BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vino in barca? Ecco i consigli

Causa problemi con le temperature e il rollio, di solito il vino non va a braccetto con il mare, ma ci sono alcuni accorgimenti per andare sul sicuro.

Più informazioni su

Un bicchiere "di quello buono" a bordo di uno yacht – grande o piccolo che sia – rappresenta un vero piacere della vita e delle crociere. Peccato che il mare sia "nemico" storico del vino, soprattutto d’estate quando il caldo si unisce al costante movimento della barca, proprio quello di cui non hanno bisogno le bottiglie. Va detto che gli yacht più grandi dispongono di vere cantine, climatizzate perfettamente e con sistemi che sostanzialmente "bloccano" le bottiglie: una delle più famose, anche per la qualità delle etichette, è quella del Force Blue di Flavio Briatore, incappato nello scorso giugno in un sequestro da parte della Guardia di Finanza.
Scendendo di taglia, si finisce al vano climatizzato sotto il pavimento dell’imbarcazione che comunque è meglio di niente. "In ogni caso ci sono poche regole, molto semplici, che migliorano la situazione – spiega Lorenzo Rondinelli, sommelier di Trussardi Alla Scala – La prima è mantenere i vini lontano da fonti di calore e dalle zone più calde della barca. La seconda è di stoccare e mantenere direttamente i vini nel pozzetto frigo compreso il vino rosso: ideale per esempio è un pinot nero servito fresco a 12°/14°. La terza è di non spostare i vini troppo spesso da un posto caldo a uno freddo o viceversa".
Per un servizio all’altezza cosa è indispensabile? "Al di là del cavatappi, non può mancare un secchiello in plexiglass o carbonio, materiali che lo rendono leggero e infrangibile. Quanto al ghiaccio, se non si possiede una macchina, è facile reperirlo nei marina. Poi considerando che i bicchieri di vetro possono essere pericolosi in pozzetto, suggerisco dei calici molto più resistenti e adeguati per non rinunciare al piacere di gustare ottime etichette".

(da repubblica.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.