BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stesso partito del direttore, la consulenza ?? pi?? facile

Spulciando nei lunghi elenchi delle consulenze chieste da Comuni e aziende ospedaliere si possono individuare alcuni casi curiosi.

Più informazioni su

Spulciando nei lunghi elenchi delle consulenze chieste da Comuni e aziende ospedaliere si possono individuare alcuni casi curiosi. Sarà certamente una coincidenza, né nessuno osa mettere in dubbio la correttezza delle procedure seguite, però spesso il colore politico dei dirigenti che chiedono la consulenza è lo stesso dei consulenti che prestano servizi. Due gli esempi che balzano all’occhio: Narno Poli, presidente dell’Aler di Bergamo, in quota Alleanza nazionale, è particolarmente gradito all’azienda ospedaliera Bolognini di Seriate in qualità di architetto. La stessa azienda diretta dal “collega” di partito Amedeo Amadeo. Due i progetti che Poli ha curato da consulente: la ristrutturazione e l’ampliamento dell’ospedale di Alzano e l’adeguamento dell’ospedale di Gazzaniga con annessa realizzazione del centro di Alzheimer. Entrambi i lavori sono stati ben retribuiti: 60 mila euro più 15 mila (relativi al periodo 2006-2009) per Alzano lombardo e altri 60 mila per Gazzaniga.
L’altro esempio è relativo al lavoro svolto da Silvia Lanzani (nella foto). L’assessore alle Grandi Infrastrutture della Provincia di Bergamo, architetto ed esponente del Carroccio è anche consulente dell’ospedale di Treviglio, diretto dal leghista Cesare Ercole. Dal giugno a settembre 2009 l’assessore Lanzani ha curato l’approvazione del progetto preliminare relativo alla realizzazione della nuova centrale di sterilizzazione dell’ospedale della Bassa. Il compenso è stato di 13.754 euro.

Va invece a Stefano Parimbelli il titolo di Paperone delle consulenze bergamasche. Il responsabile del Controllo di gestione degli ospedali Riuniti infatti è anche consulente economico e finanziario del nuovo ospedale Papa Giovanni XXIII. “Collaborazione professionale a supporto attività propedeutica all’avviamento del Nuovo Ospedale”: grazie a questo lavoro Parimbelli ha ricevuto due sostanziose consulenze. La prima, dal 1 marzo 2008 al 28 febbraio 2009, di 179 mila 611 euro. La seconda, da marzo 2009 fino a a febbraio 2010, di 292 mila 584 euro.
Consulta e scarica i file con tutte le consulenze:

Le consulenze dei Comuni bergamaschi (da pagina 2340 a pagina 2576)

Le consulenze della sanità bergamasca (da pagina 955 a pagina 1070)

Le consulenze dell’Università (da pagine 1500 a pagina 1550)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marco

    le tasse dei cittadini le quali sono pagate solo dai poveri vengono usate semplicemente per gli amici degli amici
    la classe politica italiani si deve letteralmente vergognare

  2. Scritto da ws

    ma narno poli con chi stava alle regionali di marzo?

  3. Scritto da frank

    Da dipendente pubblico sono daccordo con la pubblicazione degli stipendi non avendo nulla da nascondere e pagando le tasse in anticipo! Però mi piacerebbe vedere pubblicati i redditi dei libero professionisti e relative tasse pagate. Per i politici di ogni area politica che si ritrovano appartamenti già pagati da sconosciuti o stabili a Montecarlo al prezzo di un cascinale della Val Brembana darei l’indennità pari alla quota degli assegni familiari.

