BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate lancia l’allarme Il sindaco: “L’aeroporto svaluta le nostre case”

Il Comune di Seriate lancia l???allarme per i disagi causati dal rumore di decolli e atterraggi. Molti abitanti di Cassinone si sono rivolti al primo cittadino invocando di non essere considerati abitanti di serie B.

Il Comune di Seriate lancia l’allarme per i disagi causati dal rumore di decolli e atterraggi. Molti abitanti di Cassinone si sono rivolti al primo cittadino invocando di non essere considerati abitanti di serie B. Ecco il Comunicato dell’amministrazione.

AAA svendesi case del Cassinone a Seriate. Un’occasione da prendere al volo! Il motivo? L’aeroporto di Orio al Serio aumenta il traffico aereo di decolli e atterraggi sulla pista est e l’impatto ambientale, acustico e di qualità dell’aria, è insopportabile. Molti cittadini si sono rivolti al Sindaco di Seriate per lamentare gli assordanti disagi, in costante aumento.
Avere un aeroporto alle porte della propria città è certo una comodità. Ma i cittadini e il Comune di Seriate sinora hanno subito solo gravi disagi, tali da incidere sulla qualità della vita, più che godere di benefici. Oltre al danno la beffa. Da luglio il traffico aereo è aumentato. L’incremento è il risultato di una scelta di “sperimentazione” tecnica che prevede, tra un atterraggio e l’altro, un aumento dei decolli ad est sulla pista 10 -il cui raggio di azione interessa il territorio seriatese-. Secondo lo studio di impatto ambientale promosso da Enav (Ente Nazionale Assistenza al Volo) si stima un aumento almeno del 10% rispetto al volato reale odierno. Ma questo è da verificare. Per gli abitati del Cassinone si traduce in decolli e atterraggi triplicati. Il Sindaco ha richiesto i dati ufficiali relativi ad atterraggi e decolli del mese di luglio. E’ in attesa di riceverli. Dai dati di valutazione del rumore aeroportuale giornaliero di giugno 2010 (reperiti dal sito dell’aeroporto), Seriate ha il livello più alto, che va da 64,5 decibel a 69,3 decibel. A dispetto di altri comuni limitrofi, come Bergamo, Seriate non è socio dell’aeroporto pertanto non gode dei dividendi da usare a favore dei cittadini, per contrastare i disagi subiti. Inoltre non sono ancora stati realizzati gli interventi promessi da Sacbo per insonorizzare gli alloggi soggetti all’impatto acustico. Seriate non vuole frenare lo sviluppo di uno scalo aeroportuale nazionale di notevole importanza per il territorio bergamasco, con conseguente impatto positivo per l’indotto dei posti di lavoro, ma il Sindaco, Silvana Santisi Saita, a nome dei cittadini, chiede all’azienda aeroportuale e agli enti competenti di non considerare di serie B i residenti del Cassinone e l’intera cittadinanza di Seriate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da patel

    A Dalmine la Tenaris ha fatto svalutare la mia casa…speriamo la chiudano e lascino tutti a casa tanto io li non ci lavoro..ma è dall’inizio del 1900 che c’è la Dalmine (ora Tenaris) allora ho fatto la casa dopo… L’inceneritore…speriamo lo chiudano e tutti a casa… poi gli aerei passano anche da noi e fanno rumore..via chiudiamo l’aereoporto…l’autostrada ? inquina chiudiamola.. Avete rotto tutti con quest’ aereoporto ogni giorno sempre a pianfere !!!!

  2. Scritto da gd

    Carissimo patel, venga ad abitare a casa mia a colognola per uno o due giorni (zona azzanella), e poi voglio sentire di nuovo il suo commento. Noi non vogliamo chiudere l’aeroporto. ma che gli aerei non passino a 200 metri sopra le nostre case, E che la commissione aeroportuale definisca le curve isofoniche: cose normali, da paese normale. Ma definendo le curve isofoniche, con i dB di rumore attuale, Sacbo dovrebbe insonorizzare e/o delocalizzare tutti noi, per me va bene. Cosa ne pensa Sacbo?

