BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Voglio ripagare la fiducia dell’ambiente”

Il gioellino atalantino ?? tra i papabili per sostituire l'infortunato Pinto: "Colantuono considera fondamentali gli esterni".

Più informazioni su

E’ il gioiellino atalantino cresciuto nelle giovanili e dopo alcune esperienze lontano da Bergamo è rientrato alla base, in prima squadra, per cercare di diventare giocatore vero al 100 per cento. Giacomo “Jack” Bonaventura ha iniziato bene la stagione tanto da meritarsi le parole al miele di Colantuono (“Il ragazzo ha confermato di essere pronto”) e l’ha dimostrato anche nell’ultima amichevole giocata contro il Cagliari. “Abbiamo fatto una buona prestazione in un test attendibile ed anche personalmente penso di non aver sfigurato – spiega il centrocampista – Volevo giocare nonostante i fastidi che ho subìto nei giorni scorso per dimostrare che posso fare parte di questo gruppo anche se è mio dovere continuare a lavorare per migliorarmi sempre di più”. Il classe ’89 è tra i papabili inoltre per sostituire l’infortunato Pinto sulla corsia destra. “Per me giocare a destra o a sinistra poco importa, cambia solamente l’approccio mentale – le parole del talento – Certamente chi lo sostituirà dovrà dare il massimo perché il brasiliano è un grande giocatore e perché il tecnico considera gli esterni fondamentali per il suo gioco. Se la scelta del mister ricadesse su di me, sono pronto a ripagare tutto l’ambiente per la fiducia che hanno dimostrato tenendomi qui a Bergamo”. Esordio che potrebbe avvenire sabato in Coppa Italia contro il Foligno. “E’ la prima gare ufficiale ed è importante perché sarà l’ultima partita per poter affinare la preparazione sia a livello tattico che fisico prima dell’inizio del campionato”. Campionato che i bookmaker e gli esperti danno già in mano all’Atalanta. “Si è vero – la risposta di Bonaventura – siamo tra le squadre favorite e questo non è di grande aiuto perché in molte occasioni incontreremo squadre chiuse e pronte a ripartire”. Oltre all’obiettivo della promozione con la squadra, l’esterno ha anche un desiderio personale. “L’under 21 è il sogno ed è uno dei miei obiettivi. Per raggiungere la maglia azzurra dovrò far bene qui, un ulteriore stimolo per ripagare, lo ripeto, la fiducia che avverto intorno a me”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.