BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cei: “Il governo non può decidere su espulsioni”

È quanto ha dichiarato alla Radio Vaticana, mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes della Conferenza episcopale italiana.

Più informazioni su

Il governo italiano non può decidere di espellere in modo indiscriminato i rom nè altri cittadini comunitari, in quanto c’è una "politica europea che invece stabilisce sostanzialmente il diritto di insediamento e di movimento". È quanto ha dichiarato alla Radio Vaticana, mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes della Conferenza episcopale italiana, rispondendo a una domanda relativa alle affermazioni del ministro degli Interni Roberto Maroni secondo il quale la Francia, con le sue espulsioni, non avrebbe fatto altro che seguire l’Italia. "La Francia -ha detto mons. Perego- purtroppo ha seguito la strada dell’Italia di un’espulsione indiscriminata dei rom. Un’espulsione che, di fatto, che cosa ha generato? Nuovi campi abusivi, ha generato ancora abbandono della popolazione rom, ha generato l’annullamento, sostanzialmente, di tutta una politica sociale che era stata fatta per la scolarizzazione dei bambini e, secondariamente, il governo italiano non può autonomamente decidere in riferimento a una politica europea che invece stabilisce sostanzialmente il diritto di insediamento e di movimento". Quindi il direttore dell’organismo della Cei, ha aggiunto: "L’azione che avviene contro i rom oggi, non è un’azione di politica migratoria -non dimentichiamo che anche in Italia, l’80% dei rom è italiano- ma è una politica discriminatoria nei confronti di una popolazione, che sostanzialmente, non si è riusciti a gestire attraverso canali che sono soprattutto di tipo sociale, di tipo scolastico, di accompagnamento; anche la tutela di una popolazione che ha subito fortemente la modifica di una società agricola industriale".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maurizio(falso)

    facciamo che ve li prendete voi in vaticano e non se ne parla più…ah, no, non si può perchè la legge vaticana sull’immigrazione è severissima…e allora???

  2. Scritto da Date a Cesare

    Ma di che s’impiccia questo. Faccia il prete e il potere temporale lo lasci ad altri, da tempo non è roba della chiesa. Anche Cristo disse :date a Cesare quel che è di Cesare. Cioè rispetti le decisioni dello stato.

  3. Scritto da Londinese

    Ma che buffone, li ospiti lui nello stato vaticano allora, a no, non è possibile secondo le regole vaticane. Ipocrisia ripugnante.

  4. Scritto da wka

    pensate prima in casa vostra e guardate le leggi che avete in vaticano.
    voi con il vostro potere economico potreste mantenere tutte queste persone e allora fatevi vedere corretti prima di parlare,toglietevi il pane di bocca e datelo a loro, non lo volete fare vero?

  5. Scritto da UNIONE SINDACALE di BASE (USB) di BERGAMO

    Eccoli quelli che vogliono il crocefisso!….sì ,ma per darlo in testa ai migranti,che devono solo farsi sfruttare senza diritti…e se poi ogni tanto ne muore uno sul cantiere,girano la testa dall’altra parte!…MINISTRO MARONI! quanti imprenditori che sfruttano il lavoro nero hai catturato? Perchè la LEGA non fa una legge che regolarizzi chi denuncia lo sfruttamento in nero?….LAVORO NERO E IMMMIGRAZIONE CLANDESTINA vanno di pari passo,fa comodo a troppi! Regolariziamo il lavoro per tutti!

  6. Scritto da serpico

    Scusate ma voi della lega non eravate i difensori della religione cattolica? Ipocriti leggete attentamente il vangelo e Bibbia se vi dichiarete Cattolici e poi vedrete chi ha ragione. PENSATE DI ESSERE VOI I PADRONI DI QUESTA TERRA O IL PADRE ETERNO? PERCHE’ SE NON SIETE VOI CON CHE DIRITTO NEGATE ALLA GENTE DI VENIRE IN ITALIA? Fate una seria riflessione e piantatela di blaterare, siate più concreti nell’applicare quanto dice Gesù Cristo nel vangelo e siate meno ipocriti e falsi……

  7. Scritto da luca r.

    il mons. Giancarlo Perego pensi alle leggi del suo staterello

  8. Scritto da .azzone

    E bagnasco pensi a far si che meno pedofili escano dalla chiesa!