BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Percassi eroe per tifosi e stampa ma in passato ha gi?? fallito” fotogallery

Un tifoso controcorrente analizza gli ultimi tre mesi della storia nerazzurra ponendo dubbi sull'atmosfera di fiducia che ruota intorno all'imprenditore di Clusone.

Più informazioni su

Un tifoso atalantino ci manda una riflessione sugli ultimi tre mesi della storia nerazzurra, dalla retrocessione al mercato estivo passando per l’arrivo di Percassi al timone della società bergamasca, un ritorno che non convince il lettore nonostante l’atmosfera di fiducia che ruota intorno all’imprenditore di Clusone da parte di tutti, tifosi ed opinione pubblica.

A bocce ferme, vorrei fare qualche riflessione sull’estate atalantina.
-Si comincia con un’amara retrocessione con una squadra debole sostanzialmente in due ruoli chiave quali il portiere ed il centravanti, ricoperti dai titolari della nazionale under 21, reduci da due ottimi campionati e pagati o niente (Consigli) o poco (prestito oneroso
per Acquafresca). In teoria due buone mosse, in pratica due errori di sopravvalutazione rivelatisi fatali. Due errori, comunque, che ci potevano stare, visto che l’opinione pubblica in estate era entusiasta della squadra e che la stessa dirigenza era reduce da quattro ottime stagioni, tra le migliori della storia atalantina.
Altro errore che ci condanna, la scelta dell’allenatore Gregucci: una scommessa troppo azzardata. Ma il rischio è spesso una necessità per una società di provincia, come è già accaduto in passato: a suo tempo furono azzardate anche le scelte dei vari Colantuono, Del Neri, ma pure Vavassori, Frosio, Lippi o Sonetti. Lo stesso Percassi, nel ’93, puntò tutto su un certo Guidolin…

-Già da mesi montava una palese avversione della curva e del principale quotidiano cittadino contro la dirigenza e la proprietà della società. La cosa è diventata sempre più forte, fino alla retrocessione, quando la contestazione ultrà ha sempre maggiore risalto su l’eco di bergamo e l’ipotesi-Percassi viene sempre più presentata come la soluzione di tutti i mali. Perché un’accoglienza così entusiasta verso una persona che ha già fallito con l’atalanta? Sarà solo una coincidenza il fatto che da anni la curva utilizzi (si dice gratuitamente…) un terreno di proprietà del neopresidente per fare una festa che gli permette di guadagnare un sacco di soldi? Sarà solo una coincidenza che Percassi sia tra i proprietari de L’eco? Perché entrambi – curva e giornale – hanno spinto la famiglia Ruggeri, fortemente indebolita da una tragedia, alla vendita della società: non sarebbe forse bastato cambiare il direttore sportivo o magari farsi supportare da un direttore tecnico con esperienza? Se una cosa del genere fosse successa – per ipotesi – a Catania, come sarebbe stata giudicata dalle nostre parti?

-Percassi viene dunque accolto come il salvatore della patria, nonostante, ripeto, abbia già fallito con l’atalanta. L’ambiente gli concede molte attenuanti. Si sostiene che allora fosse troppo avanti. Ma nell’imprenditoria, come nello sport, essere troppo avanti ha lo stesso peso che essere dei retrogradi: si è comunque fuori tempo e si finisce male. Si sostiene inoltre che abbia comunque introdotto cambiamenti fondamentali e preziosi quali ad esempio l’ingaggio dell’ottimo Mino Favini. Ma nessuno dice che allora il comasco fu voluto da un certo Franco Previtali. A meno che non si voglia sostenere che fu Percassi a volere Previtali in società, la cosa non ha valore.

-Il mercato estivo. Sono stati venduti ottimi giocatori che costituivano l’ossatura della squadra quali Guarente, Valdes, Garics e un eccellente prodotto del vivaio come Lazzari: in tutto si sono ricavati, si dice, oltre 14 milioni. Sono stati sostituiti da buone promesse come Ardemagni, Pettinari e Basha, e da un buon terzinaccio come Raimondi: di sicuro si sono spesi molti meno soldi. L’avessero fatto i Ruggeri, sicuramente sarebbero stati accusati di volersi arricchire, ma in questo caso – si dice – si tratta della bravura del presidente che acquista a poco ciò che rende molto. Sarà sicuramente così, ma io ho ancora in mente i cross sbilenchi di Scapolo, le ciccate di Valenciano o la geometrica lentezza di Sauzèe: tutti bidoni che Percassi ci propinò come pietre preziose da lui scoperte.

