BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un addio nerazzurro per zio Pel?? “Ciao Sergio, ci hai regalato emozioni” fotogallery

Bandiera dell'Atalanta sulla bara di Sergio Damiani, 37 anni. La Curva Nord lo saluta con applausi, striscioni e fumogeni fuori dalla chiesa.

Più informazioni su

Questa volta hanno tifato per lui, come capita di fare più spesso per l’Atalanta. E’ stata una coreografia della quale la Curva Nord avrebbe fatto volentieri a meno, quella andata in scena oggi (31 luglio) fuori dalla chiesa di Redona, al termine dei funerali di Sergio Damiani, detto "Zio Pelè", 37 anni, cuoco atalantino. Ne avrebbe fatto a meno, avrebbe voluto vedere Sergio Damiani, stasera, tifare per l’Atalanta al trofeo Bortolotti. Ma è stata comunque una coreografia nella quale la Curva Nord ha messo il cuore, e tante lacrime.
Alle 9 del mattino, ben prima che iniziasse il funerale, la Curva ha fatto suo il sagrato della parrocchiale di Redona, con uno striscione sul vialetto: "Atalanta, folle amore nostro". E un altro striscione dirimpetto, dall’altro lato della strada: "Zio Pelè nel cuore di tutti noi. Ci mancherai". Sono queste le parole che hanno accolto i tifosi, gli amici e i parenti in chiesa, per l’inizio del funerale. E nella parrocchiale le magliette della Curva non si contavano, facevano un tutt’uno con quella bandiera atalantina che copriva il feretro di Sergio Damiani, davanti al quale la madre ha pianto più volte, sorretta dagli abbracci dei parenti, seguita dagli sguardi di tanti.
La voce rotta dall’emozione ha fatto sentire poco le parole di due amici dal pulpito. C’è stato l’amico di sempre, d’infanzia, che ha ricordato "i sorrisi e le corse in motorino. Siamo qui solo per salutarti, concedici tu un saluto, ci hai regalato emozioni". E un altro amico ancora, più volte in lacrime, che ha ricordato "Sergio, difensore senza spada, l’angelo bandito".
Emozioni, fino a quel lungo applauso fuori dalla chiesa, con il feretro imbandierato portato a spalla dai tifosi sul vialetto, fino all’inizio del corteo per il funerale. Un applauso, tanti fumogeni e lo striscione per l’Atalanta sullo sfondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angelo

    Sembra Napoli