BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ragazza picchiata, allarme caduto nel vuoto”

Lettore racconta di aver raggiunto una pattuglia di carabinieri mentre una donna veniva malmenata dal presunto fidanzato. "Mi è stato risposto di chiamare la centrale".

Più informazioni su

Cara Redazione,

vi scrivo perchè ieri sera (la lettera si riferisce ad un episodio del 10 agosto, ndr) mi è successo un fatto agghiacciante e per certi versi demotivante, come cittadino e come "amico delle istituzioni".
Eravamo infatti, io e un mio amico, nei pressi di via Grumellina, dove stanno facendo dei lavori, più precisamente, nei pressi del famoso "kebab" della via.
A un certo punto abbiamo sentito delle urla provenire dal parcheggio adiacente al ristorante/pizzeria sempre lì vicino, ci siamo girati e abbiamo visto una donna che veniva prepotentemente tirata su da terra da quello che presumibilmente era il suo ragazzo.
Inizialmente la nostra visuale del terreno era coperta dai cartelli di "lavori in corso" e quindi abbiamo creduto che quella donna fosse caduta in un tombino, o comunque in una buca. Ci siamo avvicinati subito per sapere se tutto andava bene, ma quando abbiamo capito che non era un tombino siamo rimasti agghiacciati.
La ragazza era caduta perchè buttata a terra dal suo "ragazzo", ora lo stesso ragazzo la stava trascinando verso la sua(di lui) macchina.
Spaventati e allarmati ci siamo ricordati che circa 200 metri dopo, in direzione Dalmine, un’auto del nucleo radiomobile (presumo) dei Carabinieri di Bergamo, stava effettuando un posto di controllo. Prontamente ci siamo diretti verso di loro e abbiamo spiegato l’accaduto. Mentre andavamo dai carabinieri le urla si sono fatte insistenti e assolutamente udibili nonostante il traffico dovuto ai lavori in corso nella zona.
Una volta raggiunta la pattuglia, le nostre parole sono state liquidate dal carabiniere con "quando ci chiameranno andremo, arrivederci".
Mi sono sentito sconcertato e impotente, come è possibile in un paese civile che persino le forze dell’ordine non intervengano su una violenza fatta a 200 metri di distanza da loro? Cosa sono lì a fare se non a proteggere il cittadino? Mi sono sempre considerato uno strenuo difensore delle istituzioni e in particolare delle forze dell’ordine, con che faccia da ieri sera posso dire che "i carabinieri, la polizia ecc ecc" sono una manna sulle teste dei cittadini a tutti coloro i quali dicono "sono solo servi dello stato fancazzisti e in cerca di ‘o posto fisso"?
Io capisco tutto, capisco che in fondo le percosse sono un delitto a querela di parte, dunque poco possono fare oltre che "sedare gli animi". Capisco anche che c’era un posto di controllo e che la mia poteva teoricamente essere un’azione "diversiva" per azioni criminali che evadessero il posto di controllo, ma sinceramente si va nella fantascienza, e comunque la pattuglia avrebbe potuto chiamare qualcun altro in ogni caso e il suo equipaggio avrebbe anche potuto farmi credere di farlo invece di utilizzare quel comportamento sciatto che mi ha fatto ribollire il sangue!
Delusi e sconcertati dalla risposta inaspettata ci siamo fermati un attimo a riflettere increduli. Poi abbiamo deciso di tornare e, se fosse stato il caso, chiamare il 113, chissà…di fatto però, dopo un quarto d’ora sia lui che lei si erano eclissati, la macchina della ragazza era rimasta, ma la ragazza non c’era…probabilmente il suo "ragazzo" aveva deciso di fare il suo "show" di violenza altrove…e in tutta sicurezza, ignaro che quella sicurezza, l’avrebbe avuta probabilmente anche in via Grumellina!