Ottima invece la campagna abbonamenti: questa è la strada giusta per riportare la gente allo stadio (oltre alla sacrosanta tessera del tifoso…). Molto bene che sia stato riportato un po’ di entusiasmo, anche se sappiamo che nello sport non basta.

-Di questa calda estate atalantina rimarranno inoltre, come bellissime note di colore, le foto di un presidente accolto trionfalmente a Zingonia da una curva sino ad allora sempre ostile verso tutti i suoi predecessori, e gli articoli de l’eco con i servizi di bergamo tv su sant’Antonio da Clusone che nemmeno il giornale di Feltri o il tg1 di Minzolini riserverebbero al presidente del consiglio. -Se tutto questo sarà solo fumo, speculazione economico-immobiliare o vero acume sportivo ce lo dirà – pensate un po’ – il Portogruaro…

Buon ferragosto a tutti i veri sportivi, un po’ meno a quelli con secondi fini.

Con immutata passione
Soloatalanta

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da francesco

    Mah, una cosa è certa, alla campagna abbonamenti favolosa andrebbero aggiunti alcuni altri piccoli aspetti:
    1) chiedere ai tifosi solo tifo per e niente insulti contro
    2) chiedere ai propri giocatori di eliminare le inutili sceneggiate
    3) imporre ai giocatori il rispetto assoluto degli arbitri
    4) iniziare un processo concordato di scioglimento dei gruppi ultras
    5) al primo problema di ordine pubblico chiudere la curva
    In caso contrario SoloAtalanta ha ragione da vendere…

  2. Scritto da tirry

    Panem et circenses, spero che si scriva così, dicevano gli imperatori romani. Date al popolo pane e divertimento. Per ora Percassi ci ha detto che il circenses arriverà con la stag. calcistica. Speriamo. Se no voglio vedere la curva…
    In quanto al panem data la crisi non vorrei che si ragionasse come la regina Maria Antonietta (ammesso che la frase l’abbia pronuciata effettuvamente: il mpopolo non ha pane? mangi brioches.
    Naturalmente spero si colga ironia e non inizi dibatto su sul panem!

  3. Scritto da Cidue

    Non è ancora partito il campionato e già si inizia a montare polemiche inutili .Una cosa certa è che il ritorno di Percassi ha già portato un clima nuovo e positivo a tutti i livelli. Quindi calma e godiamoci questo momento in seguito si vedrà……..

  4. Scritto da rf

    Fratus con la vecchia dirigenza si era dimesso perché non d’accordo con le scelte fatte di cui ben sappiamo le conseguenze, tra l’altro a boomerang per gli stessi che le hanno prodotte. Con Percassi si è riproposto. Vorrà dire pure qualcosa, come vorrà dire qualcosa che quasi 14000 bergamaschi hanno fatto l’abbonamento in B, cioè il doppio dell’anno scorso in A. O sono tutti dei babbei? Sono fatti, non ciaccole. Forse soloatalanta crede di essere intellettualmente superiore a tutti questi?

  5. Scritto da soloatalanta

    Assolutamente no, infatti sono anch’io un abbonato… L’atalanta rimane, i tifosi e i presidenti passano.

  6. Scritto da Giovanni

    Vedendo come si sta comportando il Sig.Percassi nell’operazione di San Pellegrino Terme,per il rilancio della Valle Brembana,(tutto fermo da anni),ritengo che la persona non meriti piu’ rispetto.