  3. Scritto da subire, subire subire

    beh, patel 52, se ti disturba tanto il tanto “piangere” di chi subisce gli aerei, quale proposta avanzi per stare tranquillo?
    Subire e subire e subire come pare abbia fatto tu?
    Va bene esser patetici, ma pretendere che tutti lo siano è….un tantino fuori luogo.

  4. Scritto da Bergamo libera

    @37
    Perché? E’ vietato essere a favore dell’aeroporto. La singora Anna potrà esserlo quanto le pare, o dobbiamo essere tutti schiavi del pensiero unico relativista comunista ignorante?
    Chi non la pensa come voi sono morti? Abitiamo in Italia non in Cina.
    Anch’io sono a favore dell’aeroporto. Contento? Anche altre centinaia di migliaia di persone sono a favore. Non sono tutti invasati come voi, che del rumore non ve ne frega proprio niente, perché fate ideologia rifoncomunista

  5. Scritto da marilena

    mi permetto di ricordare un commento di qualche giorno fa inviato da un certo bau bau (in un altro articolo) che definiva in modo perfetto l’aeroporto di orio: hanno messo un motore della ferrari a una cinquecento! In queste poche parole sta tutta la verità, non si può sviluppare in modo gigantesco in un’area che non era adatta. Ma nessuno lo vuole ammettere ormai, gli interessi sono troppi e i poveri abitanti si arrangino…

  6. Scritto da Mastrolindo

    Cappero, è una idea superba! Cosi anche 49 e C. saranno contenti.
    L’idea di anna. trasferiamo seriate, colognola, azzano … e tutti gli altrio rompi di paesi e quartieri sulla Maresana. Così l’aeroporto lavora tranquillo.

  7. Scritto da gd

    Gent..Sindaco di Seriate il comune di Bergamo non incassa niente (come gli altri soci) perchè l’utile (11.000 di euro) è tutto destinato a riserve (vedi bilancio 2009 sul sito Sacbo) Così aumenta il valore dell’aeroporto,forse con il fine di vendere le quote azionarie? A noi residenti in città, sotto le rotte, ci resta oltre il danno la beffa. Non siamo meno diversi da chi risiede al Cassinone. Tutti cittadini di serie B. Certo chi vive in maresana non capisce questi problemi. Non li subisce!!

  8. Scritto da giusy

    Cara Anna, quando ho comprato casa a Colognola volavano pochi aerei la settimana ma la mia casa è stata pagata a prezzo di mercato. E non ho fatto alcuna speculazione.Certo i prezzi non sono mai stati quelli della maresana. Beata lei che ha potuto scegliere.
    La invito a passare una serata nel nostro quartiere (in piazza c’è una gelateria fantastica!) forse anche lei come alcune persone che mi criticavano si ricrederà.

  9. Scritto da gd

    ….. errata corrige…… volevo dire 11 milioni di euro di utile naturalmente……….. non sono abituato a numeri così grandi!

  10. Scritto da Un bergamasco

    “Qualunque attività cerca giustamente di espandersi” non tutte… conosco certi cervelli, anche se in effetti la parolà “attività”…
    Si, beh, anche la Mafia ( che chiaramente io non associo all’aeroporto, se non per puro esempio pratico) cerca di espandersi… una frase ad effetto, anzi, ad ottimo effetto. Con tutti i riguardi, eminente sig. Cippa Lippa, forse farebbe meglio a restare lei muto e rassegnato all’illegalità… capisco allora certi collegamenti fraseologici…

  11. Scritto da e la Lega dormiva???

    ma il PRG che ha previsto nuove case a Cassinone è stato approvato dalla precedente amministrazione presieduta dal Sindaco Saita,non lo sapeva che gli aerei atterravano con quella dsirezione? adesso è troppo tardi .Seriate ha avuto una gestione del territorio particolare (volevo usare un altro termine ma sarei stato censurato)come lo dimostrano i palazzi costruiti a ridosso dell’ospedale Bolognini,in quella area specifica ci vedevo bene l’ampliamento del Bolognini.Sindaco Saita,dove eri !!!!!!!

