BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Creberg, rinegoziati o sostituiti quasi 500 mutui

L'istituto orobico ha destinato oltre 132 milioni di euro per venire incontro alle difficoltà delle famiglie.

Più informazioni su

132 milioni di euro

è il volume totale degli interventi che il Creberg ha attuato in favore delle famiglie. Il Credito Bergamasco, in quest’anno particolarmente delicato dal punto di vista economico, ha confermato con ancora più forza il proprio impegno a sostegno dell’economia reale dei propri territori di riferimento con particolare attenzione verso le famiglie e le loro esigenze. Grazie alla messa a catalogo di prodotti specifici per la portabilità dei mutui il Creberg ha permesso complessivamente la rinegoziazione, la surroga e la sostituzione di oltre 464 mutui. Sempre in tema di mutui, notevole il successo riscosso dall’iniziativa “SOS famiglie”, che ha consentito di aiutare le famiglie che hanno manifestato temporanee difficoltà nel pagamento delle rate, permettendo di allungare la durata del mutuo. Nei soli mesi di aprile, maggio e giugno 2010 si sono registrate 103 richieste per un volume di circa 14,4 milioni di euro. Inoltre, con l’adesione alle iniziative di sistema per la sospensione delle rate sui mutui casa, primo tra tutti il Piano Famiglie ABI, la Banca ha permesso a 195 famiglie di sospendere il pagamento delle proprie rate per un valore complessivo di quasi 20 milioni di euro. Per quanto riguarda, invece, il delicato tema della Cassa Integrazione, che ha interessato molte aziende del territorio, il Creberg ha aderito alla convenzione dell’Abi e delle Associazioni Sindacali per l’Anticipazione della Cassa Integrazione Guadagni e ha anticipato quasi 300 mila euro. A favore dei giovani, il Protocollo d’Intesa tra ABI e Governo “Diamogli Credito”, per la concessione di prestiti personali agevolati a studenti meritevoli, ha permesso di erogare prestiti per circa 19 mila euro, mentre con l’adesione al “Fondo di credito per i nuovi nati” riservato alle famiglie che, per la nascita od adozione di figli negli anni 2009, 2010 e 2011, manifestino necessità economiche, il Credito Bergamasco ha erogato prestiti per circa 55 mila euro nonché un contributo in conto interessi, sui finanziamenti garantiti dal medesimo fondo, in favore delle famiglie di nuovi nati o adottati nel 2009 portatori di malattie gravi o rare. In virtù della sottoscrizione della Convenzione ABI MEF per la rinegoziazione di mutui a tasso variabile con la rata calcolata al tasso medio del 2006 (la cosiddetta “Rinegoziazione Tremonti”), il Creberg ha rinegoziato 984 mutui per 44,1 milioni di euro, mentre circa 2.400 clienti del Creberg hanno potuto beneficiare del “Decreto Legge 4%” (ex. D.L.185/08 – Tremonti bis) che prevede la riduzione degli interessi delle rate di mutui ipotecari a tasso non fisso destinati ad abitazione principale. «il Creberg ha mobilitato risorse importanti sin dall’inizio della crisi economica – commenta Giorgio Papa, Direttore Generale del Credito Bergamasco – dimostrando la capacità di essere vicino alle famiglie e all’economia locale specialmente nei momenti di difficoltà. Gli interventi che abbiamo predisposto, sia a livello di Gruppo Banco Popolare sia direttamente come banca del territorio – prosegue Papa – riguardano gli ambiti più rilevanti del bilancio familiare: a cominciare dai mutui e dal lavoro, fino ai finanziamenti per i nuovi nati; abbiamo voluto sostenere le famiglie delle zone servite nel superamento della fase di crisi e continueremo a farlo portando avanti queste iniziative anche in futuro

».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da B.d.B.

    Bravo il Creberg, più unico che raro.