Lettera firmata

Informato della lettera e della sua pubblicazione il comandante della compagnia di Bergamo ha parlato di una possibile incomprensione tra il cittadino che ci scrive e la pattuglia presente nella zona. Lo stesso comandante si dice disponibile a parlare con il cittadino per chiarire l’accaduto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da freedom

    Come in tutte le cose, é doveroso applicare una certa logica… Due persone assistono ad un atto delittuoso, si ricordano che a 200 metri hanno visto una pattuglia delle forze dell’ ordine.Credo che la cosa più logica da fare sia quella di rivolgersi, fiduciosi, a queste. Anche perché, qualsiasi persona che percuote un suo simile, commette un reato, ma non solo: un intervento delle forze dell’ ordine, identificando l’ aggressore, avrebbe tutelato meglio l’ aggredita che non un cittadino.

  2. Scritto da barba

    Certo scrivere la lettera lagnosa sul mancato intervento dei Carabinieri pulisce la coscienza, vero? Intervenire direttamente, rischiando magari un occhio nero che rovina l’abbronzatura o la serata rovinata non ne vale la pena.
    Che schifo, che vergogna, pure senza ritegno!

  3. Scritto da me

    26 @ allora, in fonfo in fondo, sei leghista! critichi ma approvi le ronde! che bel, lo sapevo

  4. Scritto da x 22 ( vergognati)

    x 22 cittadino…………non potevano lasciarlo ?! non sono intervenuti ?! i discorsi sulla prevenzione ? le priorita ? se ci scappava il morto ? loro devono essere al servizio dei cittadini e intervenire quando viene loro richieso .

  5. Scritto da SONO COLPEVOLE ???

    x barba , smettiamola di fare i paladini in nome della civiltà, oggi come oggi si rischia la vita anche per un parcheggio, visto che comunque gli squilibrati sono in giro tranquillamente, ( vedi la signora uccisa a pugni ) e io dovrei intervenire e sedare una rissa ??
    ma siamo in aria?? , credete che tutti siano esperti e bravi a menare ??? io non ho mai menato nessuno e non sono aggressivo ??? è una COLPA ???

  6. Scritto da Comunista

    Se stavano effettuando un posto di blocco e non di controllo non potevano muoversi !!
    Se erano alla ricerca di qualcuno ( per esempio gli evasi da Milano ) hanno fatto bene !
    Se stavano effettuando un semplice posto di controllo hanno fatto male !

  7. Scritto da barba

    @29
    Lasci riempire di botte una donna perchè non te la senti di intervenire? Beh la pensiamo diversamente. Senza menare nessuno cerco, magari, se ci riesco, di sottrarla alle botte o di calmare l’aggressore e in questo non mi sento un paladino o un eroe ma una persona normale tenuta a fare il suo dovere di uomo e di cittadino. Non c’è bisogno di essere aggressivi ma almeno un briciolo di coraggio, onore e amor proprio…
    @27
    Si ho votato anche Lega, con questo? Che c’entrano le ronde?

  8. Scritto da me

    @ 31 nulla, semplicemente perchè con il tuo (per me giusto) modo di agire) ti saresti comportato come un legista rondista … ecco perchè ho citato le ronde..
    saluti..

  9. Scritto da Apo

    @15 invece di sbeffeggiare guardati l’orologio per 15 minuti e capirai quante cose si potevano fare…spero almeno che i “nostri” siano riusciti a prendere il numero di targa del violento e se neppure quello almeno quello di lei….se non ci si sente di intervenire in due contro uno non è un dramma ma solo un problema personale, ma almeno si poteva tentare di chiamare la polizia sempre in quei fatidici 15 minuti?….e se la uccideva?…ripeto almeno uno dei due poteva stare nelle vicinanze….

  10. Scritto da top

    scusate ma dove si parla di 15 minuti nella lettera? :|

  11. Scritto da SONO COLPEVOLE

    SI non intervengo

  12. Scritto da top

    ah adesso ho visto!un quarto d’ora….

  13. Scritto da un cittadino

    ” osservazioni 1) se i carabinieri stavano effettuando un posto di blocco probabilmente non potevano lasciarlo 2) ma perche’ il solerte lettore e il suo amico hanno assistito al pestaggio e non sono intervenuti????

  14. Scritto da me

    @13 e 14… il vostro intervento verrebbe giudicato come ronda squadrista …? ma voi non siete leghisti

    meditate gente meditate

  15. Scritto da me

    @13 e 14 ma siete rondisti leghisti ? volete intervenire con il rischio di uno scontro fisico..mah!
    se ci fossero state le ronde, forse questo doloroso fatto, non sarebbe accaduto..

