BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Festa della birra fa una vittima Silurata l’assessore Trabucchi

Il sindaco Angelo Gandolfi le toglie le deleghe dopo le polemiche sorte in seguito al fondi assegnati all'associazione fondata anche dalla sorella dell'assessore. La Procura chiede informazioni.

Più informazioni su

Uno stringatissimo comunicato che la dice lunga sulla "querelle" sorta a Curno sulla Festa della Birra: il sindaco Angelo Gandolfi (nella foto) annuncia di aver infatti "assunto a proprio nome l’incarico finora affidato alla dottoressa Sara Trabucchi quale assessore alla Cultura, Pubblica istruzione e Politiche giovanili. Ciò a seguito anche degli incontri avuti nei giorni scorsi in Giunta e della situazione creatasi riguardo la c.d. Festa della birra".
Mentre l’assessore è in vacanza dunque il primo cittadino decide di toglierle le deleghe dopo averne discusso col proprio esecutivo e dopo aver chiesto a Sara Trabucchi di dare le dimissioni. Perché le dimissioni? In seguito a una polemica sorta questa estate, tra giugno e luglio durante la Festa dell birra che ha ricevuto finanziamenti da parte del Comune, cinquemila euro andati nelle casse di un’associazione "Brave generation" fondata da tre persone tra cui Marica Trabucchi, sorella dell’assessore Sara.
Un volantino distribuito nel paese aveva messo sotto accusa la gestione dei fondi pubblici e i contributi assegnati peraltro dalla giunta mentre il sindaco era assente per motivi famigliari. Dopo il volantino gli eventi sono precipitati: prima un’interrogazione della minoranza "Insieme per cambiare Curno", poi la richiesta di informazioni da parte della Procura.
A quel punto il sindaco Gandolfi ha annunciato l’espulsione dalla Giunta dell’assessore Trabucchi, nonostante le riconosca la buona fede. E’ il secondo esponente dell’esecutivo Galdolfi "defenestrato" dal primo cittadino: nell’autunno scorso le deleghe erano state tolte al vicesindaco Roberto Pedretti.

Hinterland – FESTA DELLA BIRRA
"Affari di famiglia?" L’assessore Trabucchi si difende

Hinterland – CURNO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ERIDIANO

    meditate meditate curnesi: un Sindaco che toglie deleghe a 3 assesori secondo voi! sa fare il SINDACO?

  2. Scritto da Ranger

    @ 11 – meditate meditate . Il secondo interrogativo è se quelli sanno fare gli assessori. Invece di stare sul generale parla del finanziamento in assenza del sindaco.

  3. Scritto da Pipino il Breve

    Vedo che nella politica di curno si parla di “investiture” , cos’è , siete passati direttamente al medioevo ?

  4. Scritto da Aristide

    Per Pipino il Breve: certo, nelle intenzioni di Pedretti, a Curno siamo in pieno medioevo. Perciò la Donizetti scriveva, proprio su Bergamo news, “Pedretti, il Comune non è un tuo feudo”.
    Per Eridano: quegli assessori sono stati indicati dai partiti, o sbaglio? Perché non trarre la più logica delle conclusioni, che cioè i partiti — in particolare le rappresentanze locali di Curno — sono dei gran pasticcioni? Ergo: i partiti sono allo sbando, giunta e consiglieri si allineino al sindaco.

  5. Scritto da firma

    @redazione: per superare il limite basta un copia e incolla.

  6. Scritto da Eridano

    L ho sempre detto che troppa birra fa male!

  7. Scritto da mario di curno

    due i motivi scandalosi 1) buttare 5000 euro di denaro pubblico per una festa della birra!! 2) chi orgamizza la festa e’ un’associazione con la sorella dell’assessore tra i tre fondatori.. forse il sindaco doveva muoversi prima, ma ha fatto bene. non si amministrano cosi’ i soldi pubblici!!

  8. Scritto da la redazione

    L’ultimo intervento è stato postato, non si sa come, con un numero di battute ben superiore al limite consentito. Per non buttare via tutto, lo abbiamo pubblicato. Ma invitiamo tutti a rimanere nei limiti fissati. Se gli interventi sono più lunghi possono essere spezzettati. L’eccezione confermerà la regola. Grazie

  9. Scritto da Fabio_Curno

    Senza polemiche, la cosa peggiore è che alle “VERE ASSOCIAZIONI” che lavorano a e per Curno, l’amministrazione ha negato ogni tipo di contributo.
    Ricordo inoltre che la festa della Birra è stata anche prolungata per ben 2 week-end, perché le altre feste che si svolgono in paese non possono farlo???
    E’ così difficile fare le cose in modo onesto e corretto nel rispetto del lavoro di tutte le persone e di tutte le associazioni???
    A quanto pare si……

  10. Scritto da Roberto Pedretti

    …A Curno è in gioco la credibilità dei partiti che hanno sostenuto e fatto vincere lo sconosciuto Gandolfi. Visto il nulla combinato da questa giunta alla guida di Gandolfi e, nonostante le proposte dei rappresentanti della Lega Nord, bisogna chiedersi se sia giusto ed onesto, nei confronti dei Curnesi, sostenere un sindaco che non ci rappresenta. Lo faremo nell ambito della nostra sezione di Curno. La Lega non sostiene chi non governa per il popolo. Chi non rispetta il programma.

  11. Scritto da Rebus

    @6 e 7- Talmente generico che non ho capito niente . Come minimo, cosa non sarebbe stato rispettato del programma ? Il finanziamento alla fdb era in programma ?