BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Occhio, le prime giornate riservano sempre sorprese”

"Oggi il divario tra le diverse squadre ?? meno netto di quanto sar?? in futuro", la preoccupazione del tecnico atalantino alla vigilia della gara contro il Vicenza.

Più informazioni su

"Ci teniamo ad iniziare bene, soprattutto ripagare l’entusiasmo dei tifosi con cui non ho nessun problema. La mia esperienza precedente è acqua passata ed ora dobbiamo guardare tutti insieme al futuro. Ho un compito e spero di assolverlo nel migliore dei modi". Parole di Stefano Colantuono alla viglia della prima sfida in campionato contro il Vicenza. Sfida che oltre per i tre punti, è importante anche per la biglietteria. "Il presidente ci ha chiesto di dargli una mano con gli abbonati partendo bene – l’ammissione dell’allenatore -. In Coppa Italia ci siamo riusciti e speriamo di riuscirci anche contro il Vicenza perché più gente c’è, meglio è anche per noi. Non sarà facile, i veneti davanti si comportano bene e dovremo stare attenti in difesa".
Quindi l’analisi sul torneo cadetto."Durante il campionato vogliamo fare il meglio possibile ogni sabato calcolando che almeno inizialmente ci sarà qualche difficoltà legata all’incognita dei valori in campo, alla mancanza di amalgama e alla preparazione fisica – prosegue Colantuono –E non dobbiamo stupirci se ci sarà, soprattutto nelle prime giornate, qualche risultato a sorpresa. Oggi il divario tra le squadre è meno netto di quanto sarà in futuro". Preparazione quasi agli sgoccioli. "Per quanto riguarda la squadra la preparazione è proseguita con il lavoro programmato e non c’è stato nessun particolare intoppo". Si cambia argomento e si parla di Doni e del suo ruolo in squadra quest’anno. "Doni, con Bellini, ha fatto la storia recente della squadra – la risposta – e può trasmettere quei valori morali al resto del gruppo fondamentali per raggiungere l’obiettivo. Non solo, in campo può dare inoltre un grande contributo".
Infine due battute sui bookmakers che danno i bergamaschi in cima alla lista delle pretendenti alla promozione in serie A: "Atalanta, livorno e siena sono le favorite? Le tre retrocesse, vuoi perché hanno più disponibilità economica, tengono qualcuno dell’organico dell’anno precedente, solitamente vengono sempre indicate come le favorite. Ripeto che comunque è il campo che deve parlare"

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da apota

    Meno male che qui leggo cosa ha detto Colantuono. Sull’altro sito hanno cercato di fare una diretta che non si capiva niente e le immagini erano spezzettate e inguardabili. Ho visto un fuori onda di un quarto d’ora con un vecchio giornalista che recitava le tabelline e diceva “prova prova” che mi ha fatto morire dal ridere. Altro che Colantuono.

  2. Scritto da E' un mondo difficile

    Quel giornalista fa sempre morire dal ridere, anche quando non fa i fuori onda, ma cerca di parlare seriamente.
    Ma l’hanno messo lì, al sito internet dell’ammiraglia, grazie ai suoi appoggi aziendali, e bisogna tenerselo, nolenti o volenti.
    Per la serie “largo ai giovani e ai preparati”….