  16. Scritto da rocky balboa

    certo, era più comodo e facile rimanere al posto di blocco, magari con l’autovelox per fare cassa!!! siamo nella giungla: donne violentate, donne massacrate a pugni a Milano….
    Questo è il governo che ha puntato la sua campagna elettorale sulla sicurezza!!!! complimenti

  17. Scritto da alpino

    Illustrissimo comandante se le cose sono andate come descritto credo ci sia poco da chiarire.
    Resto in attesa che bergamonews riporti questi chiarimenti.

  18. Scritto da c

    mi è successa una cosa simile l’estate scorsa a Treviglio: fuori da un bar un energumeno prende a sberloni una donna perchè vuole costringerla a salire in macchina con lui. Chiamo la polizia e l’operatore del 113 mi invita unicamente a consigliare alla donna di sporgere denuncia il giorno dopo. Magari non avevano pattuglie disponibili, ma la donna non era molto contenta della risposta…

  19. Scritto da identificazione

    mi sembra che ci fosse poco da non capire … poi se si prende sempre la via dell’incomprensione per mettere a tacere non andremo mai da nessuna parte.
    Secondo me le forze dell’ordine devono essere ben identificabili da un codice, in modo, che il cittadino che non è stato “aiutato” o che subisce un “sopprusso” possa denunciare il responsabile, colui che ha scelto di non compiere il proprio dovere…al massimo poi spiegherà che ha problemi di comprensione e verrà aiutato a risolverli

  20. Scritto da formica

    purtroppo queste é una ulteriorie conferma che le forze dell’ordine hanno delle regole di “ingaggio” rimaste ferme a vent’anni fa quando c’era molta meno microcriminalità e il controllo dell territorio era tutto sommato agevole. Oggi, in provincia, si demanda tutto al nucleo operativo e alle caserme rimane solo il compito burocratico. Ho varie esperienze al riguardo – per incidenti auto perlopiù- e i “territoriali” non sono mai usciti dalla caserma.

  21. Scritto da un pò di umiltà

    la incomprensione è dovuta al fatto che quelli in divisa non ascoltano nulla, si ritengono superiori a tutto e tutti

  22. Scritto da luis

    ma avete presente cosa vuol dire essere fermati o avere a che fare con carabinieri & company ? partono dal presupposto che noi cittadini siamo tutti delinquenti e abbiamo qualcosa da nascondere.

  23. Scritto da piero

    il max è stato quando un paio d’anni fa, hanno pubblicizzato una serie di controlli per combattere la delinquenza, io in effetti sono stato fermato alle ore 11.30 di giorno, davanti al cimitero da 2 pattuglie di carabinieri ( ma non piangono sempre che non ci sono uomi e mezzi ? ) io, moglie e 2 figli piccoli…………..mi son sentito protetto e coccolato dal volevo anche dargli qualche “dritta” su dove forse avrebbero avuto + successo ……

  24. Scritto da rom70

    Spero ardentemente bergamo news possa pubblicare anche il proseguo di questa storia….con tutti i chiarimenti del caso….

  25. Scritto da Milagroso

    Chi è il reaponsabile dell’ordine pubblico? il Ministro dell’interno Maroni(Lega) che è stato lui stesso condannato per resistenza a pubblico ufficiale(in quel caso era la Polizia).
    Allora,io cittadino semplice,che credibilità devo avere nelle forze del cosidetto Ordine? Quando incontro un posto di blocco, sia della Polizia che dei Carabinieri, mi coglie paura. Mi dico ma è li per assicurarmi. Poi mi viene alla mente la scuola Diaz e Bolzaneto è pur non avendo fatto nulla incomincio a tremare