  12. Scritto da Sergente Gunny

    Marino, il mio nome è proprio SERGENTE GUNNY, sono quello del film con Clint Eastwood, ti consiglio di guardarlo, contiene molte batture goliardiche da caserma. Comunque sia: buono per il tuo messaggio degli energumeri bergamaschi, dai ogni tanto sai essere simpatico.

  13. Scritto da Ally csc

    Il problema non è di destra, nè di sinistra: usciamo dalle bieche logiche della politica scadente! Il problema è la qualità della vita nelle aree a ridosso dell’aeroporto (Cassinone ma anche Azzano, etc..) Altrettanto inutile è chiedersi se c’era prima l’aeroporto o le case: gli insediamenti abitativi già esistevano.Orio, ha avuto uno sviluppo ESPONENZIALE dal 2002: ci chiediamo con quale criterio e con che sicurezza? I comuni limitrofi sono in aree definite “di rischio”: lo sapevate??

  14. Scritto da Un bergamasco

    Io la casa a Casinone l’ho da più di trent’anni e il Sig. Franco dimostra un’incredibile intelligenza! Un illuminato! E se invece si facessero rispettare le leggi che sono chiare invece di difendere gli interessi di pochi?

  15. Scritto da W l'aereoporto

    smettetela di rompere, siete sempre li a piangere e rompere, pensate che con la ferrovia o la circonvallazione sia molto meglio ???

  16. Scritto da IL

    la soluzione: ” è nato prima l’areoporto o l’insediamento residenziale?” mi pare francamente un po’ semplicistica: la verità è che Cassinone era abitato anche trenta anni fa e che solo dal 2002 l’aeroporto di Orio ha intensificato la propria attività in modo esponenziale. Penso che Cassinone (come ogni altro paese limitrofo ad orio) chieda quantomeno l’applicazione della normativa statale (v. divieto di voli notturni) e il riconoscimento del diritto a vivere in un ambiente salubre.

  17. Scritto da un bergamasco

    Qualcosa mi dice che il sIg. “W l’areoporto” non vive in uno dei paesi a ridosso dell’aeroporto. Comunque nessuno pretendere di vivere nel paese di Utopia dove si vola senza aerei e si gira in automobile senza auto, ma se la legge dice che all’auto va fatto il collaudo la legge va rispettata. Allo stesso modo se i veivoli che partono dall’aeroporto non rispettano le fasce di volo, inquinano più del dovuto o non rispettano le normative riguardo ai decibel, si deve provevvedere. Dicesi buon senso.

  18. Scritto da gigi

    siete voi che svalutate l’aereoporto

  19. Scritto da anna

    x 20:
    grazie ai miei limiti io la casa l’ho comprata alla maresana e non ho di questi problemi…..chi a suo tempo ha pensato di fare lo speculatore comprando casa a prezzi irrisori alle porte di bergamo adesso taccia e ascolti gli aerei…. oppure venda e venga in maresana..

  20. Scritto da Un bergamasco

    x anna: se davanti a casa tua costruissero un’autostrada dove prima c’era un viottolo e io ti dicessi che dovevi aspettartelo, e che ben ti sta, come reagiresti? E perché poi sei così a favore dell’areoporto?

  21. Scritto da Alberto Cerati

    Lo sviluppo dell’aeroporto di Orio al Serio dal 2003 ad oggi ( 45.548 voli nell’anno 2003 e 65.314 voli nell’anno 2009) è illegale perchè è avvenuto in violazione delle prescrizioni di cui al decreto interministeriale del 4-11-2003 n. 677. Pertanto, il traffico aereo deve essere riportato a 45.548 voli all’anno. Cordiali saluti. avv. Alberto Cerati

  22. Scritto da pirimpipacchio

    Mi piacciono quelli che si firmano Marino, Anna, Marilena, Mario e poi altezzosi dicono: io ho il coraggio di quel che dico perchè mi firmo e non sono anonimo di chi usano nick name falsi.
    Sono ridicoli, che c’è di più anonimo di Marino, Anna, Marilena…..
    Il loro nome, sotto l’aspetto dell’anonimato, vale come quello che si firma pirimpipacchio

  23. Scritto da Delfino

    Al di là delle idee politiche personali, forse l’allarme doveve essere lanciato qualche anno fa. Le abitazioni sono di recentissima costruzione quindi qualcuno avrà dato loro i permessi. Per quanto riguarda Cassinone é sempre stati considerato di serie C da tutte le amministrazioni di qualsiasi colore politico! Forse si pensava che pure questa volta la gente restasse a guardare! Ma le cose stanno cambiando….

