BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Circonvallazione allagata, chiusa nella notte

Il temporale abbattutosi in città nella notte di Ferragosto ha intasato i tombini alla circonvallazione Fabriciano. Smottamenti e allagamenti in provincia.

Lavoro notturno per la polizia locale di Bergamo e per l’Asm, proprio nella notte di Feragosto, quella tra sabato 14 e domenica 15: il temporale che si è abbattuto sulla provincia e in città, con scrosci davvero potenti, uno di seguito all’altro, ha intasato alcuni tombini nella zona della circonvallazione Fabriciano. Così poco prima di mezzanotte sono dovuti intervenire due pattuglie dei vigili e due mezzi dell’Asm: mentre i primi deviavano il traffico e chiudevano la circonvallazione tra via Ruggeri da Stabello e il rondò di Monterosso, i secondi cercavano di ripristinare la situazione ripulendo i tombini. Operazioni che hanno richiesto quasi cinque ore di lavoro sotto l’acqua che continuava a scendere: alle 5 la situazione è tornata all normalità e le strade sono state riaperte.
La "pulizia" effettuata ha consentito probabilmente di superare in mondo tranquillo anche la scorsa notte: tra domenica e lunedì infatti, nonostante il reiterarsi dei temporali, non si sono registrati problemi alla viabilità cittadina. 
Un weekend decisamente bagnato e danneggiato anche in vari paesi della Bergamasca.
Rogge esondate a Brignano Gera d’Adda e Vidalengo, dove l’acqua ha invaso la provinciale. A Clusone ennesimo allagamento del sottopasso di via Guizzette, e a Morengo a finire sott’acqua è stato un parco giochi, mentre decine sono stati gli interventi dei pompieri per prosciugare taverne e scantinati allagati.  A Lovere una strada, via Bragadino è stata chiusa a causa di uno smottamento.
Ad Algua, in Val Brembana, alcuni massi sono caduti su una strada della località Sambusita, mentre a Mozzanica un albero rischiava di cadere sulla strada. A Gazzaniga un masso di 3 quintali staccatosi da un muro di contenimento ha ostruito una valletta, impedendo all’acqua piovana di defluire e causando l’allagamento di una casa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Adesso…posso capire il caso eccezionale del tombine che si intasa.D’altra parte anche l’acqua scesa effettivamente rappresentava un caso eccezionale, ma vogliamo parlare di via delle valli in direzione rondò delle valli?Un’arteria principale che diventa una giungla pure se la bagni con un annaffiatoio..quello è davvero pazzesco