  7. Scritto da sem

    gli ultras sono come le bandierine
    girano dove tira il vento
    e i tifosi dietro

  8. Scritto da rf

    Frase ad effetto, ma i presidenti giocano un ruolo nel fatto che l’atalanta rimanga e con la vecchia dirigenza priva di Ivan, in un calcio che mostra fallimenti societari a iosa, c’erano tutti i presupposti per un rapido declino della Dea e forse un suo probabile fallimento. E’ solo una mia idea? Colpa invece della campagna ostile dell’Eco come tu sostieni? Io penso che tu confonda causa con effetto ed analizzi con troppa magnanimità la vecchia dirigenza e critichi pregiudizialmente la nuova.

  9. Scritto da rf

    un cambio di proprietà era diventato necessario, indipendetemente dall’Eco e i Ruggeri ben lo sapevano. Dobbiamo dispiacerci di Percassi di ciò che sta tangibilmente facendo a livello organizzativo, dell’entusiasmo che sta creando dopo una retrocessione e rimpiangere la soridtà arrogante di Giacobazzi, che nemmeno conosceva la piazza in cui operava e che sosteneva che l’Atalanta interessava solo ai Ruggeri? Vada a dirlo ai 14000 abbonati…

  10. Scritto da VedettaLombarda

    le opinioni sono tt buone, anche se non le condivido come molte di questa persona, ma ha centrato una questione .

    TROPPO ENTUSIASMO …

    Ricordate lo scorso anno gli “esperti” parlavano:
    della migliore Atalanta …
    campagna Acquisti che rafforzava un’organico già eccellente …
    Atalanta che era da Uefa …

    poi siamo andati in B malamente !!!

    facciamo i bergamschi … testa bassa, umiltà per raggiungere l’obiettivo.

  11. Scritto da wka-isola

    @61 i giocatori passano i presidenti pure e pure gli pseudo giornalisti…restano solo i tifosi e la maglia!

  12. Scritto da stefano rota

    sto ancora aspettando la replica dell’illustre caty. o forse si è accorto di avere fatto un commento ridicolo,povero. coloro che ora tiran in ballo i ragazzi della curva gettando addosso a loro mer*a su mer*a…mi raccomando…ogni tanto tirate in ballo il tombino…non vorremmo che ve lo dimenticasse…oramai ci siete così affezzionati.
    complimenti anche a chi non è rimasto altro che parlare dei dissidi tra tifoseria e presidenza di 16 anni fa. si vede che la storia la sapete bene….rosiconi

  13. Scritto da kimi

    @soloatalanta: niente da dire…analisi lucida ed oggettiva; complimenti! Il resto è solo fumo…il campo ci dirà se c’è anche dell’arrosto.

  14. Scritto da Tino Berghem

    Gli Ultra,ovvero i ragazzi della Curva Nord i quali si vantano di essere Ultras e quindi portatori di numerosi valori tra cui la coerenza,15anni fa hanno duramente contestato Percassi(ricordate quell’Atalanta-Torino di Coppa Italia?)con modi e toni al limite del rispetto umano per la persona…e oggi??lo portano in trionfo?e Percassi?si lascia portare in trionfo da chi gliene ha dette di cotte e di crude?15anni sarannoa anche tanti…ma come si fa ad abbracciarsi dopo essersi dati le coltellate?

  15. Scritto da Tino Berghem

    Ricordiamoci il modo deciso ed estremamente offensivo con cui gli Ultra 16anni fa cacciarono Percassi,contestato in maniera estrema dalla curva,oggi gli stessi tifosi rivogliono e riaccolgono Percassi??ma gli Ultras non hanno sempre vantato nella loro essenza uno spirito coerente??
    Non capisco…16anni fa doveva andarsene e sparire per sempre oggi Percassi è il dio in terra??qualcosa non mi torna…

  16. Scritto da Narno Pinotti

    Di calcio so poco, per il resto soloatalanta mi convince. Sugli incorruttibili ultras: a) è vero che i bagni dello stadio, rinnovati da una ditta non gradita a qualcuno, furono subito distrutti? b) Alla festa della dea 2010, in un luogo ad altissima concentrazione di ultras, è sparito l’incasso di una sera. A che punto sono le indagini? No, perché nel cortometraggio “Farebbero tutti silenzio” i capi ultras parlano di soldi poco e con sprezzo, come fossero sterco di Satana…

  17. Scritto da greatguy

    x soloatalanta e i pochi (grazie a dio) come lui: voi siete il motivo x cui il mondo non è perfetto!!! a seguito del peccato originale dio ha creato la vostra categoria,in verità è stato piu cattivo con voi che con il resto dell’umanità alla quale ha lasciato la possibilità di ignorarvi e godere la sublime sensazione di esservi diversi…..