  24. Scritto da Manfred von Richthofen

    Massiccio Orio al Serio…
    spero che aumentino sempre piu’ voli e localita’ collegate…

  25. Scritto da damiano

    esatto, le cose stanno cambiando..certo forse siamo un pò in ritardo rispetto alla campagna in atto a favore dell’aeroporto nonostante tutto e tutti, certo gli interessi in gioco sono enormi..caro Avv.Cerati, ha ragione e la legge è chiara,tuttavia siamo in Italia e sappiamo come valga solo per qualcuno..e perdonate:se il vivere con una pioggia di cherosene sopra la testa è già di per sè antipatico, il ricevere lezioni da chi vive in maresana e ha wikipedia come fonte fa proprio girar le p……

  26. Scritto da avv cippa lippa

    devono solo tacere, chi ha comprato casa negli ultimi anni s’è dimostrato ottuso o confuso, qualunque attività cerca, giustamente di espandersi, perciò muti e rassegnati

  27. Scritto da simone csc

    Vero, il termine “all’Italiana” ben spiega cosa pensano di noi all’estero! cmq senza solidarietà reciproca non si può andare avanti, tutti aspettano il passo falso del prossimo solo per etichettare e accanirsi..in primis informarsi di ciò di cui si parla e in secondo luogo pensare a lungo su cosa dire: è meglio non parlare e sembrare ignorante che parlare da ignorante; a mio parere nessuna dietrologia nella “mossa” comunale, solo una provocazione..meglio tardi che mai..qualcosa sta cambiando..

  28. Scritto da corti-novis

    tuti danno colpa ha chi ci abita e i sfigati che hanno comprato prima del boom dell’areoporto. ieri sera e stamattina con partenze alle quattro sono decollati 80 decolli e nei orari di punta uno ogni sette minuti. Basta e “mocatela” di dare le colpe di chi ci abita li vicino. Montechiari è lontano dalle abitazioni ed è ora di incominciare ad investire per il trasloco… l’interessi economici devo andare oltre perchè Bergamo non perderebbe NIENTE ma in qualità della vita si

  29. Scritto da anna

    è quindi dal 1937 che girano gli aerei da quelle parti, è arrivato prima l’aereoporto poi le case, perchè adesso deve trasferirsi l’aereoporto?
    tutti quelli che si lamentano adesso quando hanno comprato casa a cosa pensavano? chi è causa del proprio male pianga se stesso….

  30. Scritto da pippo

    Dall’articolo sembra che il Sindaco sia più preoccupato del valore delle case e dei dividendi Sacbo che dei disagi ingiustamente sopportati e giustamente lamentati dai cittadini.

  31. Scritto da corti-novis

    Dunque per far questo incominciamo come AmaBergamo nel suo programma era la fuoriuscita del comune e provincia dalla gestione dell’areoporto. Fuori da interessi economici ma invece dentro nei diritti alla salute dei cittadini ci vedrei bene Bruni-Tentorio.Saita. Pirovano e altri sindaci limitrofi risolvere come loro prima competenza di pubblici ufficiali della salute con il tempo necessario il trasferimento dell’areoporto. Incapaci dentro nella gestione diretta difendre la salute di noi

  32. Scritto da luigip

    anna, incredibile quanto si possa essere pieni di cattiveria. La gente che ha comprato casa dieci anni fa era vicina a un aeroporto di piccole dimensioni che non dava fastidio: ora c’è stato un boom, è evidente a tutti tranne che a te, pare. Forse perché oltre che cattiva sei anche un po’ limitata

  33. Scritto da Lucio

    E’ difficile il rispetto delle persone con un’idea dello sviluppo come quello che circola nelle teste dei nostri politici. innanzitutto non è vero che avere una concezione più moderna dell’impresa e rispettare l’ambiente porti alla rovina. Bisogna a tutti i costi aumentare il traffico o non è meglio razionalizzarlo magari in sintonia con altri aeroporti sottoutilizzati (leggasi Montichiari)? Solidarietà ai residenti ed uno stimolo a modernizzarsi ai politici.

