BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Troppo cemento, Palazzago costretto a ritirare il Pgt

Il Comune controllore coincide con il Comune controllato e il Tribunale manda all’aria il piano di governo del territorio.

Più informazioni su

Il Comune controllore coincide con il Comune controllato e il Tribunale manda all’aria il piano di governo del territorio. E’ successo a Palazzago, dove l’amministrazione è stata costretta a ritirare il piano già adottato nel marzo scorso. Motivo dello stop al piano studiato del Comune guidato dal leghista Umberto Bosc è la previsione di una grande area produttiva nella zona di San Sosimo, uno sterminato campo coltivato in cui il Comune aveva deciso di far costruire ben trentasei nuovi ambiti di trasformazione. Quei trenta campi da calcio a undici sacrificati al cemento non hanno convinto nemmeno i tecnici del settore ambientale della Provincia di Bergamo, a cui sono pervenute le osservazioni del comitato dell’isola e di Italia Nostra. A convincere una volta per tutte il tribunale amministrativo di Brescia è stata la procedura dello Sportello unico, una variante semplificata, semplice presa d’atto da parte del Comune. Con l’aggravante di una valutazione di impatto ambientale in stile Marzullo (fatti una domanda, datti una risposta) che ha spinto lo stesso Comune a ripensare il tutto e ritirare il piano. La delibera è stata annullata e la variante al piano regolatore cancellata dal Consiglio comunale. “Occorre preservare l’alto grado di naturalità, tutelando le caratteristiche di forma e vegetazione dei luoghi – si legge nella sentenza del Tar -. Davvero Palazzago ha così urgente bisogno di questo insediamento produttivo? Non sono sufficienti le altre zone produttive che pur esistono nel territorio comunale?”. Tra l’altro il Tar aveva già sospeso la variante ad ottobre perché non convinto della procedura. “In variante semplificata può essere accolta non ogni richiesta che venga da privati, ma solo le richieste di realizzazione di impianti che siano effettivamente necessari per lo sviluppo della comunità locale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pierangelo

    @ Stao di polizia: “stiamo discutendo sull’imposizione di un magistrato a modificare un pgt attuato da una maggioranza eletta democraticamente dal popolo” mentre il sindaco dice “Pgt revocato per scelta autonoma. La revoca del PGT è motivata unicamente dalla necessità di riprendere la procedura sanando la irregolarità … ” Più realisti del re! Ma non ci sarebbe più soddisfazione, più gratificazione a pensare con la propria testa, a ragionare sui fatti, piuttosto che ripetere slogan di altri?

  2. Scritto da roberto

    1) La VAS (valutazione ambientale strategica) non il PGT è stato ritirato dalla giunta perchè si sono accorti che sarebbe stata bloccata da ricorsi legati all’incompatibiltà tra controllore e controllato (e pensarci prima?). 2) Quasi tutto il territorio di Palazzago per le sue caratteristiche è soggetto a legge regionale di protezione ambientale totale. 3) Il PRG vigente prevede un incremento demografico di1200 abitanti ben lontano da essere raggiunto. 3) il PGT ne prevede altri 700. Cemento!!!

  3. Scritto da Ideologia di sinistra

    @22
    Senti chi parla di provocazione; siete nati provocatori. Non avete ancora capito che il muro di Berlino da tempo è crollato.
    Il vostro spirito marxista-leninista ottocentesco è stato superato dai tempi.
    Oggi per risolvere i problemi del mondo non serve l’ideologia di sinistra, forse neppure quella capitalistica, ma qualcosa di nuovo.
    Non certo la trita ritrita ideologia di sinistra ormai definitivamente fallita. Siete out, altro che rifondazione.

  4. Scritto da Stao di polizia

    @22
    sicuramente esiste il diritto di critica. Ma non stiamo discutendo su quello, stiamo discutendo sull’imposizione di un magistrato a modificare un pgt attuato da una maggioranza eletta democraticamente dal popolo. I rossi vorrebbero ora un regime di giudici, da loro manipolato, per contrastare le decisioni del popolo attuate con libere e democratiche elezioni.

  5. Scritto da Red inside

    “I Rossi vorrebbero un regime di giudici, da loro manipolato”
    Ma basta con queste frasi prefabbricate dal vostro capetto di Arcore!
    ..come sulle intercettazioni..
    “Gli italiani sono stanchi di essere spiati al telefono”
    Alla gente comune come noi poco interessa se ci sentono al telefono con la moglie x mettersi d’accordo su chi andra’ a fare la spesa o con un amico x sapere se ci incontriamo al bar o al campo sportivo..
    non abbiamo niente da nascondere, a differenza di qualcun altro…

  6. Scritto da Federazione della Sinistra

    X. 20
    Ma esiste o non esiste il dissenso ed il diritto di critica verso le scelte di chi “vince le elezioni” ??
    X.21
    quando si hanno pochi argomenti, ci si attacca alle provocazioni

  7. Scritto da Bella Ciao

    X.15 Hermann
    ” i comuni economicamente sono ridotti al minimo ”
    Ti sei mai domandato xche’ il Governo Prodi (tra le sue mille difficolta’ e decisioni sbagliate) avesse intenzione di ridurre l’ ICI solo del 50% anziche’ abolirla completamente??
    Forse xche’ i Comuni non avrebbero potuto sostenere il taglio totale di un’entrata sicura, no??
    Questi sono i risultati di un Governo di propaganda (Berlusconi-Lega)
    e aspettiamo cosa inventeranno le Regioni x rispettare i 13 mld di tagli di Tremonti

  8. Scritto da pierangelo

    x 15 Hermann: il comune di Solza ha appena adottato un PGT a crescita zero. Dunque sarebbe corretto un “.. quello che fanno quasi tutti i comuni” o se vuoi “la stragrande maggioranza”. Qualcuno tende ad invertire la tendenza.

