BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I sindaci leghisti bacchettano Pirovano Lui abbandona il palco: “Vado a mangiare”

Nonostante il noto piglio nel controbattere alle accuse, il presidente della Provincia, intervenuto nella prima serata della B??rghem fest di Alzano lombardo, ha lasciato la sedia vuota sul palco.

Più informazioni su

I sindaci leghisti della Valle Seriana bacchettano Ettore Pirovano e lui di tutta risposta abbandona il palco e se ne va a mangiare un piatto di casoncelli. Nonostante il noto piglio nel controbattere alle accuse (ne sanno qualcosa gli inviati delle Iene e di Report), il presidente della Provincia, intervenuto nella prima serata della Bèrghem fest di Alzano lombardo, ha lasciato la sedia vuota dopo essere stato bersagliato dai primi cittadini suoi alleati. A recitare la parte del grande accusatore è Giorgio Valoti, vicesindaco di Cene e consigliere provinciale del Carroccio in via Tasso. In perfetto dialetto bergamasco Valoti rinfaccia a Pirovano l’immobilismo della Provincia nel settore turismo. E lo fa con tagliente ironia. “Stiamo qui a parlare di sviluppo della Valle Seriana e la Provincia non riesce nemmeno a tagliare l’erba ai bordi delle strade – dice di fronte allo sguardo incredulo del presidente -. Una volta all’anno non basta. I turisti stranieri vedono l’erba alta e se ne tornano a casa. E il prossimo anno sarà anche peggio se è vero che le immatricolazioni delle auto, incassate dalla Provincia, scenderanno del 30%”. Pirovano prova a replicare illustrando il progetto dell’unico portale del turismo che Provincia e Comune stanno mettendo a punto. Ma è ancora Valoti a controbattere. “Parliamoci chiaro. I turisti non vengono in Bergamasca perché non li sappiamo accogliere. Non ci confrontiamo con la loro lingua”. Come se non bastasse dopo il turismo anche sul capitolo infrastrutture si scatena un botta e risposta. Il sindaco di Villa d’Ogna Angelo Bosatelli è convinto che con l’avvento di Pedemontana e Brebemi, il tessuto imprenditoriale bergamasco si impoverirà. Anche qui pronta risposta di Pirovano. “Lo sviluppo di queste strade è atteso da 50 anni – spiega il presidente -. Io penso che il ragionamento sia l’opposto. Senza quelle strade le nostre valli resteranno tagliate fuori”. Alla fine il leader di via Tasso preferisce non stare al gioco al massacro e se ne va a mangiare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni

    Non so se abbiano ragione i sindaci o Pirovano;fatto sta che un presidente di provincia mi pare logico ascolti i problemi dei suoi sindaci e cerchi di risolverli od almeno ne prenda atto.Facile sottrarsi al confronto civile!!!

  2. Scritto da Locatelli S.

    Ma smettetela di criticare Pirovano che è un grande politico di razza come non se ne visti negli ultimi 50 ani, siete solo invidiosi.

  3. Scritto da Mauro N.

    Va a mangiare tanto il trombato di arcene ha già preso nota degli insubordinati…fenes l’università ke l’è mei, sel gira ol vent algà de mantegnit ol vecio amò!

  4. Scritto da trotina

    i leghisti al governo: vent’anni di BLA, BLA, BLA… enulla più. Se ne stanno accorgendo gli stessi leghisti

  5. Scritto da padano incazzato e disoccuopato

    Caro zapperi perchè non pubblichi i commenti come il mio che dicono la verità su questa classe politica….ormai anche tu sei omologato al sistema dei MAGNONI E LADRONI al potere….parla un po dei disoccupati,di chi e diperato…basta far le moine a questa politica vERGOGNOSA..anche tu fai parte della CORTE del TROTA e della sua Pupa

  6. Scritto da pg

    La legge porcata proposta da Calderoli e votata anche dalla lega non consente ai cittadini di far capire la differenza di gradimento degli uomini votati. Chi conosce Giorgio Valoti sa quanto è forte la sua passione e il suo desiderio di servire il suo territorio, e si stupisce di non vederlo apprezzato dal Presidente della provincia e nominato in posti in cui la sua esperienza potrebbe essere utile ai bergamaschi.