  26. Scritto da MARINO

    FANNO SOLO I GRADASSI ALLO STADIO A RITIRARE ACCENDINI E TAPPI DI BOTTIGLIA…..
    uNA SERA L’ANNO SCORSO LA STRADA CHE PORTA DA TERNO A CHIGNOLO UNA SIGNORA E’ STATA URTATA CON LA BAMBINA A BORDO DA UNA MACCHINA CHE POI E’ SCAPPATA LASCIANDO CON L’AUTO DEMOLITA LA SIGNORA,,,TRE TELEFONATE AL 118…E LI FINISCE LA NOSTRA ZONA DI COMPETENZA E CHIAMI QUI E CHIAMI LA SONO RIMASTO UN’ORA AD ASPETTARE FACENDO ACCOMODARE LA SIGNORA CON LA FIGLIA NELLA MIA AUTO AL CALDO IN UNA ZONA BUIA E PERICOLOSA

  27. Scritto da W L'ITALIA

    E’un fatto gravissimo,e ancora piu’ grave che il comandante parli di incomprensione,portate la divisa ,vi si porta rispetto,ma anche la gente lo vuole.Siete pagati per il bene comune e voi in questi casi non intevenite?Perche’?Condivido @3 che le forze dell’ordine possano essere identificate,cosi’ che se qualcuno non fa il suo dovere,possa essere giustamente punito.Resti in attesa del proseguio della vicenda.P.S. mi chiedo,se ci fosse scappato il morto,come si giutificavano?incomprensione?

  28. Scritto da Apo

    nell’era del cellulare fate 15 minuti per fare 200 metri avanti ed indietro dalla scena di un crimine?…questo è strano…. alameno uno poteva rimanere in zona e poi eravate in due ma non avete aiutato una donna? quindi potenzialmente in tre contro uno….date la colpa ad altri ma pure la vostra posizione non è per niente chiara…

  29. Scritto da barba

    Si d’accordo i Carabinieri non intervegnono ma… mi chiedo… al giorno d’oggi nessun cittadino interviene se succede qualcosa? Ricordiamoci che è un dovere morale intervenire in aiuto di chiunque in qualunque circostanza.
    Certo, è più comodo scrivere una lettera anonima al giornale denunziando il fatto, peraltro grave ma… perchè non siete intervenuti?
    Del resto forse non ci si deve stupire quando ormai la gente nemmeno si alza sull’autobus per far posto agli anziani.

  30. Scritto da Comunista

    Daccordo con Barba … ricordiamoci la povera signora massacrata a pugni da un pazzo ..fare una telefonata al 113 non vuol dire pulirsi la coscienza !!

  31. Scritto da x 12

    x 12 l’aspirante eroe ……….non sforzarti a fare tanri calcoli, vorrei vederti intervenire in un litigio oggi come oggi rischi di trovarti un coltello in pancia, datemi il porto d’armi libero e allora, forse interrverrei

  32. Scritto da gigi

    il comandante parla di incomprensione ???? se i carabinieri non hanno capito, perchè non hanno chiesto chiarimenti ??? per me è menefreghismo allo stato puro

  33. Scritto da sgherro

    i cittadini sono tenuti a informare le forze dell’ordine, non ad agire di testa propria…il soccorritore che non serve è proprio quello che si fa male per fare l’eroe…sveglia barba e comunista….

  34. Scritto da marilena

    per 12, 13, 14 Ma sapete leggere? i DUE RAGAZZI SONO tornati sul posto ma la ragazza e il fidanzato non c’erano più. Mi auguro con tutto il cuore che la storia sia finita bene e che quel maschio prepotente sia stato mollato definitivamente. Mi piacerebbe che bergamonews approfondisse l’accaduto e che non sia necessario per i due samaritani uscire dall’anonimato: rischierebbero una vendetta purtroppo!

  35. Scritto da x 14 da gigi

    vorrei ricordare al “comunista” che ci son voluti 8 -ripeto otto agenti di polizia per fermarlo, certo tu con le superaarachidi ti sarestei trasformato in super-pippocomunista e avresti salvato la signora

  36. Scritto da frnak

    ragazzi ancora un’attimo, il tempo di organizzare le ronde della lega è poi mettimamo ordine

  37. Scritto da W L'ITALIA

    @12-13-14.Voi che siete tanto bravi a criticare i civili che non sono intervenuti,ma in che mondo vivete?Loro giustamente hanno informato le forze dell’ordine,se intervenivano magari si prendevano una coltellata o botte..Io mi sarei comportato come loro e come tutte le persone di buon senso;voi evidentemente siete dei rambo.Complimenti