BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Caos cantieri, apriamo via Zambonate”

Federconsumatori Bergamo interviene sui disagi provocati dai cantieri aperti in questi giorni nel centro di Bergamo con una proposta.

Più informazioni su

Federconsumatori Bergamo interviene sui disagi provocati dai cantieri aperti in questi giorni nel centro di Bergamo con una proposta.

Premesso che siamo consapevoli del fatto che se si devono fare lavori come quello della posa dei tubi per il teleriscaldamento è inevitabile che si creino dei disagi alla circolazione:  Non crediamo sia  “obbligatorio” creare percorsi inutilmente penalizzanti per chi deve muoversi in città nonostante il periodo feriale. A parere di Federconsumatori chi gestisce la cosa pubblica ha l’obbligo di porsi il problema di quali sono le difficoltà da evitare ai Cittadini. Un esempio di scarsa programmazione è quello attuale che, causa interruzione in Via Garibaldi, incanala il traffico proveniente da ovest verso il centro.
Chi proviene da Broseta alta o da Via Corpo Italiano di Liberazione e arriva all’incrocio  con Via XXIV Maggio, per  recarsi in centro Bergamo o Città Alta è costretto a proseguire per Via Broseta, dove, dopo nemmeno 200 metri di strada. incappa  in un senso unico alternato regolato da semaforo (causa lavori in corso per posa teleriscaldamento. Superata Piazza Pontida (è stato tolto il divieto di transito all’incrocio Nullo/Palma il Vecchio) si arriva in Via Zambonate che, all’altezza di Via Quarenghi, è chiusa dalla ZTL . Obbligati a transitare da Via Quarenghi sino a Via Bonomelli si è di nuovo in coda perché anche in questa Via sono in corso lavori stradali. A questo punto anche la Persona più tollerante rischia di perdere la pazienza e non comprendere le scelte dei propri Amministratori.
Per quanto evidenziato Federconsumatori Bergamo pone al Sindaco, che ultimamente ha usato parole di apprezzamento verso chi sta gestendo i lavori in città, e ai responsabili della viabilità due semplici domande: 1) che senso ha programmare se non si evita la contemporaneità dei lavori sulle direttrici coinvolte?; 2) perché non sospendere la ZTL di Via Zambonate che, consentendo il transito per 100 metri verso Largo Medaglie d’Oro, eviterebbe di doverne percorrere c.a.2.000 per ritrovarsi allo stesso punto e permettere anche, provvisoriamente, la svolta a sinistra per chi proveniente da Via Tiraboschi deve recarsi in Città Alta?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Umberto Dolci

    Condivido quanto scritto da “Renato”. Con una importante eccezione: i Cittadini rispettosi delle regole non passano e si sorbiscono il giro dell’oca con code annesse. Si tratta di un classico caso dove si sommano al danno le beffe. Anche per questo motivo sarebbe meglio lasciarla libera a tutti.

  2. Scritto da cervello

    se gli agenti della Polizia Locale sanzionano in via Zambonate sono “cani” e fanno cassa, se non sanzionano sono “fannulloni”. Allora decidetevi su cosa fare.

  3. Scritto da Basta

    Caos cantieri?fermi tutti adesso arriva il sig.Dolci con tutta l’associazione federconsumatori e risolve tutto.Gli addetti ai lavori?buoni a nulla,incapaci.

  4. Scritto da P.G

    Forse federconsumatori perde la pazienza perchè l’amministrazione non è più di sinistra?

  5. Scritto da RENATO

    la via zambonate , nel tratto che va verso largo medaglie d’oro e’ gia percorsa tutto l’anno da cani e porci, nonostante il divieto ZLT