BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Quest’anno sar?? un gregario pronto a stupire”

Il capitano nerazzurro, pungente come non mai, parla del prossimo campionato: "Conte chi? L???ex giocatore? Quello ?? un nemico dell???Atalanta".

Più informazioni su

“Quest’anno partirò con un profilo basso, sarò un gregario al servizio della squadra con l’obiettivo di conquistare la maglia rosa finale”. Cristiano Doni veste per un attimo i panni da ciclista e descrive la sua nuova collocazione nell’organico nerazzurro: “E’ un ruolo inedito per me, completamente diverso rispetto a quello degli ultimi anni -continua il numero 27- Sono comunque stimolato, e spero di essere utile in campo e fuori. Poi comunque voglio ancora sorprendere, essere determinante, e magari alzare l’asticella del mio numero di reti con questa maglia. Se fossi un allenatore vorrei tanti Doni in squadra”. Le premesse per una buona stagione ci sono, a partire dal ritiro di Rovetta: “Quest’anno è stato il ritiro più divertente. E’ passato in fretta e questo è un buon segno. Questo perché il clima nello spogliatoi è molto buono”. Il calendario merita attenzione, così come le possibili rivali nella corsa-promozione: ”L’importante partire bene fin da subito e calarci subito nella categoria. Giochiamo la prima in casa e vogliamo fare bene. Ci vorrà la massima attenzione perché dalla carta al campo i valori cambiano, soprattutto in serie B. E’ un campionato che riserva spesso sorprese, tra quelle possibili di quest’anno ci metterei Pescara, Varese, Sassuolo”. Infine l’ennesima stoccata all’ex  tecnico nerazzurro Antonio Conte, ora allenaotore del Siena, una delle favorite del campionato: "Chi è Conte? L’ex giocatore? Quello è un nemico dell’Atalanta. Sono state dette tante falsità, l’importante però è che poi ognuno si prenda le proprie responsabilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da guido da bg

    Non mi piace Conte e tutto ciò che puzza di juventus.
    Per rispetto della verità la stagione scorsa però entrambi hanno fatto ridere, uno dalla panca con quel gran finale contro la tribuna, che lo ha costretto di fatto alle dimissioni, l’altro senza mai incidere in campo salvo per le troppe chiacchere e i rossi rimediati.
    Urge silenzio e lavoro, i conti facciamoli alla fine, meglio se con l’Atalanta in A e il sig.Conte senza panchina un’altra volta.
    Ma Cristiano pensi ora solo a segnare.

  2. Scritto da Old style

    Massimo RISPETTO per ANTONIO CONTE: UNO CON LE PALLE QUADRE!

  3. Scritto da marco

    L’ex giocatore? Si potrebbe dire la stessa cosa di Doni

  4. Scritto da un trevigliese

    # 3 hai perfettamente ragione!

    E comunque i commenti 1 e 2 evidenziano come la ns provincia sia piena di juventini!

    Cristiano Doni è nella storia dell’Atalanta

  5. Scritto da luke

    carissimo, piega la testa davanti ad uno con le p…e come Conte, che le sue responsabilità se le è prese da subito e non le ha mai negate, non ha mai gettato le colpe addosso agli altri come invece continui a fare tu.
    Conte ha avuto il coraggio di smettere di giocare a calcio quando ha capito che non ne aveva più, a differenza di qualcun’altro…
    Fosse arrivato prima a Bergamo, Conte, adesso staremmo parlando da squadra di serie A

  6. Scritto da John Locke

    Stare dalla parte di Conte e contestare Doni….
    Al di là dell’anno scorso, delle intemperanze, tutto quello che volete,ma C.Doni è il giocatore pù forte che ha vestito la maglia nerazzurra degli ultimi 20 anni, e forse anche oltre.
    Poi Stromberg a livello umano era inarrivabile, ma a livello tecnico ragazzi, Doni ha fatto cose monster a Bg, giocate magnifiche, gol memorabili.
    Occorre grande rispetto per il giocatore, per l’uomo poi ognuno la veda come vuole.Certo Conte non può insegnar nulla.

  7. Scritto da va a cà

    appendile che è meglio, sei scoppiato e finito, in campo ti comporti da bambino capriccioso