BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nappo: “Giunta Tentorio, primo anno debole”

Pubblichiamo l'editoriale scritto dall'ex assessore all'Urbanistica Luigi Nappo in merito al primo anno di amministrazione Tentorio.

Più informazioni su

Pubblichiamo l’intervento scritto dall’ex assessore all’Urbanistica Luigi Nappo in merito al primo anno di amministrazione Tentorio.

Con Luglio se ne va il primo anno di governo della Giunta Tentorio. Il rinnovo degli Enti locali nella stagione estiva produce, di fatto, l’esercizio amministrativo con una cadenza simile a quella dell’anno scolastico. Inoltre, chi ha esperienza specifica sa che la durata del mandato, formalmente di cinque anni, si riduce a quattro. Il primo quadrimestre serve per gli adempimenti iniziali e l’ultimo semestre è occupato già dalla campagna elettorale. In conformità a queste considerazioni un’amministrazione che intende raggiungere traguardi concreti e importanti dovrebbe utilizzare il primo anno per programmare e progettare interventi importanti e avviare iniziative capaci di lasciare il segno (accordi di programma, nuove società, progetti preliminari, infrastrutture, ricerca finanziamenti ecc.). In caso contrario si potranno anche avviare alcune opere, ma difficilmente se ne vedrà la conclusione prima della fine del mandato.

Naturalmente questo è anche tempo di bilanci provvisori con conseguenti polemiche tra maggioranza e opposizione in merito a quanto realizzato nei dodici mesi precedenti. Nell’occasione è normale la denigrazione dell’operato della parte avversa, però correttezza vuole che a parlare siano i fatti. Nel caso della Giunta di Bergamo qualche consigliere di maggioranza ha elencato una serie di risultati che stanno tutti all’interno della stessa delibera, vale a dire quella di approvazione del PGT adottato dalla precedente amministrazione. Chi appena capisce di urbanistica riconosce facilmente che la matrice è ancora quella di Bruni, nonostante qualche modifica conseguente a osservazioni accolte. Anzi, chi vanta operazioni di stampo ambientalista, farebbe bene a ricordare la soppressione di 360 mila metri quadri di parco agricolo.

Per il resto non si rinvengono iniziative propositive su alcuni temi che attendono risposte da anni come, ad esempio, Porta Sud o Tram in città (previsto da anni nel PRG). Qualcuno dovrebbe ricordarsi che Ospedale Nuovo, Fiera, Aeroporto, Stazione FS, sono presenze importanti che però non comunicano tra loro. Il treno per Orio avrà una prospettiva solo se trainato dall’Expo 2015. Un anno non è bastato per preparare un Piano Parcheggi credibile.

Per il settore sociale, da sempre fiore all’occhiello di Palazzo Frizzoni, si manifestano alcune battute a vuoto. Di recente sono pervenute lamentele da anziani che si sono viste ridotte le presenze dei servizi sociali. La risposta dell’assessore è stata quella tipica di chi non conosce la realtà dei singoli quartieri cittadini. Alcuni impegni assunti con i Centri Terza Età sono stati revocati unilateralmente con motivazioni legate alla manovra finanziaria del Governo. Circostanza negata dal Presidente del Consiglio e da Tremonti che continuano a giurare nei telegiornali che le fasce più deboli non saranno toccate. Evidente un plateale palleggio di responsabilità tra vertice e base della stessa maggioranza. Una specie di gioco delle tre carte dove la peggio tocca sempre al cittadino più debole.

Ora sono tutti contenti per la movida e per i giovedì sera e sperano che questo possa diventare il tratto qualificante della nuova amministrazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da orazio coclite

    Al direttore che pubblica volentieri questo scritto ,non lo chiamo editoriale perchè va da una sola parte ,chiedo come mai non ci sia un altro scritto della parte avversa ,che viene criticata pesantemente, senza però avere diritto di replica contemporanea.Nessuna polemica ma trovo la conferma della chiara orientazione a sinistra di BGNews.

  2. Scritto da c.zap.

    Caro Coclite,
    il pezzo di Nappo (che non mi pare sia uomo di centrosinistra come mi par di ricordare che in campagna elettorale abbia sostenuto un certo Tentorio) faceva da contraltare alla conferenza stampa del sindaco Tentorio, accompagnato peraltro dai pezzi sul successo di un anno prima e dalle fotografie. Una campana di qua, una campana di là. Poi lei è liberissimo di tenersi i suoi evidenti pregiudizi. Manifestati in questo come in altri precedenti commenti. Esiste la libertà di pregiudizio. Mi pare che la sappia esercitare benissimo. I miei complimenti.

  3. Scritto da ureidacan

    Nappo, una discreta cultura ed esperienza urbanistica, aveva però preso una posizione pregiudiziale nei confronti del progetto Sace, che pur con i suoi limiti, rappresentava un’idea di riqualificazione di un quartiere, con una piazza, un parco, una nuova chiesa e spazi pubblici. Ora Tentorio ha abbassato di due piani ed eliminato tutto il resto per la gioia del costruttore. Nella sua pregevole nota Nappo non dice niente sulla Nuova Sace.

  4. Scritto da bucci fr

    un giudizio pacato e tecnicamente ben argomentato.

  5. Scritto da PDL DOC

    Molto facile criticare quando si è fuori dalla stanza dei bottoni.
    Quando il buon Nappo governava, con la stessa parte politica che oggi critica, non ricordo interventi eclatanti anzi sono maggiori gli interventi in negativo che quelli positivi: d’altronde ha contribuito a far perdere il centro destra e vincere Bruni.
    La memoria dei bergamaschi non è così corta come vorrebbe.