BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La superstrada ci ha tolto il sonno e l’aria respirabile”

A nome dei residenti in una zona di Pradalunga, un cittadino chiede al Comune e alla Provincia di mobilitarsi per ottenere la posa di barriere fonoassorbenti.

Più informazioni su

Sono Ambrosioni Marco, residente a Pradalunga. Un riconoscimento alla Provincia e alla Regione per le opere realizzate mediante infrastrutture destinate a migliorare la vita di noi tutti. Ultima opera grandiosa che si può ammirare dal mio paese, è la famosa statale Ex 671 da tutti noi chiamata Superstrada. Ritengo che sia una delle opere più importanti realizzate in val Seriana che ha decisamente contribuito ad alleggerire dal traffico i nostri paesi, compreso il mio, migliorando (almeno in via teorica) qualità di vita e dell’aria.
Sono 16 anni che vivo a Pradalunga nella frazione di Cornale circondata, un tempo, da tantissimo verde e, fino a qualche anno fa, da un silenzio ed una pace invidiabile, immersa in una piccola oasi di natura.
Ora invece, aprendo la finestra di casa, riesco a distinguere persino le targhe dei veicoli che transitano sul viadotto della superstrada, i vetri delle finestre tremano al passaggio dei mezzi pesanti e l’aria è praticamente irrespirabile piena di smog che si deposita dappertutto avvolgendo tutto in una sottile cappa grigiastra.
Senza parlare del rumore: ci sono le barriere anti rumore, già, ….anti rumore…. Peccato perché, con gli uccellini dipinti sopra, sembrano le paratie del Delfinario di Rimini, attraverso le quali vedi i delfini nuotare e ti riparano dagli schizzi d’acqua.
Il tratto con le barriere antirumore è risultato fin da subito pesantemente insufficiente, e sto parlando della metà del lontano 2007: i numerosi sopralluoghi dei tecnici Anas avevano evidenziato l’urgenza di ulteriore installazione a protezione dell’abitato sottostante, ma fino ad oggi nulla si è fatto.
Una serie di mobilitazioni da parte nostra ha obbligato Anas qualche mese fa a farsi carico del problema provvedendo ad una valutazione dell’impatto acustico dell’intera area e posizionando dei rilevatori direttamente su alcune finestre delle abitazioni per poi adottare la soluzione più idonea.
Ma da Anas nessuna comunicazione è arrivata e la situazione diventa ogni giorno più pesante ed insostenibile, aggravata dalla calura estiva e da un alto tasso di inquinamento atmosferico.
Un paese che si rispetti deve avere le infrastrutture necessarie per servire al meglio i cittadini. Ma se il progresso ha un suo prezzo, noi, famiglie residenti nella zona di via Gritti e di via Gaverini lo abbiamo pagato ancor più salato: c’è stato tolto il sonno di notte e l’aria respirabile di giorno, restituendoci solo rumori incessanti, smog e, quel che fa arrabbiare la tanta, tanta indifferenza da parte di chi dovrebbe invece tutelare i propri cittadini.
Siamo molto delusi da come le istituzioni del nostro territorio rimangano indifferenti ai nostri continui solleciti, dal Comune alla Provincia che non si stanno preoccupando affatto di come portare avanti un’azione in modo deciso con l’ANAS per tentare di risolvere il problema.
A nome quindi dei tanti residenti della Via Gaverini, chiedo all’attuale amministrazione comunale e provinciale di farsi carico della situazione, ma soprattutto di dare continuità a quell’azione già intrapresa negli anni scorsi dalla precedente amministrazione, destinata a sollecitare una soluzione del problema in modo definitivo e in tempi certi nelle sedi istituzionali competenti.
Sono fiducioso e ripongo le speranze, e con me tutte le famiglie che vivono nel quartiere interessato, nel senso di responsabilità dei nostri amministratori.
Grazie per l’attenzione.
Ambrosioni Marco
(residente in via Gritti-Pradalunga)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bergamasco vero e fiero dell'aeroporto del norditalia

    @26
    Bravo geometra! Concordo con te.

  2. Scritto da amministratore

    io non credo che questa sia la sede per risolvere i problemi, come vedi la notizia il primo giorno è in prima pagina, gia dopo 3 giorni non la si vede piu’. Credo che ci siano molteplici responsabilità, ma credo che solo parlando con le amministrazioni (nemmeno loro hanno la bacchetta magica) si possa far pressioni su anas (che non ascolta nemmeno la Provincia). Mi dispiace Marco che senta calpestati i tuoi diritti, ma a volte il bene comune ( quella super strada serve 100.000 mila persone

  3. Scritto da PERCHE'?????

    Non riesco a “capire” perchè in italia ci sono numerose cause contro cani che abbaiano di notte, galli che cantano al mattino presto,campane che “disturbano” il riposo dei vicini e tutti vengono perennemente condannati perchè “disturbano, quando sono chiamate in causa strade,autostrade, aereoporti e che il cittadino chiede di porre rimedio solo con idonee barriere acustiche, e non di chiudere la struttura, si trovano sempre molteplici scuse a mo’ di scaricabarile pur di non ottemperare al caso.

