BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piccola guida al pranzo in spiaggia

Mangiare sotto l'ombrellone è economico e divertente, ma servono i cibi giusti: ecco come prepararne alcuni, semplici e gustosi.

Più informazioni su

La giornata in spiaggia è lunga e mette appetito. L’ideale è un pranzo veloce e leggero, ma nutriente. Ecco qualche consiglio per la "schiscèta" balneare, onde evitare di farsi dissanguare dal chiosco che fa pagare a peso d’oro un rinsecchito tramezzino. Uno dei piatti da ombrellone più facili da preparare è la classica insalatona. Si può preparare la mattina e lasciare in frigo, ma regge bene anche se si preparara la sera prima senza aggiungere sale od olio o aceto. Perfetta l’insalata di polpo lesso, le patate bollite, i pomodorini secchi sott’olio, una cipolla di Tropea tagliata sottile. Mescolare il tutto. Condire con l’olio extravergine, rosmarino e un po’ di basilico, sale. Al momento di andare a tavola unire il succo di limone – meglio quello d’Amalfi, profumatissimo – e altro basilico fresco.
Ottima e insolita l’insalata di grano. Potete utilizzare l’etnico bulgur o, più semplicemente, il grano che ora si trova facilmente anche nei supermercati. Il grano si deve bollire, come si fa per il riso. Poi si condisce con pomodorini rossi non troppo maturi tagliati a pezzetti, lamelle di cipolla di Tropea, tonno in scatola, tantissima menta fresca, il succo di limone, olio e succo di limone. Freschissima.
Sostanziosa l’insalata di tonno, patate lesse e capperi. Si unisce il tonno sott’olio – la qualità deve essere ottima -, le patate fatte a tocchetti dopo che sono state lessate in modo da farle rimanere un po’ durette, i pomodori rossi a pezzi, un cucchiaio dei capperi sotto sale non dissalati, origano, olio extravergine d’oliva. Al momento di servire unite l’aceto. Ottimo anche sulla bruschetta.
Una buona lternativa è il pollo. Petti di pollo lessati, sedano bianco, emmental, un po’ di noci e il gioco è fatto. Tagliare a striscette il pollo e il formaggio. Sminuzzare il sedano. Unire il tutto. Versare l’olio. Essendoci il formaggio, meglio evitare aceto e limone.
Ed ora i super romani pomodori al riso. Qui le dosi ci vogliono. Per sei persone: 12 pomodori tondi, rossi, compatti; mezzo chilo di riso, quasi un chilo di patate, aglio, prezzemolo, basilico, olio, sale e pepe. Tagliare la parte alta dei pomodori come fosse un coperchio, il taglio, a ¾ del pomodoro. Svuotare delicatamente l’ortaggio, salarlo e metteremo a testa in giù così da perdere l’acqua di vegetazione. La Polpa raccoglierla in una ciotola dopo averla passata. Unire il riso, le erbe, l’aglio, salate il pomodoro. Lasciare per un’ora in frigo. Riempire poi i pomodori cavi con il ripieno. Coprire il pomodoro con il cappelletto. Mettere in una teglia, meglio il classico ruota, insieme alla patate fatte a spicchi e sbucciate. Cuocere a 200 gradi per 30 minuti. Far raffreddare e mettere in frigo: la mattina dopo saranno pronti da portar ein spiaggia.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.