BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli italiani non sanno godersi nemmeno le ferie

Basta con nervosismo e facce grigie sotto l'ombrellone per un vicino rumoroso. È arrivato il momento di allontanare dalle vacanze le nuvole del cattivo umore.

Più informazioni su

Basta con nervosismo e facce grigie sotto l’ombrellone per un vicino rumoroso, basta con le litigate in coda al casello, basta con le grida sul bagnasciuga per gli schizzi d’acqua molesti. È arrivato il momento di allontanare dalle vacanze le nuvole del cattivo umore. Per circa otto esperti su dieci infatti, gli italiani, dopo un anno di lavoro e fatica, non sono più capaci di godersi neppure le meritate vacanze, avvelenandosele con litigi e ansie capaci di rovinare anche le ferie migliori in un atollo caraibico. È quanto emerge da uno studio promosso da ‘Aranciate Sanpellegrinò, condotto attraverso 180 interviste a psicologi, sociologi, esperti di tendenze e opinion maker, su come gli italiani vivono le vacanze e sui consigli su come gustarle al meglio. Gli stessi esperti propongono una soluzione, con la Gustosofia (la filosofia del gustarsi la vacanza con più gusto) un mix tra neo nichilismo, buddismo zen e consigli dei nonni. Seguendo le piccole ricette degli esperti, dunque, questa estate ci si può regalare un gusto in più alla propria vacanza. In poche parole basta uscire dalla routine lavorativa grazie alla fantasia e alla capacità di stupirsi (66%) e vivere la vacanza con maggiore semplicità (58%) all’imparare a seguire il proprio istinto, senza curarsi troppo di ciò che gli altri pensano di noi (28%), «fuggendo» dal divertimento preconfezionato (62%): ecco alcune delle regole, che vanno applicate in ogni momento e situazione della giornata al mare o ai monti (67%). Secondo l’81% degli esperti intervistati gli italiani non sanno godersi la vacanza perchè danno tutto per scontato, inseguono l’impossibile e vogliono ‘tutto e subitò, sono quindi incapaci di trascorrere con la dovuta serenità i momenti di relax e godersi la tintarella di agosto. Per sei esperti su dieci (64%) un’altra causa è la ricerca di modelli di vacanza e mode «mediatiche» lontane dalla realtà e, in generale, il non apprezzare la ‘normalita« (55%). Basterebbe, per sette esperti su dieci (71%), riuscire a ricavare il meglio da ogni situazione, ma anche vivere ogni momento con intensità (69%), assaporando fino in fondo anche un semplice giro sul pattino. Per vivere le vacanze con più gusto gli esperti hanno coniato la ‘Gustosofià, consigli per riuscire a cogliere l’aspetto migliore delle ferie e allontanare il cattivo umore. I segreti da applicare per vivere con più gusto le tanto agognate ferie estive sono: innanzitutto basta affrontare anche gli inconvenienti con un sorriso in più (76%), riscoprire la semplicità (73%), imparare ad apprezzare le piccole cose (68%), cogliere il lato frizzante delle cose (65%). Tutto va preso con Gustosofia, cercando di essere se stessi (28%) in ogni contesto, genuini e «alla mano» (54%), imparando a rispettare da ogni preconcetto (33%), obblighi sociali o clichè che rischiano di compromettere i momenti di relax fondamentali per trascorrere con gusto le meritate vacanze estive. Insomma, secondo gli esperti, vanno sicuramente evitati gli scontri inutili (57%) e le facili lamentele (49%), dal vicino d’ombrellone agli schiamazzi dei bambini, dagli schizzi d’acqua inaspettati alle scenate di gelosia con il partner. Partendo proprio da uno dei momenti più difficili e odiati dagli italiani, ovvero la mattina, il primo «esercizio» che bisognerebbe fare per iniziare bene la giornata è «non aver paura del meteo» (79%): che ci sia sole o che piova, l’atteggiamento deve essere positivo e vanno sempre evitate le lamentele. Ma anche svegliarsi con la musica che piace di più (73%) è uno dei segreti per prendere la vita con più gusto. Gustata con calma la colazione, come suggerisce il 48% degli esperti, va assolutamente evitata sia la caccia alle brutte notizie dei giornali, della radio o della tv (53%), sia lo stress di fare tardi (36%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.