  4. Scritto da Cuma l'è ca l'è?

    @28
    Ma perché ti preoccupi? Mica tutti la pensano come te. Non tutti sono contro il mondo.
    La gente vive, non sopravvive

  5. Scritto da vi

    Ah! Ma vedo che c’è anche qui il gomitato. Allora forse il problema non è Orio al Serio. Il problema sono i bergamaschi… lavoratori… ma.. GRAN BRUTTA GENTE!!!

  6. Scritto da AMARCO

    Buon giorno, sono Marco, quello dell’articolo.
    Ho letto con attenzione i commenti , ho capito che pochi hanno recepito il problema ma tanti parlano solo perchè hanno la bocca.
    Non ho chiesto di spostare la statale ma solo di terminare quanto era in progetto.
    A me non costa nulla intervenire in questo modo per far conoscere la situazione, anche perchè è l’unico modo noi cittadini abbiamo per tentare di smuovere le acque.

  7. Scritto da AMARCO

    La cosa che da fastidio è che questo non è il solo tratto di strada ad avere problemi simili al nostro ma nessuno si muove.
    E’ ovvio che questa non sarà l’ultima opera realizzata, ve ne saranno altre con altrettante problematiche. Restare a gardare mentre giocano con i tuoi diritti è la cosa più triste e disgustosa e non trovo nulla di sbagliato in un gruppo di cittadini che cerca di porre rimedio a quanto ha subito.

  8. Scritto da AMARCO

    Per quanto riguarda le nuove costruzioni, vorrei vedere chi ha il coraggio di entrarci, e se vengono vendute a quale prezzo.
    Quando sei disperato e cerchi casa ti adatti anche a questo,ed è gia una brutta cosa, ma quando questo ti viene dato in regalo non è bello ed è duro da digerire.
    Perchè non possiamo tentare di fare qualcosa? Dobbiamo per forza fare sempre gli struzzi? Almeno proviamoci.
    Grazie
    Marco A.

  9. Scritto da aldo

    Il gomitato…ti accorcia la vita! ;)

  10. Scritto da Pradalunghese attento

    Vedo comunque che si sta edificando nuove costruzioni in quell’area. Mi chiedo: ma se queste persone sanno che li c’è la Superstrada, che edificano a fare? Oppure hanno le fette di salame al posto degli occhi quando acquistano casa.

  11. Scritto da Membro comitato

    Medesima situazione del Sig Eros, altra infrastruttura, dai progetti risultava più distante dalle abitazioni, nel 2004 viene depositato nei comuni il progetto preliminare e il sedime era a pochi mt dalle abitazioni, paradosso che 2 mesi dopo viene fatta una pubblica assemblea e viene presentato il progetto con l’infrastruttura nel “vecchio sedime”, nel 2009 nel progetto definitivo, si e avvicinata di 2mt circa, è una galleria e prevede uno scavo che varia da 10mt a 14mt a 10 mt dalle case

  12. Scritto da Un pradalunghese attento

    Ma il fantomatico e politicizzato Comitato superstrada della Valseriana capitanato dal consigliere di minoranza al comune di Pradalunga (Anna Bonomi) cosa ha fatto in proposito? Non governavano forse i suoi compagni di sinistra quando è stata fatta la superstrada. E’ inutile andare in TV sbandierando vecchie lettere al prefetto. Se non hanno avuto esito vuol dire che sono carta straccia e la sua azione è stata vana. Povera Anna,ecco perchè hai perso le elezioni!

  13. Scritto da Piazz

    AL solito, ti prego……. hanno rubato in 17 chiese delle provincia negli ultimi mesi. In chiese di paesi di Destra e di sinistra. o solo in quelli amministrati dalla Lega???? E poi vorrei ricordarti che il Comune non è tenuto a montare la guardia alle chiese… ma di sicuro se all’entrata della chiesa ci fossero state due telecamere avremmo almeno un volto… Smettetela con questa propaganda gratuita… e demagogica!

  14. Scritto da Comitato Superstrada

    Credo che il tempo degli slogan o delle critiche a pioggia sia ormai terminato. Per chi invece vuol saperne di più,già nel settembre 2007 il ComitatoSuperstrada aveva sottoposto il problema alla Provincia e al Prefetto, affiancato dall’allora amministrazione Piazzini di Pradalunga dopo un sopralluogo con ANAS che aveva evidenziato la necessità di un’ulteriore installazione di barriere.Queste non sono lamentele,ma una richiesta ben precisa di assunzione di responsabilità ai ns amministratori!!!

