia non c’entra un ….

  25. Scritto da luis

    Dal 3 al 5 settembre a Cologno al Serio torna la fiera dell’hard che ogni anno scatena polemiche. Spogliarelliste e spettacoli erotici nella cattolicissima Bergamo – scusate ma dove vivete ? basta girare per le strade e in certi appartamenti.sveglia………..

  26. Scritto da W L'ITALIA

    Si parla di moralismo,curia,lega,udc,Di Pietro,bergamo bene ecc.
    Ma dov’e’ il problema?Chi vuole ci va, chi non vuole non ci va.Nessuno obbliga nessuno,tanto piu’,penso che chi entra paghi un biglietto,se loro sono contenti cosi’.Penso non facciano del male a nessuno.Io non ci vado,ma non per questo pretendo che gli altri facciano come me.L’importante e’ non far del male al prossimo.Come ha detto qualcuno e’ peggio lo spettacolo che si vede sulle strade,quello si che e’ propinato a tutti.

  27. Scritto da W V.E.R.D.I.

    E’ un piacere vedere una volta tanto che la massa non si spacca in 2.Leggendo i commenti regna assolutamente il “che facciano quello che gli pare,siamo nel 2010 e tanto non ci si deve andare per forza”. Mi associo pure io.Quello che mi fa girare le balle è l’arretratezza del clero.A Bergamo poi..lasciam perdere.

  28. Scritto da Alex

    Vi segnalo un errore nell’articolo.
    Don Egidio Ballanti non è il parroco di Cologno ma un prete in pensione.

  29. Scritto da 081

    cosa dire?speriamo che nessuno metta i bastoni tra le ruote al sig.fumagalli(che non conosco).è ora di finirla:in questa ca**o di città si parla solo di alpini,bici,lavoro e soldi…esistono anche queste forme di divertimento.BERGAMASCO VIVI E NON PENSARE SOLO AI SOLDI

  30. Scritto da odla

    viva la …. e chi la spisiga !!!!!

  31. Scritto da francesco

    mi fa ridere che quando ci sono queste manifestazioni salta fuori il “falso perbenismo” dei bergamaschi… poi fa niente se nel proprio intimo se ne combinano di tutti i colori…..

  32. Scritto da 081

    quoto in toto quanto affermato da @4…per non parlare poi delle tasse.il pubblico dipendente viene sempre indicato come fanca**ista,quando poi è la fonte pù sicura nel pagamento delle tasse(ma questo è un altro discorso…)

  33. Scritto da un cittadino qualsiasi

    io sono per l’assoluta libertà, comprese anche manifestazioni di questo tipo (che pure personalmente non gradisco).
    sarebbe ora però che la lega nord la finisse di prenderci per il …. e ci dicesse chiaramente e una volta per tutte: sta dalla parte di questi spettacoli, o sta dalla parte della chiesa cattolica e dei suoi valori? perchè non si può continuare a tenere il piede in due scarpe.

  34. Scritto da 081

    per “cittadino qualsiasi”:la lega sta dalla parte deI “danè”…altro che roma ladrona!!!basta vedere a milano come si sta comportando con la gestione dei rom

  35. Scritto da liberi liberi

    io penso e presumo sia meglio vedere questo spettacolo al chiuso
    aperto ad adulti,che vederne uno parallelo su tutte le nostre strade pubbliche e spiegare ai figli il perchè certe ragazze siano ai bordi delle strade mezze nude pur non essemdo al mare.
    La polemica nasce sempre da quella parte cioè città alta dove in quel magnifico edificio chiamata C….risiedono i veri artefici della vita sociale di bergamo.
    senza il loro benestare a bergamo e provincia non si fa nulla
    penso abbiate capito

  36. Scritto da eli

    @6 giusto. Questo è il nuovo dell’Italia (federalista?) che avanza.
    Vabbè, nuovo, suvvia, non facciamo tante fisime….

  37. Scritto da pino

    per n. 9 giordano bruno : ma davvero, mi e’ sfuggito, questa e’ bella !
    e’ proprio vero che pecunia non olet

  38. Scritto da giordano bruno

    domenica 8 agosto a pagina 39 sul bugiardino c’era l ‘inserzione di un night-club di brescia, in carattere rosso…

  39. Scritto da uaar

    chi vuole andarci ci vada, chi e’ contrario resti a casa. Ai moralisti di turno, che vorrebber impedire queso show ,rispondiamo che sarebbe come se chi e’ contrario alla messa impedisse ai devoti di entrarvi

  40. Scritto da max

    la chiesa dati gli ultimi fatti che la riguardano,è bene stia zitta, molto zitta, in fatto di moralità

  41. Scritto da livio

    ci sara’ anche Monica Lewinsky , che si esibira’ nel famoso numero ” American Karaoke” !

  42. Scritto da marco

    corrado fumagalli , il tinto brass della bassa, lo schicchi de noantri, grazie di esistere

  43. Scritto da casanova

    io non vado matto per questo tipo di spettacoli, preferisco un erotismo piu’ soft, vedo non vedo, pero’ i gusti sono gusti

  44. Scritto da Ugo B.

    cosa centra la lega il federalismo i rom con questo?
    se uno ha voglia di divertirsi senza danneggiare gli altri per me è libero di farlo.
    i moralisti continuino a fare le loro “vacanze del sesso”……………………………
    li il vicino non vede, perciò tutto bene…..vero?