  18. Scritto da LDN

    ci chiediamo il senso della pubblicazione di una lettera del genere…

  19. Scritto da giorgio

    i quasi 14000 abbonamenti parlano chiaro!!!GRAZIE PRESIDENTE BENTORNATO!!

  20. Scritto da mauro v.

    aria fritta

  21. Scritto da cris

    Il popolo non ha memoria

  22. Scritto da antonio

    Analisi lucida. Mi sia permesso però di dire che al posto de l’eco andrebbe scritto il direttore de l’eco, anche se mi rendo tristemente conto che all’esterno non fa differenza.

  23. Scritto da MM

    Lettera farneticante che esalta la non conoscenza del mondo Atalanta/tifosi da parte dell’ autore, in particolar modo il rapporto curva/Ruggeri.

  24. Scritto da ultras forever

    il signor 1907/ b (si vedano suoi precedenti messaggi) non e’ atalantino,
    si occupi pertanto della sua squadra del cuore (Napoli – Catania-Brescia, a scelta ) e vada a scrivere le sue fesserie sui blog di queste squadre !

  25. Scritto da 1907/A

    1907/ B : ma ci faccia il piacere, vada in vacanza che e’ un po’ stressato!

  26. Scritto da always dea

    1907 b : non sara’ un celerino per caso ?

  27. Scritto da a guardia di una fede

    lettore n. 1 : almeno qui sei arrivato prima di tutti…

  28. Scritto da damiano

    complimenti per il coraggio…x me al gà resù…dopo tutto ora chi potrà opporsi alla proposta del Presidente-santo subito di “regalare” a bergamo uno stadio, in cambio “solo” di qualche migliaio di metri cubi di volumetria commerciale?
    in ogni caso in bocca al lupo all’atalanta

  29. Scritto da Paolo

    Sono assolutamente d’accordo. L’eco ha tirato la volata a Percassi, ha fatto una campagna vergognosa contro i Ruggeri come la sta facendo contro l’Albinoleffe. Percassi sta creando grande entusiasmo speriamo che faccia meglio della precedente esperienza.

  30. Scritto da Pachito 56

    intanto ti rammento i gol del terzinaccio: 8 Albinoleffe,5 Arezzo, 14 Vicenza, guardateli tutti e e controlla i piedi di quello che chiami così.
    Ma evidentemente sei ignorante …in materia.
    Solo Atalanta

  31. Scritto da alex

    sono d’accordo con la lettera del tifoso…. troppi interessi del neo presidente e squadra più debole (vedi Ardemagni flop come Acquafresca, Pettinari forte ma non come Valdez, Basha che in futuro forse varrà il miglior Guarente, Raimondi vice Garics…..). Speriamo in bene.

  32. Scritto da Ale_1907

    PERCHE’ NON TI FIRMI???? SARA’ SICURAMENTE UN GIORNALAIO LOCALE CHE CERCA COME IL SOLITO DI ROMPERE LE PALLE E NUOCERE AL BENE DELLA DEA!!!! GUARDIAMO AVANTI E SOSTENIAMO SEMPRE E COMUNQUE LA NOSTRA SQUADRA!!! BASTA CON QUESTI BUFFONI CHE SANNO SOLO NASCONDERSI DIETRO UNA PENNA!!!!! SEMPRE E SOLO ATALANTA ILO RESTO AVANZA!!!!!

  33. Scritto da daniel

    articolo adir poco vergognoso chi l’ha scritto sarà qualche bresciano invidioso o se è un bergamasco vediamo se si presenta allo stadio ttt l’anno e se segue la squadra nache fuori
    sicuramente no!!!!!!!!