  15. Scritto da Al pradalunghese...poco attento

    Peccato che al comitato superstrada hanno aderito anche tutte le amministrazioni della valle,lega compresa.E come Commissario x i lavori della superstrada c’era il tuo amico Giacomo Stucchi. Hai dimenticato pure questo?E dov’eri quando il tuo paese soffriva nel traffico?Chi ha lavorato per il bene del proprio paese,sa bene quanto il comitato ha fatto.L’obiettivo di apertura noi lo abbiamo raggiunto, anche senza il tuo aiuto.Meglio che stai davanti ancora alla TV:da lì tutto è più facile!

  16. Scritto da Cornale

    AL PRADALUNGHESE ATTENTO (a cosa???):prova un po’ a trovare tu sacchetti dell’immondizia, cerchioni e pezzi di paraurti nel tuo giardino, a non poter aprire le finestre… forse potresti capire che oltre al rumore, c’è anche un problema di “polveri” non troppo sottili. grazie ad Anna e alla sua disponibilità, visto che l’amministrazione comunale e provinciale ci hanno lasciati da soli in questo ultimo anno con il nostro problema.

  17. Scritto da Piazz

    Forza tutti insieme…. GRAZIE ANNA…..
    Peccato che quando dovevate votarla avete scritto altri nomi… e peccato anche che il comitato Superstrada altro non era che la sua campagna elettorale gratuita. Comunque continuate a rivolgervi ad Anna, e vedrete che le cose si risolveranno!!!!
    MENO MALE CHE ANNA C’è….

  18. Scritto da Eros

    Tutto questo è assurdo, incolpare a destra e a sinistra, trovare per forza un colpevole.
    Quando un problema esiste, indipendentemente che sia di rumore, furto, o di qualiasi altro genere, bisogna risolverlo.
    Costi quel che costi, rispettare i diritti sacrosanti dei cittadini, dovrebbe essere la cosa prioritaria sia per il comune che per la provincia ecc..!
    Ringrazio chi si sta sbattendo,ora, per avere qualcosa domani.
    Non è il gran parlare ma sono i fatti che contano.
    Grazie ad Anna e Marco

  19. Scritto da maðurnokkur

    L’Italia… Ci si aspetta che sia la politica a risolvere i problemi creati dalla politica (anzi, peggio, da politicanti di professione)…

  20. Scritto da eros

    Rispondo anche a chi non conosce tutti i fatti.
    Quando abbiamo acquistato casa nel 1994, le autorità competenti di allora avevano assicurato e garantito, a me come a Marco, che la strada passava 150/200 mt più in la del limite attuale.
    Sapevamo che doveva passare, ma non sopra la nostra testa.
    Questa è la sincerità e l’onestà della POLITICA.
    Grazie.

  21. Scritto da norme geometriche

    @24, purtroppo caro eros è quello che ho descritto nel post n13, il cittadino ha delle norme da rispettare, loro NO e poi siamo contestati da soggetti che definiscono i componenti dei comitati come le peggiori persone intolleranti del paese, copio e incollo nel prossimo post

  22. Scritto da norme geometriche

    copio e incollo, da: Decolli deviati durante i controlli dell’arpa?……..
    30. Scritto da: da gigi x29 20/08/2010
    x 29 e daglieeeeeeeeeee ditemi quanti siete, non fate i preziosi, su una cosa ha ragione, quando sul giornale vedo il “comitato” passo alle previsioni del tempo, non dò importanza hai comitati, li considero faziosi, pretestuosi, prepotenti, inutili, dannosi, invadenti, ecc ecc Ps è la cittadina che non accetta le prove ufficiali, è forse tecnicamente e professionalmente + ava

  23. Scritto da Paolo

    Caro Marco… capisco la situazione e constato che come in tante altre occasioni chi dovrebbe rispondere, tace.
    Ne sanno qualcosa anche tutti gli abitanti di Colognola, Dalmine, Azzano, Stezzano.. con un aereo ogni 5 minuti che gli decolla sulla testa. Quando uno va in vacanza e parte da Orio pensa alla comodità della base di partenza… non al disturbo che il suo volo arreca.
    Siamo iper-urbanizzati, conurbati e sovraffollati. Sono dispiaciuto, ma non credo che avrai risposte. In bocca al lupo!

  24. Scritto da Va sempre tutto bene

    E va beh ma non sciete mai cuntenti….come quelli di Dalmine e Treviolo che protestano perchè non sci può più andare in bici…..

    Ma qui non sciamo in Svissera….sciamo in Padania e quello che fa la Lega va scempre bene!!!!

