BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tram delle Valli, ecco le regole per le biciclette

E' entrato in vigore il nuovo regolamento che stabilisce il numero di mezzi trasportabili a seconda delle fasce orarie e dei giorni.

Più informazioni su

TEB comunica che è entrato in vigore il nuovo Regolamento per il trasporto delle biciclette sul tram SIRIO. 

Nei giorni feriali
, sabato compreso, il numero massimo di biciclette trasportabili sulla tramvia è di 4 nelle ore di morbida, senza necessità di prenotazione; nelle ore di punta, o in caso di particolare affluenza – a insindacabile giudizio del conducente – il trasporto delle biciclette è vietato.
Per fasce di punta si intende:
Corse in partenza da Bergamo: dalle ore 7.03 alle ore 8.03 comprese, dalle ore 12.33 alle ore 14.33 comprese, dalle ore 17.33 alle ore 18.33 comprese.
Corse in partenza da Albino: dalle ore 6.24 alle ore 8.39 comprese, dalle ore 12.39 alle ore 14.09 comprese, dalle ore 17.39 alle ore 18.54 comprese.

Domenica e festivi, su tutte le corse, possono viaggiare al massimo 4 biciclette senza necessità della prenotazione. Nel caso ci siano in fermata più di 4 biciclette, salgono le prime 4 giunte in fermata.
È disponibile un servizio a prenotazione obbligatoria per gruppi di più di 4 biciclette (massimo 10).
La prenotazione telefonica dovrà essere fatta a TEB (tel. 035.3692351) che comunicherà le corse su cui è possibile effettuare la prenotazione. 
La prenotazione dovrà avvenire tassativamente entro le ore 17.00 del giovedì sera precedente la domenica del viaggio (se la festività non cade di domenica la prenotazione dovrà essere fatta con almeno 3 giorni di anticipo). 
Nel caso in cui si presentino in fermata altre biciclette, oltre le 10 prenotate, sul tram potranno salire le 10 prenotate più le 4 consentite da regolamento (con un massimo di 14 biciclette per corsa). 
Le biciclette durante il viaggio dovranno essere ricoverate seguendo le indicazioni che i ciclisti troveranno rappresentate sulle locandine alle fermate lungo la linea.
È ammesso il trasporto di solo 1 bicicletta a passeggero; ad ogni bicicletta sarà applicata la tariffa di corsa semplice (la stessa tariffa del viaggio del ciclista).

Dove si ricoverano le biciclette: 
1.      appoggiate alla parete della cabina di guida opposta a quella del conducente – massimo 2 biciclette;
2.      appoggiate alle due porte centrali del tram, quelle di sinistra rispetto alla direzione di marcia – massimo 1 bicicletta per ciascuna porta;
3.      le altre biciclette, nelle corse in cui ne sono ammesse 10, nella prima vettura anteriore del tram, sotto la sorveglianza del conducente.
Le biciclette pieghevoli, trasportate in apposita sacca (dimensioni massime cm 40x80x120), possono essere trasportate sempre (giorni feriali, festivi e ore di punta) con un massimo di una bici per ciascun proprietario. 
La responsabilità civile per i danni eventualmente cagionati a cose o persone dalla bicicletta durante il tragitto sulla tramvia è in capo a chi ha caricato la bici sul tram.
I minori non accompagnati possono effettuare prenotazioni per gruppi e trasportare 1 bicicletta/cad solo dal compimento del 14° anno di età, ferma restando la responsabilità civile per i danni eventualmente cagionati a cose o persone durante il tragitto sulla tramvia in capo al genitore responsabile.
TEB resta è a disposizione del pubblico per offrire il noleggio di tram interamente riservati; in questo caso si possono trasportare fino ad un massimo di 25 biciclette. Tariffe su richiesta a TEB (Tel. 035.3692351).
Locandine illustrative del nuovo Regolamento per il trasporto biciclette sono  affisse alle pensiline lungo la linea Bergamo – Albino.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 76

    ciao 75, ma hai letto bene prima di scrivere la ca… che hai scritto?
    .. a insindacabile giudizio del conducente!
    certamente servirebbero delle regole che non riguardano le bici, ma i controlli dei biglietti (inesistenti e a questo punto sembrerebbe una presa in giro per chi fa il biglietto).

  2. Scritto da 68

    Più controlli?
    Ma se la sera il biglietto non lo timbra nessuno, perchè dovrei farlo io?
    Tanto i controllori non salgono mai!

    Si , si .. aumentate pure il costo del biglietto.. al massimo vi salvate con i ragazzi che fanno l’abbonamento per andare a scuola!!

  3. Scritto da 75

    Ma scusate che cagata è???? Ma il tipo che ha scritto questo regolamento perchè non va a farsi un giro sui tram, metropolitane e trenini da città nel resto d’europa????? ma allora siamo veramente dei cretini!!!! Se io prendo il tram alle sette per andare al lavoro e mi porto dietro la bicicletta perchè è più comodo raggiungere il lavoro dalla stazione al mio posto di lavoro, al massimo pago un prezzo maggiorato!!!! MA non fatemi ridere ahahahahahahahaahahahahahahah

  4. Scritto da chi sara'

    forse l’autore sara’ un dirigente da centomila euro all’anno.

  5. Scritto da giorgio57

    per 75
    il tuo intervento è a dir poco sopra le righe. Innanzitutto usare il termine “ca….” non è il massimo e squalifica qualunque argomentazione. La risata finale è poi decisamente offensiva e meriterebbe la totale indifferenza alla tua mail. Comunque nel merito io sono andato con la bici sul tram ma non nelle ore di punta. Ma penso che alle 7,30 del mattino se entro con la bici non c’è spazio per gli altri. Secondo me dovrebbe esserci all’arrivo un deposito dove lasciare la bici