  4. Scritto da brescia

    Belotti dove sei?
    Stai preparando i cori per la curva nord

  5. Scritto da d.c.

    Fenomeno di trasparenza, lo sai che viviamo in Lombardia, a Bergamo per la precisione? A me interessa sapere cosa avviene qui e non mi consola che in Emilia o in Toscana (e anche in Sicilia dove governa il Pdl o in Veneto) si agisce nello stesso modo. Rispondi sul merito, finto trasparente, non guardare altrove. Mi stupisce che non hai tirato in ballo la Russia o la Cina. Chissà che favoritismi lì, con tutti quei comunisti. A destra, invece, sono diversi. E’ lì da leggere…

  6. Scritto da GIORNALISMO DI TRASPARENZA

    AVETE SCOPERTO L’ACQUA CALDA: QUESTI SONI I RETAGGI DEI GOVERNI DI CENTRO SINISTRA.
    ANDATE NELLA ROSSA EMILIA E VEDETE SE UN IN CARICO VIANE DATO A CHI NON HA UNA TESSERA DEL PCI ALLORA E PD ORA IN TASCA.
    PERSINO LE COOP ROSSE CONDIZIONANO I GOVERNI LOCALI ROSSI A NON RILASCIARE LICENZE AD ESSELUNGA.
    BRAI, SIETE PROPRIO GIORNALISMO DI TRASPARENZA.

  7. Scritto da Acqua calda

    Bravo Bergamonews: hai scoperto l’acqua calda. Da sempre in Italia ciò avviene, retaggio dei governi di centrosinistra. Da sempre, nella rossa Emilia, se non avevi la tessera del PCI prima e del PD ora in tasca, col cavolo lavori per un ente pubblico. Scoprirlo ora sui governi di centrodestra è puerile e tendenzioso.
    In questi giorni assistiamo addiritura che le coop rosse hanno talmente potere sugli enti locali da fargli vietare il rilascio di licenze ai supermercati dell’Esselunga .

  8. Scritto da Tessera si

    @3 giovanni
    E che , quelle cose le possono fare solo l governi di sinistra e le coop rosse?
    Vai in Emilia, in Toscana, nelle Marche, in Abruzzo e vedi se riesci a lavorare per un ente pubblico senza la tessara del PD in tasca.

  9. Scritto da d.c.

    ed ecco anche acqua calda (il nome scelto dice tutto). Addirittura, secondo questo fenomeno, sarebbe “puerile e tendenzioso” parlare delle consulenze che il ministro Brunetta, sommo esemplare di bolscevico mascherato da berluscones, ha voluto rendere trasparenti. Questi signori si stracciano le vesti per gli altri, poi quando indichi che sono uguali ecco che scatta il “così fan tutti”. Una destra così becera e qualunquista non esiste al mondo.

  10. Scritto da Governo di sinistra

    Non vedo l’ora che governino le sinistre così questo blog chiude per perdita di clienti critici.

  11. Scritto da luisa p.

    Ma quanto fastidio, che spreco di energie per tentare di denigrare una semplice pubblicazione di tabelle. Com’è che si infastidiscono così tanto loro signori? dov’è la loro superiorità, dove sta nascosta la loro purezza, in quale antro si è cacciata la limpidezza dei comportamenti? Maestri di etica e di morale, imbevuti della più bieca cultura della cricca, quando si vedono smascherati gridano al complotto. Come quando uno prende la multa e grida: perchè solo a me? Che pena, ragazzi.

  12. Scritto da mai più lega

    anche a pag.1032 c’è una consulenza dell’ Ospedale Bolognini a all’avv.Pierluigi Buzzanca ex assessore AN al Comune di Bergamo

  13. Scritto da governo chi?

    Governo di sinistra, per te è meglio che continui sto stllicidio, governo ladro!!
    Tutti alle dipendenze del nababbo di arcore e soci, ma zitti e proni.

  14. Scritto da Mai Più Lega

    X tessera si
    quando fai gli esempi cerca di non prendere dei granchi. Sono sotto
    inchiesta Verdini(pdl) per lavori in Toscana. La cricca(pdl+P3) per i lavori in Abruzzo(G8), in Sardegna(G8 poi spostato), nel Lazio Campionati di nuoto.
    Poi il problema non è che poichè lo fanno quelli allora lo possiamo fare anche da noi.
    Voi leghisti ci avete ingannato. Dovevate essere quelli del cambiamento, onestà, serietà, e invece, peggio degli altri, ci avete avete tolto la speranza di cambiamento.

