BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treni e bus, sotto Ferragosto aumentano le tariffe

Sotto ferragosto, quando i pendolari sono in vacanza, la Giunta regionale ha deciso un adeguamento del 2,39% delle tariffe del Trasporto pubblico locale.

Sotto ferragosto, quando i pendolari sono in vacanza, la Giunta regionale ha deciso un adeguamento del 2,39% delle tariffe del Trasporto pubblico locale. Nel 2009 tale adeguamento – previsto per il 1 agosto di ogni anno – era stato rinviato; quello approvato riguarda dunque due annualità: il 2010 (0,91%) e il recupero del 2009 (1,48%), per un totale del 2,39%.
La delibera approvata è stata presentata dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo. Le modalità di determinazione dell’adeguamento sono quelle concordate nel Patto per il TPL. In particolare, attraverso appositi algoritmi, si computano sia i dati dell’inflazione e del costo della vita, sia i dati di monitoraggio trasmessi dagli Enti locali e l’indagine di customer satisfaction condotta da Regione, in cui si considerano puntualità, regolarità, pulizia, materiale rotabile.
Come previsto dai Contratti di Servizio, tale adeguamento non si applicherà da subito ai servizi ferroviari, ma solo al termine delle verifiche previste dalle "Linee Guida per la realizzazione della partnership tra Fnm e Trenitalia". Stesso discorso vale per l’abbonamento Treno Milano, il cui adeguamento, comunque, non potrà decorrere prima del 1 dicembre 2010. 
La delibera prevede infine semplificazioni e facilitazioni nel rilascio delle tessere per alcune categorie di utenti. A non vedenti e non udenti non sarà infatti richiesta l’autocertificazione annuale per ottenere il rinnovo, mentre per la Carta regionale dei trasporti (Crt) a tariffa intera sarà predisposta una procedura telematica, che ne faciliterà il rilascio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tina

    Per Billi. Vedo che ce l’hai in particolare con gli extracomunitari. Pensa che se per avere la cittadinanza facessero le prove di italiano, come qualcuno vorrebbe, tu saresti bocciato……”hanno tutti l’abbonamento” va con l’h!!!

  2. Scritto da billi

    Se tutti pagassero il biglietto (es quello del tram delle valli) non ci sarebbero aumenti.
    I controlli da parte di atb sono pressochè inesistenti, (solo in qualche ora del pomeriggio)la sera è un via vai di persone extracomunitarie tutte senza biglietto (o anno tutti l’abbonamento o nessuno, perchè nessuno timbra) e a volte c’è da aver paura.
    Più controlli , e più rispetto per chi compra e timbra il biglietto!

  3. Scritto da Anna

    billi si vede che giri in macchina.

  4. Scritto da Silvia

    Pioi ci diranno prendete i mezzi pubblici, e piangeranno sull’inquinamento.
    Governo indecente e ladro a scapito dei poveracci, fanno schifo.

  5. Scritto da giovanni

    Da piccolo autoriducevo il biglietto del pulman della scuola, mi viene la voglia di farlo ancora.

  6. Scritto da Scettico

    Perchè le maninelle tasche degli italiani non volevano metterle, in poche ore due provvedimenti antipopolari: la tassa unica sulle case con aliquota al 20% che favorisce solo coloro con redditi alti e l’aumento dei mezzi pubblici non molto frequentati dai ceti ricchi. Tanto per capire quali sono le tasche che il governo ha deciso di visitare, ma vadano a casa e ingiusto continuare a tartassare i poveracci a vantaggio dei ricchi, si vergognino.

  7. Scritto da x Eli

    Buoni scuola solo per ricchi??? O sei disinformato/a o menti sapendo di mentire: i buoni scuola sono per tutti.

  8. Scritto da Alfio

    Evidentemente si vergognano anche loro di un discorso cosi iniquo e che colpisce i più privi di mezzi economici. Certo la Lega simostra sino in fondo che la sua anima poopolare è una bugala, sono peggio di tutti, e infatti le porcate le fanno ormai di ferragosto come la peggio DC. La differenza e che siccome non ci sono più soldi siamo tutti qui, e quindi non servirà a nulla, e ce ne ricorderemo.

  9. Scritto da Padano montano

    BElotti o tu che strapazzavi le anime a tutti su tutte le sciocghezze del consiglio comunale di Bergamo, adesso che sei assessore in regione che fai voti sta schifezza????
    Mi sa di si, altro che tempi Bruni, tempi di mer…..a!

  10. Scritto da x uno della bassa (ex x eli)

    Basta raccontare balle: nella scuola privata dove mi tocca mandare i miei figli per evitare lo sfacelo a cui i sindacati hanno portato la scuola pubblica non sono tutti milionari, anzi. E tanto meno sono milionario io. Inoltre soldi vengono dati anche ai meritevoli nelle scuole pubbliche. Sai non tutti possono comprarsi la barca come Bertinotti o la casa a New York come Veltroni. Finitela con ste balle ideologiche.

  11. Scritto da uno della bassa

    per x Eli, ma dove vivi saranno per tutti ma il 98% viene dato alle scuole private senza considerazione del reddito. Quindi i milionari che vanno nelle private lo ricevono i figli dei disoccupati che vanno alle pubbliche no, basta raccontare balle, siamo stufi di essere presi in giro. Il PdL e la Lega in tutto favoriscono i ricchi a scapito dei poveracci e fanno schifo!

  12. Scritto da uno della bassa

    per x eli (alias Polsco), le sue argomentazioni sono tisibili solo il 2% dei contributi del buono scuola viene elargito a studenti delle scuole pubbliche. Almeno si vergogni delle bugie (sono un peccato sa) che diffonde!

  13. Scritto da restiamo sullo sconcio ingiustificato dell'aumento

    @7-6 andate a vedere i numeri, vediamo se i buoni scuola non sono inventati per le scuole non statali.
    Che garanzie danno in +delle statali? Che pagando, si ha.
    Cepu e altri insegnano.
    Ognuno è libero di scegliere la scuola che vuole. Ma non con i soldi di tutti.
    Che di tutte le scuole bg la ministra Gelmini sia riuscita ad andare solo alla Traccia di Calcinate (leggi CL) è solo un caso?
    Eppure è ministro dello Stato italiano, non dei ciellini, credo.
    Cmq resta la notizia dell’aumento SCONCIO

  14. Scritto da eli

    Ma che esempio di democrazia!
    E’ noto che i ricchi viaggano in metro o in pulmann o in treno. Così, tasse uguali per tutti, poveri e ricchi.
    L’importante è mungere, e mungere bene.
    Cominciate a tagliare un po’ di consulenze e si surplus vergognosi che ci sono in SANITA’ o i BUONI SCUOLA solo per i ricchi, e via discorrendo.
    No, le prebende per gli amici non si toccano. Le manteniamo noi.
    Ah già, è vero che “Formigoni uno di noi” è stato poi ritirato, perchè copiato…faccia di bronzo!