  34. Scritto da franco mancini

    LETTERA FARNETICANTE E PIENA DI ERRORI E ILLAZIONI..
    andate sul sito dei tifosi a vedere come gli rispondono

    http://www.algeri.net/public/com/comfullheadline.php?subaction=showfull&id=1281603590&archive=&start_from=&ucat=2&

  35. Scritto da John Locke

    Tutte le obiezioni della lettera ci possono stare, ma la difesa della società post Ivan Ruggeri no. Sarebbe bastato sostituire il direttore generale? Ormai era praticamente lui il capo, avrebbe dovuto sostituirsi.
    Al di là di quello che sarà, la gestione Ruggeri Junior era assolutamente inadeguata. Spiace, per la famiglia, per ciò che ha passato e sta passando, ma è così.

  36. Scritto da stefano rota

    Articolo inutile, pieno di illazioni e disinformazione… vergogna…
    le critiche sono ben accette se sono edificanti…ma quando si scrivono cose assurde..per mano di un anonimo..beh….è solo aria fritta.
    Troppe stupidate in poche righe per avere il coraggio di firmarsi?
    penso che davvero questa sia la lettera più assurda che abbia mai letto. Percassi farebbe bene a invitare questo anonimo e evidenziare davanti a tutti le cavolate che ha scritto.

  37. Scritto da rf

    I Ruggeri senza Ivan si sono fatti del male da soli lasciando in mano la società a un ragioniere miope come Giacobazzi che ha litigato con tutti e non sapendo comunicare e tenere dei normali rapporti con pubblico e stampa. Per il resto l’articolo è facilmente confutabile in più parti per l’ evidente parzialità delle informazioni che si danno e l’incerta competenza in materia. Troppo lungo per un breve commento, ma di coraggio si può parlare solo in caso di firma viceversa è solo provocazione

  38. Scritto da giovanni locatelli

    Non è possibile esprimere liberamente il proprio pensiero, discutibile come tutti, senza essere insolentiti da gente che vorrebbe conoscere l’identità (e poi si firma Ale 1907….), da chi fa illazioni senza capo né coda (daniel), da chi non concepisce che si possa non essere allineati con la maggioranza. Discutete del merito, se ne siete capaci, argomentate le vostre idee, se ne siete capaci. Tenete a bada insulti e allusioni, se ne siete capaci. Forza…

  39. Scritto da caty

    stefano rota e franco mancini, forse mi sono distratto, ma non ho letto per quali ragioni questa lettera sarebbe farneticante o vergognosa. fate troppa fatica a spiegarlo o non siete capaci? E’ più facile insultare, certo, e vedo che avete una certa classe. Si potrebbe dire, usando le vostre maniere, che siete al soldo di Percassi. Ma pochi possono scendere al vostro livello. Si dice che al peggio non c’è mai limite. Chissà perchè leggendo voi due mi è tornato in mente questo detto.

  40. Scritto da rf

    Si è dimenticato di dire che la società aveva paralizzato l’attività di tutti i suoi dirigenti e dipendenti con un indecisionismo o decisionismo sbagliato e arrogante e un silenzio comunicativo fin troppo eleoquente.
    I giocatori venduti sono stati venduti ( e ben rimpiazzati per la B)perché volevano ASSOLUTAMENTE andarsene, gli altri sono stati tutti tenuti. Lazzari era già stato venduto dai Ruggeri avendo il Cagliari diritto di riscatto peraltro esercitato. continua…

  41. Scritto da rf

    continua…Nonosante questo si è investito pesantemente in un settore giovanile mandato alla deriva, nelle strutture ed è previsto un aumento di capitale (cioè soldi freschi dei Percassi) per riassestare le preventivate perdite, Non ultimo sono riusciti a fare il record di abbonati con una retrocessione sul gobbone dando carica ed entusiasmo. Certo si può fallire nonostante tutto perché il calcio non è la matematica, ma non vedere certe differenze e da chi non vuol vedere più che da ciechi.

  42. Scritto da IL CALCIO DEI NON EROI

    Il calcio è solo calcio… sport, passione, passatempo, divertimento… Non ci sono eroi nel calcio, ma solo calciatori, presidenti… personale che lavora. Gli eroi io li cercherei altrove nelle squadrette di paese, con allenatori appassionati e quasi volontari, con ragazzini che socializzano… L’Atalanta è una passione bergamasca, per Percassi magari anche un investimento economico, un’azienda che darà utili o perdite… Eroe per il calcio???

