BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centro diurno integrato, apertura ormai vicina

E’ in dirittura d’arrivo l’apertura del centro diurno integrato che verrà affidato alla Fondazione San Giuliano.

Più informazioni su

E’ in dirittura d’arrivo l’apertura del centro diurno integrato di Boltiere. E’ stato infatti firmato l’atto di transazione in virtù del quale il Comune di Boltiere affida per vent’anni (in pratica soltanto dieci, perché dopo dieci anni entrambe le parti sono libere di sciogliere la convenzione), alla Fondazione San Giuliano (la stessa che gestisce il CDI di Ciserano), nella forma del comodato d’uso gratuito, la gestione del “centro diurno socio-assistenziale e socio-sanitario, a favore di anziani e soggetti in condizione di fragilità”, che è in fase di ultimazione in vicolo Benaglio, fra via Buonarroti e via Ronchetti. Una struttura composta da 30 posti e 8 mini-alloggi che, dopo anni di lungaggini e ritardi, vede ripartire l’iter amministrativo, per una pronta consegna del servizio alla comunità locale. negli anni scorsi aveva incontrato intoppi burocratici che avevano rallentato, e addirittura bloccato, la sua realizzazione, iniziata nel lontano 2001. La mia amministrazione, fin dal suo insediamento, ha subito preso in mano la situazione, facendola ripartire. E ora, dopo un anno, dapprima con l’approvazione in consiglio comunale e poi con la firma della convenzione, si è riusciti a far ripartire l’operazione, peraltro in stretta sinergia con lo stesso presidente della Fondazione San Giuliano Pierluigi Maffioletti, che ha già fatto pervenire all’amministrazione comunale la proposta del servizio che intende attivare all’interno del CDI> .
Ma andiamo con ordine. La parte relativa alle opere pubbliche, cioè i tre piani fuori terra del CDI, è stata collaudata nell’agosto 2008. Ma mancavano altri interventi: l’impianto elettrico dei piani interrati, per esempio, realizzato dall’amministrazione Palazzini per una spesa di 120.000 euro; come pure l’impianto di riscaldamento, fermo da due anni e riavviato; l’arredamento, completato con una spesa di 60.000 euro. Inoltre, nell’autunno scorso si sono eseguiti interventi aggiuntivi che non erano previsti nel progetto iniziale, relativi ala copertura delle scale e delle griglie di areazione. 
Ma c’è di più. L’amministrazione comunale è intervenuta anche sulle aree esterne, che puntano a migliorare l’accesso e la funzionalità della struttura. Innanzitutto, è stata migliorata la strada di accesso al Centro Diurno Integrato, con innesto su via Buonarroti. Quindi, si è realizzato un marciapiede di collegamento sulle vie Ronchetti e Buonarroti. In corso di completamento anche un porticato che si affaccia sulla piazzetta ricavata davanti all’ingresso del CDI, che permetterà agli ospiti della struttura di fruire di spazi coperti, soprattutto durante i mesi estivi. Infine, si stanno ultimando 30 parcheggi pubblici, che troveranno spazio sui lati est e ovest di via Buonarroti, che vanno ad aggiungersi ai 22 parcheggi già realizzati al primo piano del parcheggio interrato del CDI.
L’entrata in servizio della struttura è prevista per il prossimo mese di ottobre. Da segnalare che la nuova struttura è stata intitolata a don Giovanni Maria Morandi, parroco di Boltiere dal 1945 al 1955, molto amato dalla comunità boltierese, per la sua generosità e aperta condivisione, soprattutto nell’immediato dopoguerra. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Seriano

    Abito in Valseriana.
    Un mio famigliare frequenta il CENTRO DIURNO INTEGRATO della Pia Casa di Vertova.
    Il CENTRO DIURNO (da non confondersi con i CENTRI SOCIALI!!) é una realtà molto importante, addirittura FONDAMENTALE per gli anziani con problemi, ma che potrebbero evitare il ricovero definitivo in casa di riposo.
    Purtroppo é poco conosciuto.
    Un PLAUSO CORDIALE e CALOROSO agli amministratori di Boltiere.
    Sarebbe bello leggere tra qualche mese, i commenti dei famigliari degli ospiti.