BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Enac: “Malpensa aeroporto strategico”

Secondo un rapporto anticipato da Repubblica, l'ente inserirebbe lo scalo varesino tra i 14 aeroporti che dovrebbero rimanere allo Stato, nel progetto di "federalismo Aeroportuale". Si spartiranno 100 milioni di utenti in più

Più informazioni su

MalpensaMalpensa è uno dei 14 aeroporti strategici su cui punterà lo Stato nei prossimi anni.
Emerge da uno studio di Enac (l’ente che sovrintende il traffico aereo nazionale) che è stato inviato al Ministero in questi giorni ed è stato anticipato dal quotidiano Repubblica.  Dall’Enac non confermano e non smentiscono il contenuto del documento, ma la situazione appare chiara.

La prospettiva è confermata anche dai dati ufficiali resi noti da Enac. Per Malpensa è infatti un’estate in crescita: nella prima parte del periodo delle vacanze (da inizio luglio a metà agosto) lo scalo milanese ha registrato un +8%, un risultato di tutto rispetto, in linea con quello di Fiumicino, che chiude a +9%. In termini assoluti si parla di 3 milioni di passeggeri in un mese e mezzo. I dati vengono dall’Enac, l’ente che sovraintende il traffico aereo in Italia: il quadro complessivo è quello di «un generale aumento» del numero di passeggeri trasportati, salutato con entusiasmo dal presidente Vito Riggio, che ha ringraziato in particolare proprio Adr e Sea, gestori degli aeroporti romani e milanesi (anche se il miglior risultato in termini percentuali è quello di Torino Caselle, con +26%).

I dati arrivano nella giornata in cui, secondo il quotidiano La Repubblica, è presentato in anteprima il “federalismo aeroportuale” proposto da Enac: un piano che prevede il trasferimento di una ventina di aeroporti minori dallo Stato a Regioni e Comuni, per abbattere i costi a carico dello Stato (ad esempio quelli per i Vigili del Fuoco). In realtà, una specie di federalismo alla rovescia.

Lo studio – commissionato a maggio a tre società specializzate – contiene la proposta di trasferimento degli scali minori, con trasferimento delle rotte internazionali agli scali più grandi. Quattordici aeroporti strategici che potrebbero raddoppiare in dieci anni numero di voli e di passeggeri. E tra questi scali c’è anche, non c’è bisogno di dirlo, anche Malpensa. Vito Riggio, nell’intervista rilasciata, parla di una crescita complessiva del sistema di 100 milioni di passeggeri per il sistema aeroportuale italiano.
 

Il piano – è bene dirlo – è ancora solo allo stadio di proposta, trasmessa al Ministero dei Trasporti, che la valuterà probabilmente entro l’autunno. Ma al di là della proposta del “federalismo aeroportuale” e del destino dei piccoli aeroporti – messi in subbuglio dall’intervista, da Trieste a Comiso -, rimane la prospettiva di crescita positiva per il traffico aereo. Con quella torta di 100 milioni di passeggeri da conquistare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.