  25. Scritto da Piazz

    … Prima ci si lamentava del traffico sulla provinciale di pradalunga, che impediva a quei residenti di uscire dalla loro Via, immettendosi sullo stesso provinciale, senza rischiare la vita ogni volta. oggi ci si lamenta perchè il traffico è stato spostato.. insomma ci si lamenta sempre…

  26. Scritto da padani dove siete

    si stanno chiedendo solobarriere fonoassorbenti non il mondo

    chiedete a chi è di competenza nel vostro comune unitevi sarete più forti.

  27. Scritto da danny

    C’è un saggio dei nostri tempi che dice che LA MOBILITA’ DEL FUTURO E’ STARE FERMI, riferendosi tra le altre cose al telelavoro, al lavoro nel proprio quartiere/paese, agli acquisti a km zero, alle produzioni a km zero, agli spostamenti con i mezzi pubblici, ecc..

  28. Scritto da Al Sig. Marco

    Anche il passante di mestre è stato sanzionato da più di un anno per l’insufficienza di barriere antirumore e ANAS non ha ancora provveduto alla risoluzione del problema, a cosa servono gli studi acustici se poi non vengono ottemperati e le nuove strade vengono aperte seppur non ultimate nei loro requisiti di costruzione e previsti nei progetti, i cittadini coinvolti, devono solo subire? i loro diritti dove sono? Spero Sig. marco che le risolvano nel brevissimo tempo il suo problema.

  29. Scritto da Al_Solito

    Pradalunga, Dalmine, Treviolo, tutti comuni dove la LEGA ha fatto man bassa, risultati ZERO ASSOLUTO, solo capaci di mantenere la seggiola del potere, ma per i loro cittadini NULLA! Purtroppo mi vien da dire”chi è causa del suo mal pianga se stesso”. Grazie alle pressante presenza mediatica si sono proposti come paladini della gente comune, ma in realtà il solo obiettivo era occupare le sedie del potere. cittadini SVEGLIA, l’unico mezzo che abbiamo è rimandarli a casa loro alla prima occasione

  30. Scritto da Piazz

    … Al_Solito, la Lega a Pradalunga amministra da un’anno… prima ci stavano i tuoi amici Comunista da 10 anni!!!! e visto che il problema esiste dal 2003 cerca di connettere il cervello prima di parlare senza conoscere le realtà…

  31. Scritto da Beppe

    @8 nessuno sta dando colpa a Pradalunga…..ma alla Provincia,, alla Regiione governata dal PDL da 10 anni……SVEGLIA!!!

    Come al solito la lega non c’entra mai…anche se governa l?italia da 10 anni e la regione da un secolo……

  32. Scritto da pen

    Credo che il problema sia guardare solo la realtà di Pradalunga.
    Treviolo, Dalmine, Colognola, Stezzano, Azzano.. cosa hanno in comune?
    l’appartenenza alla stessa provincia.
    Su troppe cose la Provincia fa orecchie da mercante, troppi gli argomenti che non vengono trattati..
    e allora il cittadino cosa fa per attirare l’attenzione? proteste clamorose..
    penso sia giusto sensibilizzare la provincia a questi problemi, ha + poteri rispetto ad un singolo comune…

    quindi… sentite via tasso.

  33. Scritto da Armiamoci e partite!

    Facciamo un comitato!

  34. Scritto da BUON SENSO

    Quello che + sconcerta è che, malgrado i disagi evidenziati, si continua a costruire e a dare permessi a ridosso dei grandi piloni della superstrada elevata. Almeno da 15 anni è chiaro che lì rumore e smog sarebbero stati di casa. Gli speculatori fanno i loro interessi…
    ma gli acquirenti avrebbero dovuto e dovrebbero aprire gli occhi….

  35. Scritto da Norme geometriche

    nelle norme geometriche sulla costruzione delle strade ( se non erro art. 26,27 o 28) sono specificate le distanze minime fra strade e case, a seconda della classificazione della strada, ciò che dovesse essere costruito all’interno di dette “fasce di salvaguardia” deve principalmente essere autorizzato dall’ente proprietario della strada, poi dal comune, se ciò non avvenisse l’ente concedente sarebbe perseguibile, diversamente se la strada arriva dopo, dette distanze non sono “vincolanti

  36. Scritto da Al_Solito

    Caro Piazz, io avro il cervello non connesso, ma in compenso ci tengo ad essere bene informato. Parliamo di sicurezza, altro baluardo dei tuoi amici (a propostito io non sono comunista), cosa è successo oggi a Pradalunga? Hanno rubato delle statuette in chiesa! Dov’è la tanto sbandierata sicurezza? O come già detto la criminalità c’era solo prima delle elezioni ed adesso è “miracolosamente” scomparsa! Non basta non parlarne più per risolvere i problemi.

  37. Scritto da marco

    adesso ti rendi conto come vengono spese le nostre tasse,
    gli unici a beneficiarne sono la cricca e i suoi amici , e tu paghi devi stare zitto e sopportare
    ringrazia chi governa la tua provinci e regione