  43. Scritto da stefano rota

    @25povera caty:l’autore dice che a volere favini fu previtali e non percassi; allora, io non sono certo depositario della verità ma essendo appassionato di storia dell’atalanta e possendendo diversi libri e riviste posso dire che percassi volle riorganizzare il settore giovanile e chiese ai suoi collaboratori chi fosse sul mercato il numero uno in materia. previtali gli disse che era favini. bene, percassi in prima persona gli fece una corte spietata e lo convinse a lasciare il como che per lui era una famiglia.

  44. Scritto da stefano rota

    @25 sempre pover caty:Lazzari non l’ha venduto Percassi,
    sauzee non era un brocco…era messo in un contesto sbagliato…anche stromberg giocando da centravanti faceva la figura del fesso…(probabilmente anche caniggia da stopper)

  45. Scritto da stefano rota

    @25 sempre la solita povera caty:Cristiano Scapolo,fu’ preso perche’ richiesto a gran voce da Guidolin (e fu’ ahime’ accontentato)per quanto concerne Valenciano allora diciamocela tutta:fu’ una scommessa persa dal grande Franco Previtali (e chi non sbaglia?Osti forse ne e’ immune? chiudo con l’era della prima presidenza Percassi,facendoti notare che all’epoca,chi deteneva l’80% del pacchetto azionario era tal Miro Radici e il Tony ci metteva la faccia.

  46. Scritto da stefano rota

    io cara caty…ops povera caty. è vero non son capace di criticare… non sono al tuo livello..hai dimenticato di dire che sono un teppista che alla domenica va allo stadio a fare casino..ciaobbella
    @24 GIOVANNI LOCATELLI: tenete a bada voi le provocazioni se ne siete capaci. Tutto questo polverone per nulla. viviamoci l’entusiasmo portato dal nuovo corso..e poi ci sarà il tempo per valutare il suo operato..con complimenti o con critiche che siano.

  47. Scritto da atalantaFOREVER

    la verità è l’esatto contrario di quello che ha scritto, tranne x gli abbonamenti.
    ragazzi, lo sapete benissimo, c’è invidia nei confronti del nostro GRANDE PRESIDENTE ANTONIO PERCASSI, e anche tanta ce ne di invidia.
    SEMPRE CON TE ANTONIO PERCASSI!! SEMPRE!!!
    SOLO ATALANTA!!

  48. Scritto da giovanni locatelli

    Bravo stefano rota. questo si chiama discutere. Hai confutato le affermazioni di chi ha scritto la lettera punto per punto. E questo mi ha aiutato a capire meglio. Così il dibattito diventa utile. Ci stanno anche le punzecchiature come quella di Caty se portano al risultato di mettere a confronto idee, non insulti, diverse. Mi complimento sinceramente con stefano rota. Anche, ma non solo, per la competenza che ha dimostrato. Viva, comunque, la libertà di pensarla diversamente.

  49. Scritto da rf

    In un anno che vede un calo epocale di abbonamenti con il calcio italiano in crisi tecnico-economica evidente, Percassi mette a segno il record di abbonamenti x la B, dopo retrocessione, sottolineo. Questo è indice di essere un abile imprenditore che vede lontano e ho l’impressione che qualcuno speri che fallisca sportivamente (perché si può falire lo stesso) per non essere messo alla berlina nei fatti e dimostrare che certi discorsi intorno alla Dea erano pretestuosamente ottusi e miopi

  50. Scritto da soloatalanta

    X giovanni locatelli. non è il caso di fare gli schizzinosi, siamo in una specie di bar sport, c’è un po’ di tutto: c’è chi è d’accordo e chi no, e chi urla perchè l’è fac isè.
    Xstefano rota: La vendita di metà Lazzari ha portato circa 3 milioni a Percassi. Sauzèe: prendere giocatori non adatti a un certo gioco è un grave errore. Valenciano: errore di un direttore sportivo? Vero, ma per gli errori di Osti si disse che i Ruggeri dovevano vendere… Su Scapolo siamo al facile scaricabarile.