  9. Scritto da Federazione della Sinistra

    Complimenti all’Amministrazione del Comune di Solza
    il 9 luglio a TERNO D’ISOLA l’Amministrazione leghista ha votato un provvedimento che porta nella direzione di autorizzare un’ennesima, inutile e pesante cementificazione di oltre 30.000 metri cubi
    nonostante la promessa elettorale della Lega “basta con la cementificazione del territorio”
    Ricordiamo oltretutto che a TERNO ci sono gia’ 600 appartamenti VUOTI (L’Eco di Bergamo del 10/07/2010)
    COMPLIMENTI ALL’AMMINISTRAZIONE SOLZESE

  10. Scritto da Roberto

    la nostra “povera” Lombardia è già fin troppo cementificata. Basta guardarsi intorno per capire il disastro che ci circonda. Tra poco non resterenno che le montagne. Prima di costruire altri capannoni e case, bisognerebbe verificare la presenza, anche nei territori limitrofi, di capannoni vuoti, fabbriche dismesse, case e appartamenti sfitti. A Palazzago sicuramente non lo fanno e purtroppo anche in altri comuni.

  11. Scritto da Autonomia

    Ma esiste o non esiste l’autonomia decisionale di chi vince le elezioni? Se non esiste, le elezioni a che servono?

  12. Scritto da ??

    Ma c’è ancora la federazione di sinistra?

  13. Scritto da ex leghista

    Dunque, ma non erano quelli del mai alla cementificazione, che figura di m……….

  14. Scritto da marcello

    Per 7, ma va è colpa dei soliti Komunisti, nella fattispece ridipinti di verde. Si vergognino, la Lega è il peggio del peggio!

  15. Scritto da Hermann

    Per essere obbiettivo devo smorzare un pò i toni che si sono levati intorno all’ amministrazione di Palazzago, in quanto sta facendo quello che fanno tutti i comuni con amministrazioni PD, PDL, PCI ex ecc.; Si sa, i comuni economicamente sono ridotti al minimo; inserire in um territorio come Palazzago aree edificabili in zone accettabili, come paventato significa maggior introiti come Oneri, ICI industriale, Tasse Irpef, ecc.. Non vedo lo scandalo che si vuol far credere ai paesani del problema.

  16. Scritto da g

    DOMANDA: e questa sarebbe la lega che preserva il territorio???

  17. Scritto da carlo

    NEI PROCLAMI AFFISSI AI MURI LA LEGA URLA IN DIFESA DEL TERRITORIO….
    NELLA SOSTANZA: CEMENTO SU CEMENTO…
    CHE DELUSIONE …. (VOTAVO E VOTO LEGA)!!!!
    MA CHE DELUSIONE!!!!

  18. Scritto da VedettaLombarda

    … per fortuna non tutti gli amministratori della Lega sono così …

  19. Scritto da Il Cardellino

    Cementone!!!
    Roma ladrona e poi si comportano peggio di Ricucci e Coppola.

  20. Scritto da gino

    Campagna elettorale leghista anno 2009:
    BASTA CEMENTO. DIFENDIAMO LA TERRA DEI NOSTRI PADRI.

  21. Scritto da legadelcemento

    Ah ah ah ah.. basta cemento? Ma se i leghisti dove hanno comandato hanno cementificato a piu’ non posso dando la precedenza alle imprese degli amici e finanziatori…. questa e’ davvero bella.. e’ la prima cosa che hanno fatto quando sono saliti sulle cadreghe…
    ma ormai il razzolare al contrario di quanto propagandano ai quattro venti e’ una costante da bossi in giu’.. mi meraviglio di chi si meraviglia!

  22. Scritto da uhhuuhuh

    toh, ma pensa… ancora nessun commento da parte dei leghisti.
    vediamo se diranno che è colpa di prodi

  23. Scritto da Beppe

    PDL + LEGA = COLATE DI CEMENTO

  24. Scritto da Federazione della Sinistra

    TERNO D’ISOLA
    il 9 Luglio in Cons.Comunale l’Amministrazione Leghista ha votato un provvedimento che porta nella direzione di autorizzare un’ennesima e pesante cementificazione di oltre 30.000 metri cubi
    La Lega aveva promesso in campagna elettorale “basta con la cementificazione del territorio” ..ebbene, questo e’ un provvedimento della cui paternita’ la Giunta si e’ assunta la responsabilita’
    NB. a TERNO D’ISOLA ci sono qualcosa come 600 APPARTAMENTI VUOTI (L’Eco di Bergamo del 10/07/2010)

  25. Scritto da ti ricordi montagne verdi

    eh, quanti lamenti….è cemento verde in fondo…

  26. Scritto da carmelo

    Asino di natura chi non sa leggere la sua scrittura
    … mi dicevano quando ero piccolo.
    Come il comune che scrive un piano e poi lo ritira…
    non sapendo leggere la sua scrittura

  27. Scritto da desangioan

    @3. Vedetta Lombarda, ti voglio rassicurare, purtroppo ne conosco anche di peggio, sempre costantemente leghisti. Visto che spesso commenti, rileggiti le notizie da S.Giovanni Bianco e capirai.