  34. Scritto da Andrea

    uhm….finito lo spazio per cementare il paese se ne cerca dell’altro… a scapito dell’areoporto…2 anni fa sono stato a vedere una casa a cassinone e l’agente “vedete vetri tripli per il rumore” non appena ha finito di parlare passa un aereo…vibra e trema tutto…. non gli ho riso in faccia per riguardo…. ma forse costruire sotto la rotta di atterragio degli aerei non è il massimo…

  35. Scritto da Sergente Gunny

    Alla triplice alleanza bolscevica manca all’appello il buon Mario59.
    Ma vi chiedo: vi sta piu’ simpatico Marino B (detto il Berluska) oppure Cortinovis? A me Cortinovis, è meno acido

  36. Scritto da BB

    L’areoporto è li da tanto, le case spesso lo sono da meno; che un aeroporto cresca di traffico è normale; che si discuta sul minore impatto mi va bene, ma che si faccia demagogia per farsi pubblicità o magari per avere in cambio dei soldi a scapito di altre comunità, come spesso mi capita di assistere da esponenti della Lega, francamente mi inizia a scocciare.

  37. Scritto da paolo

    purtroppo, e sottolineo purtroppo, in un momento di congiuntura economica come quella attuale ogni opportunita’ di produrre utili viene pompata all’inverosimile, spesso a discapito di molti, cosa che sta succedendo con l’aeroporto…dispiace comunque vedere che l’aspetto sottolineato è quello della svalutazione degli immobili anzichè quello della qualita’ della vita….come per la movida, tutti voglio tutto senza dare nulla….

  38. Scritto da Marino B.

    Per la signora 15/17.PRIMA ,DEL 1911,e fino al,1937, BERGAMO ERA UNA LANDA DESERTA nel bel mezzo della padania,fra le alpi ed il,sacro,po.Vivevano,primati ed energumeni che si spostavano a dorso di mulo,o,a cavallo delle aquile.!.Laeroporto serviva ai lacchè di Vittorio Emanuele,padani,x raggiungere i casotti di caccia.
    Sicchè qualcuno si alzò e sentenziò.!.Ad Orio nel 2010 dovrà esserci l’aeroporto x tutti i sudditi.”2000 voli al dì”.cosi vissero felici e contenti.E leggere meno fumetti.?.

  39. Scritto da Marino B.

    Per il 23.!.
    Il tuo commento non merita risposta,ma solo una precisazione.
    I 3 bolscevichi da te indicati a differenza tua, in modo inequivocabile ,hanno il coraggio delle proprie azioni,ciò che affermano lo sottoscrivono .Al contrario tuo che ti presenti sotto dei pseudonimi ,e forse li cambi anche spesso.E se pensi di essere spiritoso…?..Il giudizio lo lasciamo ai lettori di Bergamonews.!.

  40. Scritto da formica

    Mi dispiace per il sindaco ma il suo grido d’allarme é inutile, tardivo quanto demagogico e populistico. Chi ha dato i permessi a costruire al Cassinone? Non potevano pensarci prima? Dove é la programmazione? E infine, prima di acquistare casa al Cassinone non si accorto nessuno del traffico che passa per quella zona? Mi sa che é la solita manfrina per mungere la “mucca” aeroporto.

  41. Scritto da questa è facile

    qual è il partito che governa seriate da quasi vent’anni e che ha programmato l’espansione urbanistica? la lega nord.

    di chi è quindi la colpa se a cassinone ci sono case sotto le rotte degli aerei? di prodi o della lega nord?

