BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cani da soccorso, Italia d’oro per la ricerca in pista

Quattro giorni ricchi di emozioni e sfide che hanno visto unità cinofile di tutto il mondo cimentarsi in diverse prove di soccorso. Ben 18 le squadre in gara.

Medaglia d’oro alla squadra italiana per la disciplina di ricerca in pista, secondo posto invece per la ricerca di sepolti in macerie e dispersi in superficie. Vincono invece Francia e Finlandia rispettivamente per la ricerca in macerie e ricerca di dispersi in superficie.
Con questi risultati si è conclusa domenica 22 agosto la seconda edizione del Campionato del mondo a squadre per cani da soccorso andato in scena tra i suggestivi scenari alpini della Valle Seriana e Ospitaletto (Brescia).
Quattro giorni ricchi di emozioni e sfide che hanno visto unità cinofile di tutto il mondo cimentarsi in diverse prove di soccorso. Ben 18 le squadre in gara, provenienti da 8 nazioni: oltre all’Italia, nazione ospitante, e alla Repubblica Ceca, Paese detentore del primo titolo, il Campionato mondiale ha chiamato a raccolta i rappresentanti di Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Slovenia e Ungheria. Composte da un capitano (senza cane) e 3 unità cinofile (cane + conduttore) le squadre si sono esibite in 4 tipologie di soccorso: ricerca in macerie (a Ospitaletto, unico spazio extrabergamasco della manifestazione) in superficie, nella pineta di Piario a Clusone in Alta Valle Seriana, e in pista, tra Castione e Onore in Valle di Tede, sopra Clusone. Tutti i team hanno inoltre effettuato la prova di destrezza e obbedienza presso il centro sportivo Saletti di Nembro. Grande affiatamento e un ottimo gioco di squadra tra i conduttori sono stati i fattori chiave per il superamento di ogni prova, anche se i veri protagonisti del Mondiale sono stati i 54 splendidi esemplari a quattro zampe, eroi della manifestazione e nella quotidianità. Dai Malinois ai Labrador, dai Golden Retreiver ai Pastori tedeschi: intelligenti, scaltri, rapidi e sempre pronti a scovare il disperso sotto le macerie di una catastrofe o tra i boschi di una pineta. A loro va anche il merito di aver attirato in Val Seriana un folto e incuriosito pubblico.
Solenne la cerimonia di premiazione svoltasi domenica mattina al centro sportivo Saletti di Nembro: ad aprire la giornata le dimostrazioni del gruppo cinofilo dell’Esercito e della Guardia di Finanza, a cui è seguito il saluto di Frans Jansen, presidente della commissione Fci Federazione cinofila internazionale. A conclusione della cerimonia le premiazioni dei vincitori sotto le note degli inni alpini a cura della banda di Cornale. E proprio le Penne nere, precisamente il Nucleo Cinofilo da Soccorso Argo della Sezione Ana di Bergamo, sono state gli artefici della buona riuscita del Campionato mondiale.
Una macchina organizzativa composta da una quarantina di volontari che in collaborazione con l’Ente nazionale della cinofilia italiana (Enci), su mandato della Fci, ha contribuito al successo di questa seconda edizione del Campionato biennale del mondo per squadre di cani da soccorso – la prima si è svolta nel 2008 a Zatec, in Repubblica Ceca -.
«Abbiamo accettato volentieri l’incarico di organizzare questo campionato – ha affermato Giovanni Martinelli, coordinatore nazionale unità cinofile Ana -. La componente tecnica e logistica ha messo in campo tutte le risorse per garantire la buona riuscita della manifestazione e dare la massima ospitalità a tutti gli amici cinofili che sono giunti nelle nostre valli per disputare le prove».
Oltre a essere stata un’importante occasione di incontro-confronto tra scuole di addestramento e unità di tutto il mondo, la manifestazione sportiva è nata anche con l’obiettivo di promuovere al pubblico la cultura cinofila, come sottolinea Romano la Russa, assessore alla Protezione Civile, Sicurezza e Polizia Locale della Regione Lombardia: ‘Un grande successo per una manifestazione che ha dimostrato ancora una volta la grande vitalità del mondo del volontariato lombardo ed in generale italiano. Mi sento di fare un plauso a tutti gli organizzatori che hanno dato vita ad una serie di giornate appassionanti con prove di altissimo livello’.
Oltre alla Regione Lombardia, l’evento ha ottenuto anche il patrocinio della Provincia di Bergamo e di Brescia, della Comunità Montana Valle Seriana e dei Comuni di Fiorano al Serio, Nembro e Ospitaletto. Tutti soddisfatti, quindi, per un evento alla sua prima volta in Italia. Appuntamento ora al 2012 per la terza edizione del Campionato del mondo a squadre per cani da soccorso. La commissione internazionale che si riunirà lunedì in Valseriana deciderà dove si svolgerà l’edizione 2012.
IL TABELLONE DEI VINCITORI
Ricerca di sepolti in macerie:
1° CLASSIFICATO : FRANCIA Punti 422
2° CLASSIFICATO : ITALIA (Nucleo X-PLORER alpini di Como) Punti 412
3° CLASSIFICATO : SLOVENIA Punti 411
Ricerca di dispersi in superficie:
1° CLASSIFICATO : FINLANDIA punti 439
2° CLASSIFICATO : ITALIA (Nucleo ARGO Alpini di Bergamo) Punti 393
3° CLASSIFICATO : GERMANIA punti 387
Ricerca in pista : 1° CLASSIFICATO ASSOLUTO : ITALIA punti 377

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.