  51. Scritto da angelo

    Se il Tony nella prima presidenza ci metteva solo la faccia allora era un pirla…

  52. Scritto da neroblu09

    Perdere tempo a controbattere a questa missiva sarebbe esercizio che metterebbe a dura prova l’intelligenza umana, tanti sono i pregiudizi di partenza e la falsità dietro a cui si nasconde il nick. Evitare di smentirla è eludere giudiziosamente di rendersi ridicoli, come invece piace copiosamente all’autore.
    Fossi la testata, darei più spazio a cose serie.

  53. Scritto da tuscolano

    caro III:e tu credi che Percassi si porto’ via il figlio dall’atalanta per quale motivo? dopo essere stato messo alla porta da miro radici (il quale non e’ vero che aveva il 35% di quote zionarie ma il doppio)cosa avrebbe dovuto fare,come fantozzi? mi scusi grazie infinite!!!prima di scrivere certe cavolate,informati bene!!!

  54. Scritto da pietro

    francamente mi sembra una lettera iu improntata all antipatia personale nei confronti del sig Percassi(ha fatto e fara sicuramente ancora errori) che ad argomentazioni reali è vero tutto e il contario di tutto i fatti sono la retrocessione e il rinato entusiamo per la Dea al di la di tutto i responsabili si sa chi sono sia in un senso che nell altro.sull aspetto tecnico vedremo il campionato, una cosa è certa nessun campione scende in b ,e con i nomi altisonanti non vinci la pertite.

  55. Scritto da tuscolano

    per soloatalanta:ti rammento che la vendita della compartecipazione di Lazzari,e’ stata fatta non da Percassi ma dalla vecchia proprieta’ (di cui non voglio citare il nome…)saluti

  56. Scritto da dolly

    A me questo contributo piace. Non so dire nella parte strettamente calcistica del passato. Ma tutto quello che è aspetto aziendale, commerciale e comuinicazione-media, mi sembra MOLTO ben argomentato e plausibile.
    Se – incrocaindo le dita – non dovesse andare come è pressochè OBBLIGO, sarò curiosa di leggere come L’eco(Serina in primis, x precisione) si inventerà per esser “coerente”. P.s. se vale ancora che x un giornalista il tifo non è una “fede”.

  57. Scritto da PANDA

    Io penso che nessuno di noi in passato non abbia fatto errori e che nessuno è lo stesso di 15 anni prima Se poi il signore preferisce vivere nelle mediocrita faccia pure Il suo nemico PERCASSI (sembra che gli ha rubato in casa…….) ha fatto solo una cosa CI H A RIDATO LA VOGLIA DI SOGNARE E mi creda con i tempi che corrono e tantissima roba

  58. Scritto da NOEL

    SOTTOSCRIVO PIENAMENTE IL COMMENTO DI SOLO ATALANTA. OCCHIO AI FURBETTI.

  59. Scritto da ol-barba

    GRADIREI CHE QUESTO TIFOSO (GIORNALISTA???) SI FIRMASSE!!!!
    NON SI DOVREBBE DAR SPAZIO A CERTE LETTERE ACIDE,PIENE ZEPPE DI PREGIUDIZI PERSONALI E DI INESATTEZZE!!! QUESTA PERSONA,CERCA VISIBILITA’ SOSTENENDO COSE ASSURDE!!! COSI’ COME ACQUAFRESCA, I VARI SAUZEE,VALENCIANO,MONTERO,RODRIGUEZ,MARCELLO LIPPI,GUIDOLIN ECC….ECC….ECC….SULLA CARTA FURONO OTTIMI ACQUISTI. IL NOSTRO AUTORE ANONIMO,PERO’, PREFERISCE GLI SVINCOLATI ED I PARAMETRO ZERO DELLA GESTINOE RUGGERI!!! CHE DISGUSTO!

  60. Scritto da MANUEL

    A PROPOSITO DI SECONDI FINI…….CHISSA’ QUANTI ACCESSI AVRA’ AVUTO QUESTO SITO IN QUESTE ORE………CHE DISGUSTO………NON CREDO AL FATTO CHE LA LETTERA SIA OPERA DI UN SEMPLICE ANONIMO TIFOSO!!!!