  42. Scritto da giobatta

    se un aeroporto si trova in mezzo alle case, qualche cosa non ha funzionato nella pianificazione del territorio – forse perché non c’è mai stata. E tutti i rimedi saranno non saranno che palliativi. Bisognerebbe spostarlo qualche km più in basso, sopra Urgnano, in una zona poco urbanizzata.

  43. Scritto da luca

    se si lamenta perchè si vedono tanti cantieri al cassinone?Chi ha dato loro i permessi? si preoccupi di portare la fogna al quartiere che da anni aspetta!

  44. Scritto da eli

    Bravo Sindaco! Tentorio impari. E si faccia sentire. Basta con questo aereoporto che asfalta tutto, ogni diritto e ogni civile tutela.
    In nome di cosa? del “progresso”??
    Se si vuole evitare la guerra civile (e non civile) occorre raccogliere anche le ragioni e le tutele di altri lavoratori, cittadini, migliaia, che DEVONO convivere con disagi e costi (gratis) alti o altissimi.

  45. Scritto da red

    Che ridicoli: siamo sempre alle solite. Chi governa la Regione e la Nazione che sono le 2 istituzioni che decidono circa i vari aeroporti? chi governa in Sacbo? sempre voi!! Finitela di far finta che non centrate nulla: i primi responsabili siete voi della Lega. Altro che a fianco dei cittadini…voi ai cittadini gli state dietro!!!

  46. Scritto da Marino. B.

    Carissima signora,S.S.S.-Alla buonora.Finalmente si è accorta del rumore che l’aeroporto provoca . Certo che quando tutti i decolli si concentravano ad ovest,Colognola,Lallio,Dalmine,Treviolo fino all’ottobre scorso ed erano anche 170 al giorno-luglio 2009,dati sacbo,per voi orio era solo un a risorsa economica.Neanche sapevate di un comitato autocostituitosi x difendere questi cittadini,almeno 40.000,e qualcuno ci irrideva.!.Adesso lottate con noi xche Orio rispetti le regole e i cittadini.!

  47. Scritto da franco

    l’aereoporto svaluta le case a Cassinone ??? per me le valuta ….e poi avete visto Cassinone ???

  48. Scritto da AZZANESE

    IO HO COMPRATO CASA AD AZZANO 4 ANNI FA E VI ASSICURO CHE GLI AEREI IN DECOLLO ORA PASSANO QUASI SOPRA IL PAESE….!!!E’ GIUSTISSIMO A MIO PARERE DIVIDERE LE PARTENZE UN PO’ AD EST E UN PO’ AD OVEST!!!

  49. Scritto da DA MALPENSA..........

    Per fortuna che “qualcuno” criticava poco tempo fa, quei cittadini residenti nelle vicinanze dell’aereoporto, che erano “intolleranti”, alla faccia dei decibel, dall’articolo si evince, data la futura insonorizzazione degli alloggi, che tale valore si sia rilevato all’interno, anche se non fosse, il valore massimo per una normale vivibilità è di gran lunga inferiore a quello rilevato. Anche se a “contestare” sono in pochi, la legge è UGUALE PER TUTTI, tenete duro che avete ragione. Cordialment

  50. Scritto da nicola

    Alla lega di seriate non frega niente interessa solo boicottare orio a favore di linate e malpensa da sempre mal gestiti dai leghisti

  51. Scritto da Che menata

    E fatela una volta per tutte sta guerra civile, chiacchieroni. O è solo una manfrina per spillare quattrini. L’aeroporto è li da 30 anni. Che ci siete andati ad abitare a fare nei dintorni? 30 anni fa era tutto campi.

  52. Scritto da Incapaci

    Ma chi sono quegli amministratori incapaci che hanno approvato uno sviluppo urbanistico a ridosso dell’aeroporto? Chiedete a loro i danni.

  53. Scritto da w colognola

    il problema si sta’ espandendo non siamo solo noi di colognola che ci lamentiamo!!!! l’aeroporto va’ spostato in una zona di pianura con meno densita’ di popolazione!!!!!!!