  15. Scritto da Mai Più Lega

    Negli elenchi delle consulenze ricorre di frequente il nome di Titta Paolo. Sarà lo stesso Titta di: “In carcere Giuseppe Grossi, re delle bonifiche ambientali, e Rosanna Gariboldi, assessore al personale della Provincia di Pavia nonché moglie di Giancarlo Abelli, deputato del Pdl e vicecoordinatore nazionale del partito di Berlusconi.Ci sono altri tre arrestati, tutti collaboratori di Grossi: Cesarina Ferruzzi, Paolo Titta e Maria Ruggero.”

  16. Scritto da chopin

    Il vero problema è che a capo delle organizzazioni quali Ospedali, aziende pubbliche, … NON dovrebbero esserci Politici (CHE POI TRA DI LORO …) e amici dei politici, ma tecnici indipendenti!
    Così è sorta Tangentopoli e anche le recenti vicende nazionali relative alla protezione civile e ai grandi eventi … .

  17. Scritto da me

    CHE PROBLEMA C’E’….basta che i lavori siano stati fatti a doc e con la massima trasparenza

  18. Scritto da giovanni

    Ma dai, è una coincidenza, infatti i due architetti suddetti sono notoriamente dei geni dell’architettura (si fa ovviamente per dire) e quindi hanno ben meritato l’incarico.
    Sarebbe bello sapere se c’è stata una gara pubblica o assegnazione diretta. In caso di gara la magistratura intervenga, In caso di assegnazione diretta (se era possibile) la politica intervenga (ma dove era l’opposizione?)
    In ogni caso Franza (PdL) o Spagna (Lega) l’importante, evidentemente, è che se magna!

  19. Scritto da ex leghista

    Dov’è il fustigatore dei pubblici costumi Belotti tace? Forse perchè la Lanzani è del suo partito? Be da ora non è più il mio!!
    Basta, non se ne può più.

  20. Scritto da mani pulite?

    Chopin, la tangentopoli ora in atto è peggiore di quella smascherata nel 92. Quelli che allora non eran rientrati nel giro, oggi sono ai vertici, gente molto affamata. Inoltre oggi e molto più di ieri, se non hai la tessera giusta in tasca a certi lavori nemmeno ti avvicini, prova ad indagare chi veleggia ai vertici della sanità lombarda, converrai che molti lì son stati messi, anche senza specifici meriti cognitivi.

  21. Scritto da boiler

    … e ora che hanno scoperto l’acqua calda, cosa avrebbero intenzione di fare?

  22. Scritto da lad...

    CHE SCHIFO DI PAESE!!!!!

  23. Scritto da mai più lega

    Belotti! Belotti! Belotti! Dove sei? Stai dormendo? Dimmi qualcosa per favore? Attendo

  24. Scritto da semperchei

    solito cinema ,soliti attori con un aggravante solo tutto per loro e poi fanno finta di avere anche il consenso quando sono in campagna elettorale ….. si salvi chi può

  25. Scritto da FRANCO

    non facciamo i puritani!
    non mi scandalizzo che gli incarichi vengano affidati a colleghi/amici di partito perche’ chi e’ nella posizione di assegnare incarichi e’ nominato dal partito.e’ ovvio che ci deve essere pari professionalita’ e pari costi per l’ente.
    non tollero che gli incarichi o nomine vengano dati a colleghi di professione che nulla hanno a che vedere con il partito.
    verificate i collegi sindacali da chi sono composti:professionisti amici di chi nomina anch’esso professionista!!!

  26. Scritto da parsifal

    Bravi, bravi bgNews. L’unica cosa, almeno per ora, è che la Stampa e l’INFORMAZIONE indipendente ne diano conto ai cittadini.
    …. poi, come si vede, cambiano i colori e i malvezzi permangono.
    Da un’estremo moralista all’altro, dalla Lega a Di Pietro…