  7. Scritto da W L'ITALIA

    Mi sembra che l’intelligenza,la dignita’ e l’UMILTA’ di Pirovano sia proporzionale alla sua altezza.Ma nella lega i propri rappresentanti li scelgono in base a cosa?Ci sono persone molto piu’ degne,ma magari meno nelle pubbliche relazioni coi gerarchi.

  8. Scritto da alpino

    bravo Valoti,

  9. Scritto da circo

    grande pirovano, tutti si credono grandistatisti e hanno manie di grandezza. quello di villa d’ogna poi la cosa + importante che ha fatto è l’ordinanza del divieto di ……………….gli altri sono impegnati in cartellonistiche dialettali ,strisce verdi e cag**** del genere, grande lega !!

  10. Scritto da Stefano L.

    Pirovano ha fatto bene ad andarsene lui si chè un politico di razza come non se ne vedono da 50 ani a questa parte.

  11. Scritto da lovere via provinciale

    hanno ragione comunque i sindaci . infatti anche la strada che da clusone porta a lovere è un disastro , erbacce e spini ormai sulla strada .(toccherebbe alla provincia che gli altri anni lo faceva). tutti bravi a parole e ha sistemare le cose che interessano a loro. complimentei PIROVANO

  12. Scritto da karajan

    …..Ma quando li avete votati, sapevate chi erano questi tipi? Forse, se vi foste informati prima, non li avreste votati, forse.
    Leghisti, fatemi il favore……

  13. Scritto da Beppe

    Bettoni non si sarebbe sottratto…..questo mi sembra di un’altra tempra……

  14. Scritto da ilaria

    Ha fatto bene: almeno a mangiare Pirovnao è bravissimo

  15. Scritto da MaLo

    Oibò, i bergamaschi non sanno rapportarsi con i turisti causa la lingua, ma non avevano messo i cartelli in dialetto per essere internazionali ?

    Ve lo dico io un detto bergamasco: Pirovano, picinì, brot e catif

    Certo gli atticchi a Pirovano da parte di Valoti e dei vari sindaci leghisti fanno solo ridere, è come Bossi quando dice: mai schiavi dello stato, ma al governo chi c’è, lui dove sta?

  16. Scritto da finiano doc

    Bè Pirovano si crede un piccolo Berlusconi: entrambi non accettano critiche dall’interno del loro partito…

  17. Scritto da karajan

    Suvvia, Pirovano non ha capito perchè parlavano il bergamasco!!
    … e perciò se ne è andato a mangiare i “casonsei” Bergamaschi, dervì i òcc (òcc sta per occhi, visto che tanti giovani non conoscono il bergamasco;capito, capi della lega?)

  18. Scritto da la Belota

    Ognuno ha i politici che si merita.
    Lo abbiamo votato e ora purtroppo ce lo teniamo.
    Ol pironano l’hè bu adoma de maià e de fa sunà ol piano ai so amis…….

  19. Scritto da Maurizio

    …e se ne va a mangiare. Si,mangiare è l’unica cosa che anche la lega sa far bene !
    Ha detto di tenere due cariche poichè così può “spingere” meglio per il territorio e soprattutto per la sua pancia

  20. Scritto da stellina

    Tutto viene a galla! E il caro Pirovano ha solo la capacità di lasciare la sedia del palco, ma non l’umiltà di lasciare quella della Provincia!!!…

  21. Scritto da julius

    pirovano un bulletto di periferia…
    la provincia ha speso 40.000 euro per un concerto dei procol harum (per pochi eletti perchè in un cortile piccolissimo) e pirovano, senza arrossire, affermò “mi volevo togliere uno sfizio”…
    sa mangiasse altri casonocelli anzichè guidare MALE la provincia sarebbe meglio per tutti

  22. Scritto da beppebertoldo

    …i sondaggi dicono che se si va a votare adesso,la lega aumenta il suo elettorato?????!!!!!! cosa deve succedere per far aprire gli occhi ai gioppini????

  23. Scritto da mp

    Vedrete che adesso interverrà il cerbero invernizzi,espulsioni in vistaaaaaaaaaa.

  24. Scritto da roberto fugazzi

    Non è un caso,che dopo il GRIDO DI DOLORE di Caffi sugli imbrogli delle aziende in Valseriana,che usano in modo strumentale gli ammortizzatori sociali,siano i sindaci a brontolare!…i primi cittadini leghisti sentono montare il malessere tra i cittadini,la delusione della mancanza di una ricetta credibile per rilanciare l’economia…e cominciano a volare gli stracci!
    Ecco forse la fretta di andare al voto da parte della Lega sta proprio nella paura di una perdita di credibilità nel tempo!