  61. Scritto da cirano

    Uno che si firma un vero tifoso,non capisco perchè debba criticare Percassi.Forse perchè ha portato una ventata di entusiasmo che a Bergamo non si registrava da parecchio tempo?? io credo che questa lettera sia frutto solo dell’invidia.

  62. Scritto da tuscolano

    per noel:ti prego prendi la tua arca e in compagnia di soloatalanta e al direttore di bergamonews al quale non posso far altro che mostrare la mia disapprovazione per quanto pubblicato, consiglio di fare un bel giro al largo,lontano il piu’ lontano possibile da qui’!!!con immenso disprezzo!!!!!!

  63. Scritto da atalantino costese doc da sempre

    almeno è ritornato l’entusiasmo ,la voglia di Atalanta Percassi ha capito che con la passione si può andare oltre i traguardi “da pecora”del sig.ri Giacobazzi e company,lo spirito bergamasco che “entro ci rugge”finalmente saprà esplodere!!!!Con Percassi oggi e domani nella buona e nella cattiva sorte anche in C se arriva dopo aver speso tutto l’ardore del vero bergamasco che el mola mai!!!Con la grinta che mi sento dentro fra due anni siamo in Champion!!!!!Almeno lo sogno Santo Dio!!!!!!!!!

  64. Scritto da un trevigliese

    lettera davvero di basso livello
    non credo davvero meriti commenti
    fossi nell’autore andrei a tifare il bressia dell’inossidabile corioni o il livorno dell’accoppiata spinelli-giacopazzi!

  65. Scritto da 1907/b

    percassi eroe ? diciamo che si stanno manipolando e utilizzando a vicnda due soggetti discutibili, un’imprenditore che punta a fare soldi e che è galvanizzato e spinto da una pseudotifoseria pericolosa e non rappresentativa del calcio, la quale vuole ottenere diritti che non le spettano e spero che con tessere del tifoso e daspo vengano allontanate per sempre dal calcio

  66. Scritto da lll

    Perfettamente d’accordo. E andaimo piu0′ a fondo perchè percassi ando’ vcia dall’Atalanta, se ne sentironpo di tuitti i colori, liti con radici , forniture di materiali dai suoi negozi, ecc. ecc.
    Vuole difendere il vivaio, cominci a chiedere scusa per suo filglio che fu il primo ad andar via al Chelsea senza ch e l’atalanta aprendesse un euro. Concludendo Percassi è molto fumo, qualche anno fa per fortuna che ha venduto Orio, speriamo che ci sia anche un po’ di arrosto……….

  67. Scritto da eddy

    armati di pc tutti possono tutto o il contrario di tutto, mettiamo solo due paletti fondamentali : i risultati del passato ( favorevoli o meno) non e’ detto che si ripetano in futuro. Come sempre e’ il campo che sommerge tutti i fiumi di parole spese prima ( compreso le mie), posso solo aggiungere che se la squadra dovesse fare i playoff sarebbe scandaloso, senza nemmeno sapere chi siano i giocatori : ATALANTA in b e’ gia penalizzante per una squadra con 50 campionati di A

  68. Scritto da francesco

    percassi ha fatto molto in termini di comunicazione, ha fatto più lui in 2 mesi che i ruggeri in 7 anni. ha riportato entusiasmo a bergamo per l’atalanta e ha fatto quasi dimenticare la retrocessione amara della stagione passata. certo questo è un boomerang che gli può tornare indietro pericolosamente se la dea non dovesse centrare la promozione in serie A, la tifoseria adesso è galvanizzata ma se arrivassero risultati negativi assissteremmo alle solite polemiche patetiche da parte della curva

  69. Scritto da al.an

    Condivido che forse il problema della passata stagione non era alessandro ruggeri (dalla sua parte ha la giovane età e l’inisperienza di un problema piovutogli addosso insieme al dramma del padre) ma il direttore generale. In quanto al presidente Percassi, mi sembra di ricordare che in passato non era indipendente nel fare le scelte ma cera da convivere con un volpone come Radici. FORZA DEA