  25. Scritto da Beppe

    @11 è normale….i delusi dal PDL sono molti di più, ma un destro, seppur deluso, non voterà mai a sinistra, quindi o vota lega o si astiene……

  26. Scritto da Stefano L.

    ecco c’è sempre qualcuno che rompe le scatole. pirovano è il più grande politico degli ultimi 50 anni

  27. Scritto da B.d.B. Appello a tutti

    Se qualcuno tiene delle fotografie od un video della esilarante scenetta la può spedire gentilmente a berwgamo news, in modo che tutti possiamo divertirci e rammaricarci tristemente per l’occasione persa, ma conoscendo gli estrosi lumbard prevedo repliche,

  28. Scritto da Cecco della Felìsa

    Ebbene sì, il Piccolo Padano che si sente, sempre nel suo piccolo, un po’ come Napoleone, che almeno aveva alcune idee grandi, non ci sta. Lui vuole essere solo riverito, corteggiato, celebrato come avviene ogni giorno da cronisti camerieri sulle colonne di un quotidiano che dovrebbe dire pane al pane e vino al vino (evidentemente c’è un po’ di confusione nel forno di viale Papa Giovanni). Meglio andare – allora – a mangiar casonsei, con grande senso del rispetto e delle opinioni altrui.

  29. Scritto da Kapanù

    Pensate che il consiglio provinciale è pieno di fedeli scudieri dello stesso calibro. Mannaggia.

  30. Scritto da jack

    Buongiorno,poco alla volta bergamaschi e non, comprenderemo e toccheremo con mano la pochezza di questi “ras”della politica nostrana,in verità questo signor Pirovano incarna il peggio della vecchia politica due posti statali e che posti,l’esatto opposto per cui la Lega Nord ha avuto grande successo e quando lo zoccolo duro si esurirà,per manifesta incapacità,si dovrà ripartire senza tutti questi “lacchè” dei Principi,ma forse è solo utopia.

  31. Scritto da van Piro

    magari gli era venuta sete

  32. Scritto da fabala'lòcc

    Speriamo che il conto l’abbia pagato di tasca propria

  33. Scritto da omar

    ah, ma era sul palco ? pensavo fosse giu’…

  34. Scritto da Nani e ballerine

    Non voto Lega ma voterei Valoti per l’integrità che ha dimostrato, punzecchiando il piccolo Pirovano e mettendolo di fronte alla realtà dei fatti. Siamo stanchi di essere presi per il naso da chi promette un futuro radioso e non vede la situazione reale in cui si dibatte la maggioranza dei cittadini. Altro che l’arrivo di turisti, e va avanti così la Valseriana si svuota anche dei suoi abitanti…

  35. Scritto da stefano b.

    uhè bossi!
    com’è che 15 anni fa davi del mafioso a berlusconi e adesso ci vai a braccetto? fai come lui che quando gli han chiesto dove aveva preso i soldi si è avvalso della facoltà di non rispondere???

  36. Scritto da dino

    I “PICCOLI” non vanno redarguiti si offendono .
    PIROVANO PIROVANOO PIROVANOOOOO !il grande uomo del PESCE D’APRILE GRANDE GRANDE CHE UOMO!!!! A l’era ase mes! TRADUCO : bastava la meta’.

  37. Scritto da mucca carolina

    Vediamo se anche stavolta il trombato di Arcene sbatterà fuori Valoti per insubordinazione…………

  38. Scritto da La Valle, il Pir e il Circo Lega a BG - Parte III - Conclus

    Conclusioni:
    1. Speriamo che non estendano il progetto a altre zone, né della provincia né d’Italia.
    2. Se si eleggono e si mettono a governare accozzaglie di cialtroni senza arte né parte, questi sono i risultati. Ricordarsene se si torna la voto. E chi li ha votati non scassi le …..
    3. l’opposizione non esiste, mentre “l’inciuciazione” esiste e è fortissima.
    Altrimenti questa mancanza di risultati sarebbe scritta su tutti i muri.
    Ci vorrà una opposizione interna alla maggioranza anche a BG?

  39. Scritto da Alberto Da Giussano

    uhè stefano b com’è che 15 anni fa votavi a sinistra..ed ora anche..e non sei mai stato forza di governo?

    il destino ti ba girato le spalle?